Lyndon e Helga LaRouche sono stati intervistati il 27 dicembre da Radio Cina Internazionale (sezione in lingua inglese) in occasione della formale istituzione della Banca Asiatica d’Investimento per le Infrastrutture (BAII/AIIB). Rispondendo ad una domanda sul ruolo della banca e sulla decisione di usare il dollaro per i suoi primi prestiti, Lyndon LaRouche ha affermato che il dollaro potrebbe subire un calo per via del collasso dell’economia nazionale americana, mentre l’economia cinese e la sua valuta sono in crescita. Pur con i suoi tanti problemi l’economia cinese prosegue nella sua crescita, ha aggiunto, mentre l’economia degli Stati Uniti d’America sta collassando. Il pericolo, piuttosto, è che gli Stati Uniti in mano a un’amministrazione, quella di Obama, controllata dai britannici potrebbero lanciare una guerra nucleare per impedire questi sviluppi positivi.

Helga Zepp-LaRouche ha aggiunto che l’orientamento che assumeranno gli Stati Uniti nei prossimi anni potrebbe essere decisivo. “Fin dall’inizio il Presidente cinese Xi Jinping ha invitato gli Stati Uniti a collaborare in questi progetti, e continua ad esservi aperto”. Gli Stati Uniti potrebbero rispondere in un modo imperiale e cercare di sabotare questi importanti sviluppi, oltreché lo stesso nuovo orientamento nel pensiero economico rappresentato dalla banca e dalla Nuova Banca per lo Sviluppo. Oppure gli Stati Uniti potrebbero prendere a cuore i veri interessi del popolo americano e rispondere affermativamente a questo nuovo ordine economico, proprio aderendo alla banca e collaborando con la Cina e i suoi pari nello sviluppo dell’economia mondiale.


Dall’istante 6:35



L’emittente in lingua italiana oggi precisa che il progetto

“una Cintura e una Via” non è uno strumento geopolitico

Il 29 dicembre, durante una conferenza stampa di rountine, il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Lu Kang, ha affermato che il progetto “una Cintura e una Via” è un’iniziativa di cooperazione regionale aperta e inclusiva, non è uno strumento geopolitico; la Cina persevera nei principi del “discutere, costruire e condividere insieme”, promuovendo ulteriormente la cooperazione pragmatica in vari settori tra i Paesi lungo “una Cintura e una Via” e realizzando benefici reciproci.

Lu Kang ha affermato che il progetto “una Cintura e una Via” contribuisce a migliorare il livello di interconnessione tra il continente eurasiatico e gli altri continenti, a realizzare la diversificazione economica, energetica e commerciale dei paesi continentali, a creare occupazione nei Paesi interessati, a promuovere la ripresa economica mondiale. Ciò è quindi vantaggioso per tutto il mondo.

Fonti:
http://english.cri.cn/7146/2015/12/28/3641s910415.htm
http://italian.cri.cn/1781/2015/12/29/101s260995.htm