image

image

Lo Schiller Institute diventa membro fondatore del centro studi di CGTN

Il 4 dicembre il gruppo mediatico internazionale cinese di lingua inglese CGTN (China Global Television Network) ha dato vita ad un centro studi internazionale alla presenza di oltre trecento partecipanti dal mondo dell’informazione, della politica, degli affari e della tecnologia. Il nuovo pensatoio avrà “rapporti di collaborazione con cinquanta autorevoli pensatoi mondiali allo scopo di […]

Vai all'articolo...

Le ingerenze straniere nelle proteste di Hong Kong potrebbero ritorcersi

Hong Kong ha vissuto un’altra giornata di rivolte il 20 ottobre, quando i rivoltosi hanno sfidato apertamente un divieto a manifestare. La polizia li attendeva in forze, ma come è accaduto in precedenza, essi hanno messo a ferro e fuoco parti della città. Due giorni prima v’era stata una grossa manifestazione pacifica che chiedeva la […]

Vai all'articolo...

Perdita di produttività e fallimento dei salvataggi bancari

Un quadro decisamente a tinte fosche è quello che emerge dal rapporto di quest’anno del Forum Economico Mondiale, dal titolo Global Competitiveness Report 2019. Il rapporto è considerato un indicatore di quanto un’economia si avvicini alla frontiera della competitività in vari settori economici, analizzando fattori quali la produttività, le infrastrutture, il mercato del lavoro, il […]

Vai all'articolo...

Trump rovescia la scacchiera della geopolitica britannica

Annunciando il ritiro delle truppe statunitensi dalla Siria e la fine della politica bush-obamiana di guerre perenni, al contempo rievocando la famosa denuncia del “complesso militare-industriale” (CMI) del Presidente Eisenhower, Donald Trump ha veramente rovesciato la scacchiera della geopolitica post-bellica. Questo affondo capita proprio mentre l’intero sistema finanziario transatlantico, da cui dipende il potere del […]

Vai all'articolo...

Il quotidiano francese Le Figaro pubblica due importanti dichiarazioni dello Schiller Institute

Due dichiarazioni dello Schiller Institute, “il mondo ha bisogno della cooperazione sino-americana” e “fermiamo questa guerra commerciale che può condurre a un crac sui mercati” sono state pubblicate il 13 settembre dal quotidiano francese Le Figaro. Gli articoli sono stati pubblicati come annunci pagati da amici dello Schiller Institute, preoccupati dalle gravi conseguenze della guerra […]

Vai all'articolo...

John Bolton trova sostenitori nel partito della guerra

Il siluramento del consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton, annunciato da Trump il 10 settembre, non dovrebbe aver sorpreso alcuno. Bolton aveva ripetutamente agito per sabotare alcune delle più importanti iniziative del Presidente e, in più casi, si è comportato come se il Presidente fosse egli. Sono stati identificati alcuni elementi scatenanti la decisione:* […]

Vai all'articolo...

Il tema che definisce oggi i rapporti internazionali

Il tema dei rapporti sino-americani è di preminente importanza nella situazione strategica odierna. Sul fronte commerciale, il primo settembre Washington ha imposto una nuova serie di dazi su oltre 360 miliardi di dollari in prodotti cinesi e Pechino lo ha fatto su 110 miliardi di esportazioni americane in Cina. Ciononostante, dopo discussioni costruttive tra i […]

Vai all'articolo...

Ma qual è la politica americana verso la Cina e Hong Kong?

Di fronte a quella che i cinesi definiscono una “rivoluzione colorata” a Hong Kong, che si aggiunge al tira e molla dei negoziati commerciali tra Stati Uniti e Cina, e alle accuse di “aggressione imperiale” della Cina con la Nuova Via della Seta, aumenta la legittima preoccupazione di Pechino su chi decida veramente la politica […]

Vai all'articolo...

La fine del sistema neoliberista: non è colpa della Cina!

Mentre si moltiplicano i segni di un’imminente “recessione globale”, il consenso quasi unanime sui media è che la causa principale della crisi sarebbe nella “guerra commerciale” tra Cina e Stati Uniti o, detto in altri termini, nella tendenza imperiale cinese rappresentata dalla Iniziativa Belt and Road (BRI), unita all’”incompetenza” e “impulsività” di Trump. Invece di […]

Vai all'articolo...

Il bazooka delle banche centrali e le destabilizzazioni non salveranno il sistema

Il rapporto della Camera dei Lord intitolato “Politica Estera Britannica in un Ordine Mondiale in Cambiamento”, pubblicato nel dicembre 2018 , prende di mira quattro nazioni per azioni di intervento e destabilizzazione: Cina, Russia, India e Stati Uniti d’America. Si tratta esattamente delle quattro potenze che Lyndon LaRouche identifico come le uniche che, se alleate, […]

Vai all'articolo...

Xinhua cita lo Schiller Institute sul ruolo britannico nelle rivolte a Hong Kong

Un articolo dell’agenzia cinese Xinhua in lingua inglese, che cita anche altri esperti francesi, scrive: “Christine Bierre, direttrice del settimanale Nouvelle Solidarité ed esperta dello Schiller Institute in Francia, ritiene che quello che sta accadendo a Hong Kong sia chiaramente un tentativo di rivoluzione colorata sostenuto dai neoconservatori negli Stati Uniti. Ma svolge un ruolo […]

Vai all'articolo...

La disperazione dell’oligarchia finanziaria anglo-americana dietro la spinta per cambiare i regimi e per l’ecoterrorismo

Mentre tutto indica che andiamo verso un nuovo crac finanziario, peggiore di quello del 2008, l’oligarchia finanziaria anglo-americana cerca di impedire i progressi della Nuova Via della Seta prendendo di mira Cina e Russia, e di utilizzare la frode dei cambiamenti climatici per convincere la gente ad accettare passivamente un’austerità radicale e la riduzione della […]

Vai all'articolo...

Le rivolte a Hong Kong: l’ennesimo gioco di potere?

Il mondo è rimasto colpito dal livello di violenza raggiunto in quelle che inizialmente erano manifestazioni pacifiche contro il tentativo di introdurre a Hong Kong una legge sull’estradizione seguendo un progetto del Capo Esecutivo di Hong Kong Carrie Lam (foto), che ha deciso di imporle nonostante l’opposizione del mondo produttivo, sia locale sia sulla terraferma, […]

Vai all'articolo...

La mancanza di conoscenza delle “bellissime opzioni che abbiamo” è il problema principale

La “febbre lunare”, scatenata a livello internazionale intorno alle celebrazioni del Cinquantenario dello sbarco sulla Luna, continua a diffondersi, insieme all’esaltazione per i vari progetti spaziali a cui lavorano molte nazioni. * Il 22 luglio, l’India ha lanciato con successo la missione Chandrayaan-2 per cercare acqua sul Polo Sud della Luna. * L’anno prossimo la […]

Vai all'articolo...

Cooperazione eurasiatica e Libia all’ordine del giorno della visita di Putin a Roma

Con la visita del Presidente russo Vladimir Putin a Roma il 4 luglio Italia e Russia hanno compiuto un passo ulteriore verso il Nuovo Paradigma. Al centro dei colloqui, la crisi libica e la cooperazione economica. Sul primo tema, Putin e il premier Conte hanno chiesto un immediato cessate il fuoco e la ripresa del […]

Vai all'articolo...

Michele Geraci risponde ai critici della Nuova Via della Seta

Sul podio del secondo convegno sulla Nuova Via della Seta organizzato da Xinhua e Class Editori nell’ex Borsa Italiana di Milano, il sottosegretario Geraci ha risposto a numerose critiche alla recente firma del Memorandum d’Intesa (MoU) con la Cina. Essenzialmente, ha detto, chi vuole allarmare a proposito degli investimenti cinesi nei porti italiani dimentica o […]

Vai all'articolo...

Trump e Xi decidono di rilanciare i negoziati commerciali

Durante il loro incontro a Osaka, i Presidenti Trump e Xi hanno deciso di interrompere lo stallo di sette settimane e riprendere i negoziati sul commercio. Trump ha accettato di non applicare ulteriori tariffe sulle esportazioni cinesi, mentre Xi ha accettato di aumentare gli acquisti cinesi di merci statunitensi per ridurre lo squilibrio commerciale, in […]

Vai all'articolo...

Leader cinesi e nordcoreani discutono della denuclearizzazione della penisola

Il Presidente cinese Xi Jinping ha compiuto una visita di stato nella Corea del Nord il 20 e 21 giugno, la prima visita di un capo di stato e leader del Partito Comunista Cinese da quattordici anni. Anche se non sono stati resi noti i contenuti dell’incontro, il primo punto all’ordine del giorno era la […]

Vai all'articolo...

Helga Zepp-LaRouche alla CGTN: l’Italia ha indicato la strada all’UE

La fondatrice dello Schiller Institute, Helga Zepp-LaRouche (nella foto durante un recente convegno in Cina), e il direttore dell’EIR a Washington, William Jones, sono stati ospiti del noto giornalista Yang Rui per la puntata del 13 giugno della nota trasmissione “Dialogo” trasmessa in prima serata sul canale cinese in lingua inglese CGTN (China Global Television […]

Vai all'articolo...

De Gasperis (OBOR) sull’effetto stabilizzante della Nuova Via della Seta

Il dott. Michele de Gasperis (foto), presidente dell’Istituto Italiano OBOR (One Belt One Road) ha sottolineato in un’intervista esclusiva all’EIR l’effetto strategico stabilizzatore della Belt and Road Initiative (Nuova Via della Seta) e ha confutato le accuse alla Cina di “diplomazia del debito”. De Gasperis, che ha organizzato una riuscita Esposizione OBOR alla Fiera di […]

Vai all'articolo...

La crisi del governo austriaco rientra in un piano più ampio di destabilizzazione

La pubblicazione di un video girato in segreto che mostra il vicecancelliere austriaco Heinz Christian Strache durante un incontro privato, con una bionda presumibilmente russa che si offre di investire denaro illegale in Austria, ha provocato il 18 maggio le dimissioni immediate del leader del Partito della Libertà dal governo. Rilanciato ampiamente da tutti i […]

Vai all'articolo...

Helga Zepp-LaRouche in visita in Cina, parla alla conferenza sulle civiltà asiatiche

Helga Zepp-LaRouche, fondatrice e presidente dello Schiller Institute, è appena tornata da una visita di 10 giorni in Cina, che includeva interventi pubblici, interviste e incontri privati. La visita è iniziata con la partecipazione alla Conferenza sul Dialogo tra le Civiltà Asiatiche, che si è tenuta il 15-16 maggio a Pechino ed è stata aperta […]

Vai all'articolo...

Si parla di più tra Stati Uniti, Cina e Russia

Tra le superpotenze si registra una maggiore cooperazione, anche se chi segue i soliti media non se n’è accorto. Esaminiamo il risultato del viaggio a Soci del “falco” Segretario di Stato Mike Pompeo il 14 maggio, che ha sorpreso più di un osservatore. Pompeo ha detto ai giornalisti: “Il Presidente Trump ha chiarito che si […]

Vai all'articolo...

Russia e Stati Uniti devono raffreddare i punti caldi

Molti si saranno chiesti come mai il Presidente Trump abbia deciso di inviare il Segretario di Stato Mike Pompeo a incontrare il Presidente russo Vladimir Putin e il Ministro degli Esteri Sergei Lavrov il 14 maggio, dati gli attacchi quotidiani sferrati a Mosca dal Dipartimento di Stato. Apparentemente, Trump si fida che Pompeo rappresenterà il […]

Vai all'articolo...

La nuova ondata di terrorismo prende di mira la Nuova Via della Seta

Nella storia moderna, l’impero britannico è sempre stato la madre del terrorismo come forma di guerra irregolare. Oggi ci sono buoni motivi per ritenere che il bersaglio strategico di questa nuova ondata di terrorismo sia l’Iniziativa Belt and Road della Cina. Pochi giorni dopo gli attacchi terroristici di Pasqua nello Sri Lanka, il presunto leader […]

Vai all'articolo...

Grande successo del secondo Forum Belt and Road a Pechino

Il secondo Belt and Road Forum per la Cooperazione Internazionale tenutosi a Pechino dal 25 al 27 aprile ha consolidato quella che è diventata la maggiore iniziativa per le infrastrutture e la connettività nella storia moderna. Circa centocinquanta Paesi, tra cui 37 capi di stato e di governo, e novanta organizzazioni internazionali hanno partecipato all’evento, […]

Vai all'articolo...

La Nuova Via della Seta progredisce in Europa e altrove

L’Iniziativa Belt and Road (BRI, o Nuova Via della Seta) ha fatto progressi nelle ultime due settimane con i viaggi del Premier cinese Li Keqiang in Europa, che hanno fatto séguito al viaggio del Presidente Xi Jinping in Italia, Francia e Monaco una settimana fa. In quell’occasione, come abbiamo riferito, il governo italiano firmò un […]

Vai all'articolo...

Il Parlamento britannico teme la Nuova Via della Seta

La Commissione Affari Esteri della House of Commons (camera bassa) del Parlamento britannico ha pubblicato il 4 aprile un documento strategico in cui si raccomanda al governo di Sua Maestà di non firmare alcun Memorandum d’Intesa con la Cina sulla Belt and Road Initiative (BRI, o Nuova Via della Seta). Lungi dall’essere un semplice atto […]

Vai all'articolo...

Mentre l’economia tedesca è in stallo, Duisburg guarda alla Nuova Via della Seta

Gli ultimi dati recenti sull’economia tedesca, la principale in Europa, non sembrano promettenti. Alcuni indicatori: gli ordini esteri per l’industria sono in declino da diversi mesi consecutivi; il principale gruppo di consiglieri economici del governo è stato costretto a correggere la propria prognosi per il 2019, da una crescita dell’1.9% a solo lo 0.8%; la […]

Vai all'articolo...

Anniversario della NATO: nuove provocazioni contro Russia e Cina nel tentativo di mettere alla corda Trump

Il 70esimo anniversario della fondazione della NATO è stato celebrato quest’anno il 4-5 aprile a Washington. L’impero britannico ha colto l’occasione per riaffermare la propria supremazia strategica, con un assalto frontale contro Russia e Cina ed uno sfacciato tentativo di intrappolare il Presidente americano Trump nei propri disegni geopolitici. La prima mossa è stata quella […]

Vai all'articolo...

Fondata in Germania una nuova iniziativa di PMI per la Nuova Via della Seta

Il 29 marzo, nella città portuale di Brema è stata ufficialmente fondata l’Associazione Federale per la Via della Seta Tedesca (BVDSI). Il fatto che la nuova iniziativa rifletta il desiderio delle piccole e medie imprese tedesche di cooperare all’interno dell’Iniziativa Belt and Road cinese ha già provocato commenti preoccupati e in parte anche maliziosi dei […]

Vai all'articolo...

La Cina costruisce l’hub ad alta tecnologia più grande al mondo

Il 18 febbraio il Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese ed il Consiglio di Stato della Cina hanno reso noti piani dettagliati per lo sviluppo della “Greater Bay Area” che va dalla regione costiera di Guangdong fino a Hong Kong e Macao. Il progetto promette di diventare uno dei più grandi centri di produzione industriale […]

Vai all'articolo...

L’Italia aderisce alla Nuova Via della Seta e indica la strada all’Europa

Con la firma del Memorandum d’Intesa (MoU) sulla “Cooperazione nell’ambito della Via della Seta economica e dell’Iniziativa per una Via della Seta Marittima del XXI Secolo” l’Italia è diventata la prima grande nazione industrializzata, il primo membro del G7 e il primo membro fondatore dell’Unione Europea ad aderire ufficialmente alla Belt and Road Initiative. L’accordo […]

Vai all'articolo...

Geraci: quando soffia il vento, costruiamo mulini, non muri

Al convegno “l’Italia sulla Nuova Via della Seta” tenuto da Regione Lombardia e MoviSol a Milano il 13 marzo, il sottosegretario Michele Geraci (a sinistra nella foto) ha risposto alle critiche di molti, compresi i media internazionali come Financial Times, Reuters, Handelsblatt e altri, sul fatto che per la prima volta un membro del G7 […]

Vai all'articolo...

Geraci ed Helga Zepp-LaRouche al convegno “l’Italia sulla Nuova Via della Seta” a Milano

Si è tenuto ieri a Milano, presso la sala congressi di Regione Lombardia, il convegno “l’Italia sulla Nuova Via della Seta” indetto da MoviSol e Regione Lombardia. Relatori di spicco erano Helga Zepp-LaRouche, presidente dello Schiller Institute, vedova dell’economista americano Lyndon LaRouche mancato un mese fa, e nota in Cina come “la signora della via […]

Vai all'articolo...

Panico negli ambienti geopolitici per l’adesione italiana alla BRI

Una coalizione di forze che include la Commissione Europea, impopolari governi, la City di Londra, neocon americani e l’immancabile quinta colonna domestica ha lanciato un tentativo di sabotare la visita del Presidente cinese Xi Jinping in Italia il 22-23 marzo. Il tentativo si è focalizzato sul testo del Memorandum d’Intesa che dovrebbe essere pronto per […]

Vai all'articolo...

Sorpresa: si sgonfia la “guerra commerciale” tra Stati Uniti e Cina

Il secondo round di negoziati commerciali tra Stati Uniti e Cina si è concluso con chiari segni di progresso confermando le valutazioni di chi, come questa newsletter, ha sempre ritenuto probabile un accordo. Quando Trump ha incontrato la delegazione cinese nell’Ufficio Ovale il 22 febbraio, i progressi raggiunti hanno fatto decidere di farla restare altri […]

Vai all'articolo...

Una “nuova architettura di sicurezza” è nell’interesse dei paesi europei

L’evoluzione del quadro strategico è caratterizzata questa settimana da una possibile svolta decisiva nei negoziati commerciali tra Stati Uniti d’America e Repubblica Popolare della Cina e dal secondo vertice tra Donald Trump e il leader nordcoreano Kim Jong-un, previsto per il 27-28 febbraio ad Hanoi. Allo stesso tempo, il “partito della guerra” transatlantico è in […]

Vai all'articolo...

Geraci: la Cina dovrebbe costruire infrastrutture negli Stati Uniti

La Cina dovrebbe investire nelle infrastrutture statunitensi per correggere lo squilibrio commerciale tra i due Paesi. Questa proposta, giа avanzata dallo Schiller Institute, è stata rilanciata dal sottosegretario allo Sviluppo Economico Michele Geraci in un’intervista a Class-NCBC il 23 gennaio. Geraci si è detto non sorpreso della recente svolta positiva nella disputa commerciale sinoamericana, ricordando […]

Vai all'articolo...

Il progettista del programma spaziale cinese Wu Weiren parla dei progetti futuri

Durante una conferenza stampa dedicata alla missione Chang’e-4 e a quelle che la seguiranno, il vice direttore dell’ente spaziale cinese (CNSA) Wu Yunhua e il progettista capo Wu Weiren del programma lunare hanno dichiarato che la CNSA sta organizzando il lavoro di esperti cinesi relativo alle prossime fasi di esplorazione lunare, per ora articolate in […]

Vai all'articolo...

Xi Jinping promuove la diplomazia tra Corea del Nord e Stati Uniti

Dalla Casa Bianca giungono segnali incoraggianti su un possibile nuovo incontro tra il Presidente nordcoreano Kim Jong-un e il Presidente Trump. Il leader nordcoreano ha scritto una lettera personale alla sua controparte americana per il Nuovo Anno, accolta calorosamente da Trump, che l’ha mostrata a un Consiglio dei Ministri il 3 gennaio, dicendo “abbiamo proprio […]

Vai all'articolo...

Le dinamiche positive che determinano gli eventi mondiali e che i media cercano di nasconderci

Senza lo Schiller Institute e il movimento di LaRouche, pensereste che non esista un principio di ordine nel mondo, ma solo il caos, ad esempio un pazzo alla Casa Bianca, il completo collasso in Europa, il caos finanziario. Ma l’unico modo per dare un senso alle cose è di concentrarsi sul lungo arco degli sviluppi […]

Vai all'articolo...

Con la missione lunare cinese il Nuovo Paradigma entra nello spazio

Gli esperti lo attendevano e noi avevamo avvertito i nostri lettori, ma per l’opinione pubblica mondiale la missione lunare cinese Chang’e 4 ha prodotto uno choc simile a quello dello Sputnik, il primo satellite artificiale messo in orbita nel 1957. All’epoca, l’Unione Sovietica sorprese coloro che la consideravano troppo arretrata per poter superare gli Stati […]

Vai all'articolo...

Trump rifiuta l’agenda di guerra permanente dell’impero britannico, provocando l’isteria dei neocons

L’annuncio del presidente Trump di un immediato ritiro delle truppe americane dalla Siria e la riduzione delle truppe in Afghanistan ha suscitato una reazione ipocrita e isterica da parte del partito da sempre favorevole alla guerra, che include i “democratici” e i media cosiddetti “liberali”, oltre ai soliti neoconservatori. Trump sta realizzando quanto aveva promesso […]

Vai all'articolo...

India e Giappone pensano a progetti congiunti in Africa ed Asia

Citando un diplomatico indiano il quotidiano The Statesman di Kolkata riferisce che l’India e il Giappone hanno dato inizio al processo di identificazione dei progetti da intraprendere congiuntamente nell’ambito dell’iniziativa detta Corridoio di Sviluppo Afro-Asiatico (CSAA/AAGC): “Le due nazioni sono in contatto continuo. L’idea è di lanciare innanzitutto alcuni progetti infrastrutturali nei Paesi africani, che […]

Vai all'articolo...

Yan Xuetong mette in guardia dalla crisi che potrebbe colpire Stati Uniti e Cina assieme

Rispondendo all’articolo-domanda “Chi comanderà il mondo?” sulla copertina di Foreign Affairs, sulla medesima rivista lo studioso cinese Yan Xuetong, decano dell’Istituto per le Relazioni Internazionali dell’Università di Tsinghua, si è espresso criticamente contro il “trumpismo” che a suo dire comporterebbe “l’abdicazione dalla guida politica del globo”, ma nota come ciò sarebbe il risultato dell’aver “spinto […]

Vai all'articolo...

Le bugie contro Cina, Russia e Trump provengono dagli stessi ambienti britannici che hanno provocato la crisi

Con tutto il successo che la Cina ha avuto nell’innalzare i livelli di vita della sua popolazione negli ultimi quarant’anni, come mai viene sottoposta a una campagna di “maliziose falsità” (in Affari esteri, nel documentario ARTE e nei media in generale), in particolare perché sta aiutando le altre nazioni a ottenere risultati simili, con la […]

Vai all'articolo...

Nel 2019 la priorità per l’Europa sarà lo sviluppo dell’Africa

Il mondo transatlantico si accinge ad accomiatarsi dal 2018 in uno stato di turbolenza e sotto la minaccia di un crac finanziario peggiore del 2008. La protesta di massa in Francia non è che l’ultima manifestazione di una rivolta generale contro il paradigma neoliberista, l’ingiustizia sociale e l’austerità che attraversa il vecchio continente. Emmanuel Macron, […]

Vai all'articolo...

Il Portogallo diventa il primo membro dell’UE ad aderire ufficialmente all’Iniziativa Belt and Road

Durante la visita del Presidente cinese Xi Jinping in Portogallo, il 4-5 dicembre, i due Paesi hanno firmato un memorandum d’intesa sulla “cooperazione nel contesto della Via della Seta Marittima e della Belt and Road”, nonostante le pressioni, esplicite e nascoste, esercitate da Bruxelles per non farlo. Il governo portoghese e quello cinese concordano che […]

Vai all'articolo...

Il dialogo commerciale tra Stati Uniti e Cina potrebbe essere disturbato dall’arresto della dirigente di Huawei

L’arresto di Meng Wanzhou (nella foto con Putin), direttrice finanziaria di Huawei Technologies, ha colto di sorpresa il mondo essendo avvenuta all’indomani della ripresa del dialogo commerciale tra Cina e Stati Uniti, deciso personalmente lo stesso giorno dai Presidenti Trump e Xi al vertice G20 a Buenos Aires. La Meng è stata arrestata dalle autorità […]

Vai all'articolo...

La Spagna aderisce sottovoce alla Nuova Via della Seta

Nonostante i sabotaggi di Bruxelles, la Spagna ha messo in chiaro durante la visita del Presidente cinese Xi Jinping il 27-28 novembre che anche Madrid ha capito che il futuro sta nella cooperazione con la Cina nell’Iniziativa Belt and Road (BRI, o Nuova Via della Seta). Ancora timoroso di agire indipendentemente dall’Unione Europea, il governo […]

Vai all'articolo...

Xi e Trump decidono di allentare le tensioni

Grande soddisfazione è stata espressa nelle dichiarazioni ufficiali e informali da parte cinese e americana dopo il relativo vertice. Nel comunicato ufficiale della Casa Bianca si cita il Presidente americano che afferma: “È stato un incontro straordinario e produttivo, con possibilità illimitate sia per gli Stati Uniti sia per la Cina. Lavorare col Presidente Xi […]

Vai all'articolo...

L’Italia blocca (per ora) lo schema anti-cinese dell’UE

La Commissione UE aveva predisposto uno schema per centralizzare a Bruxelles le decisioni sugli investimenti esteri, formalmente per proteggere gli interessi strategici dell’Europa, ma di fatto rivolto contro la Cina. Il meccanismo prevedendo che Bruxelles sia informata degli investimenti previsti in modo da scrutinarli. Addirittura un Paese membro dell’UE potrebbe chiedere informazioni riguardo a un […]

Vai all'articolo...

La Cina costruisce in Mozambico il ponte sospeso più lungo d’Africa

Il Presidente del Mozambico Filipe Nyusi (foto) ha inaugurato ufficialmente nella capitale Maputo un nuovo ponte sospeso, iniziato quattro anni fa e costato 750 milioni di dollari. Il ponte tra Maputo e Catembe è parte di un’infrastruttura per il collegamento alla Repubblica Sudafricana, finora raggiungibile soltanto via nave. “Con il completamento del ponte… viene garantito […]

Vai all'articolo...

L’Import Expo di Shanghai apre al mondo l’enorme mercato del consumo cinese

Il primo Import Expo internazionale cinese che si è aperto il 5 novembre a Shanghai è un segnale importante e indica che la leadership cinese intende proseguire sulla via delle riforme e delle aperture iniziata quaranta anni fa da Deng Xiaoping, e che la crescita cinese non va vista come una minaccia per le altre […]

Vai all'articolo...

Delegazione di parlamentari italiani in Cina per discutere la cooperazione sulla Nuova Via della Seta e l’Africa

“Possiamo affrontare con successo tutte le principali sfide del futuro solo con un dialogo aperto, costruttivo e di amicizia con il popolo cinese e i suoi rappresentanti”. A dichiararlo è il presidente della Commissione Affari Esteri del Senato Vito Petrocelli, attualmente in Cina con una delegazione parlamentare italiana, di cui fa parte anche il Sen. […]

Vai all'articolo...

L’approccio cinese all’Africa dimostra come si possa eliminare la povertà

Pubblichiamo questa dichiarazione di Kesha Rogers, candidata indipendente al Congresso nel Texas. “L’esistenza della povertà negli Stati Uniti non dovrebbe essere accettata quale male necessario o problema insolubile, ma dovrebbe essere considerata una crisi che richiede misure di emergenza. È una questione di volontà e priorità, non di risorse”. Martin Luther King La grande capacità […]

Vai all'articolo...

Elezioni di metà mandato negli Stati Uniti: è in gioco guerra o pace

Tra meno di quattro settimane gli elettori americani determineranno il futuro dell’umanità. Se la rivolta giacobina promossa dal movimento “Resist”, finanziato da Soros e sostenuto da Obama e la Clinton, sconfitti nel 2018, riuscirà a far ottenere la maggioranza ai democratici alla Camera e al Senato, il mondo andrà verso la guerra. Una vittoria democratica […]

Vai all'articolo...

Nasce BRIX durante il Forum svedese sulla Nuova Via della Seta

“Se vuoi arricchirti, per prima cosa costruisci una strada!”, dice un vecchio proverbio cinese citato da Hussein Askary, esponente dello Schiller Institute, nel moderare il II Forum Commerciale Sino-Svedese, ospitato dal Consiglio Commerciale Sino-Svedese e dalla neonata associazione chiamata Belt & Road Executive Group in Sweden (BRIX) presso il Grand Hotel Winter Garden di Stoccolma, […]

Vai all'articolo...

Cooperazione tra le grandi potenze per tornare ai principii della Pace di Westfalia

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York sta diventando un forum sulle idee cruciali dell’arte dello stato cruciali per porre fine alla retrograda geopolitica britannica e al culto del denaro nella forma della “globalizzazione” e, soprattutto, per definire i principii dell’economia fisica che la sopravvivenza dell’umanità richiede. Il contributo cruciale del nostro movimento internazionale […]

Vai all'articolo...

Lo spirito della Via della Seta e l’Europa delle tre scimmiette

La scorsa settimana abbiamo documentato come Cina e Russia abbiano recentemente rafforzato la cooperazione economica e strategica. Questo processo non sarà disturbato dalla recente decisione del Dipartimento di Stato americano di applicare sanzioni al Dipartimento di Sviluppo dei Macchinari di Pechino e al suo direttore, per l’acquisto di forniture militari russe nel 2017. La Cina […]

Vai all'articolo...

L’Italia spera di concludere entro la fine dell’anno i negoziati con la Cina nell’ambito della Nuova Via della Seta

Il vicepresidente del Consiglio e ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro Luigi Di Maio, in Cina insieme al sottosegretario Michele Geraci, ha dichiarato che questa visita “ci eleva al ruolo di partner privilegiato della Cina”, con cui Di Maio spera di concludere entro la fine dell’anno i negoziati nell’ambito della Nuova Via della Seta, […]

Vai all'articolo...

Italia e Cina firmano intesa per sviluppare l’Africa

Il governo italiano sta facendo passi concreti per mantenere la promessa di conquistare la prima fila nella Belt and Road Initiative cinese. Dopo aver costituito una “Task Force China” e le due riuscite missioni del Ministro dell’Economia Giovanni Tria e del sottosegretario Michele Geraci, il Ministero dello Sviluppo Economico e la Commissione Nazionale Cinese per […]

Vai all'articolo...

Lo Schiller Institute mette all’ordine del giorno il Nuovo Paradigma

Alla vigilia dell’Assemblea Generale dell’ONU che si aprirà il 18 settembre, lo Schiller Institute ha indetto una conferenza a New York per sollecitare un’alleanza che debelli la minaccia di una guerra mondiale e costruisca un futuro condiviso dell’umanità. La manifestazione è stata aperta da Helga Zepp-LaRouche, presidente internazionale dello Schiller Institute (SI), sfidando il pubblico […]

Vai all'articolo...

I leader africani smentiscono la narrazione della “trappola del debito”

Anche se i media occidentali in genere hanno parlato poco del Forum sulla Cooperazione Sino-Africana (FOCAC), quelli che lo hanno fatto hanno spesso riecheggiato la linea secondo la quale la Cina starebbe affogando i Paesi africani in un debito che non saranno mai in grado di ripagare, la cosiddetta “trappola del debito”. A questi argomenti […]

Vai all'articolo...

Lo spirito del Nuovo Paradigma è inarrestabile a dispetto dei guerrafondai

Il mese di settembre sarà decisivo per il consolidamento del nuovo paradigma della cooperazione win-win. Dopo il successo del vertice Cina-Africa a Pechino, si apre il Forum Economico Orientale (11-13 settembre a Vladivostok) dove, nel contesto degli sviluppi positivi sulla penisola coreana, la cooperazione in Asia farà passi avanti. Farà seguito l’Assemblea Generale delle Nazioni […]

Vai all'articolo...

Helga Zepp-LaRouche: collaborando con la Cina, l’Africa avrà un futuro

A coloro che non hanno perduto il coraggio e l’immaginazione, l’apertura dei lavori del Forum sulla Cooperazione Sino-Africana (FOCAC, Forum on China-Africa Cooperation) offrirà una prospettiva sul futuro dell’umanità. Davanti ai capi di stato e di governo di cinquantatré Paesi africani, il Presidente Xi Jinping ha illustrato una strategia comune per compiere un balzo nel […]

Vai all'articolo...

Cina e Africa decidono di “camminare insieme verso la prosperità”

Il Forum per la Cooperazione Cina-Africa, che si è tenuto a Pechino il 3 e 4 settembre, ha riunito i capi di stato e di governo di tutti i Paesi africani e le loro controparti cinesi, all’insegna del titolo: “Cina e Africa: verso una comunità sempre più forte dal destino condiviso tramite la cooperazione win-win”. […]

Vai all'articolo...

I britannici preparano un nuovo attacco chimico fasullo in Siria. La scelta è tra la guerra mondiale e la Nuova Via della Seta

Russia e Siria hanno messo in guardia il mondo, temendo la preparazione da parte di Londra di nuovi finti attacchi chimici nella provincia di Idlib, da attribuire al governo siriano, con l’intento di provocare un attacco alla Siria che potrebbe trascinarci in un conflitto mondiale. Gli ambienti corrotti dell’intelligence che già prepararono i casi che […]

Vai all'articolo...

Progressi della Nuova Via della Seta in America Centrale

Il 20 agosto il Presidente del Salvador Sánchez Cerén (foto) ha annunciato alla TV nazionale che il suo governo ha rotto i rapporti con Taiwan e stabilito rapporti diplomatici con la Repubblica Popolare Cinese. Ha spiegato di aver intrapreso questo passo per mantenere la promessa del suo governo di garantire “una vita dignitosa per tutti […]

Vai all'articolo...

Il rimedio al nuovo crac finanziario è l’accordo tra le quattro potenze per un nuovo sistema creditizio, la Nuova Bretton Woods

Soltanto gli stolti ignorano i sintomi dell’imminente crac del sistema finanziario. L’intero ordine internazionale scricchiola, a causa della speculazione di Wall Street e della City di Londra, e sotto il peso insostenibile della massa debitoria accumulata. Già decenni fa Lyndon LaRouche indicò questi sviluppi come inevitabili, se si fosse consentito all’impero finanziario di continuare ad […]

Vai all'articolo...

Il mondo è più pacifico grazie alla Nuova Via della Seta

Il nostro sito cita spesso la fondatrice e presidente dello Schiller Institute internazionale, Helga Zepp-LaRouche, che ribadisce come la Nuova Via della Seta, o Belt and Road Initiative, non solo genera sviluppo economico ma agisce anche come fattore stabilizzante nelle relazioni internazionali e nei conflitti regionali e locali. Abbiamo raggiunto uno stadio in cui ciò […]

Vai all'articolo...

Il vertice dei BRICS dà slancio al Nuovo Paradigma

“Voglio il modello cinese. Perché quello che ha fatto la Cina è incredibile. Il modo in cui ha sconfitto la povertà non ha precedenti nella storia”. Sono parole del premier eletto pakistano Imran Khan, che ha annunciato al contempo che migliorerà i rapporti con il rivale storico, l’India. Le implicazioni positive di questo sviluppo per […]

Vai all'articolo...

Trump mette in difficoltà i guerrafondai, ora tocca a Wall Street?

I fautori della geopolitica che fanno capo a Londra, così come i neoconservatori americani, sono stati spiazzati dalla serie di vertici iniziata a Singapore con il Presidente President Donald Trump e Kim Jong-Un, e proseguita a Helsinki con l’importante faccia a faccia di due ore tra Trump e Putin. I problemi discussi a quegli incontri […]

Vai all'articolo...

Debito sovrano: iniziate le grandi manovre per la fine degli acquisti della BCE

A ottobre la BCE ridurrà gli acquisti dei titoli sovrani a venti miliardi al mese, per sospenderli del tutto a fine dicembre. Il nervosismo per come reagirà il governo “populista” italiano alle inevitabili tensioni sui mercati si diffonde, alimentato anche ad arte. In realtà vi sono diversi modi con i quali l’Italia potrebbe difendere il […]

Vai all'articolo...

Vertice Trump-Putin: il nuovo paradigma in azione

Lo storico vertice tra Donald Trump e Vladimir Putin tenutosi a Helsinki il 16 luglio segna l’inizio di una nuova fase storica. Esso è il prodotto di una lunga e difficile battaglia che si svolge da ben prima dell’insediamento dei due leader alla testa dei rispettivi paesi, e che ha visto Lyndon LaRouche svolgere un […]

Vai all'articolo...

Perché la Cina ha successo in Africa e l’Europa no

Il fallimento evidente dell’approccio dell’UE al problema dell’immigrazione è stato tra i temi affrontati alla conferenza dello Schiller Institute a Bad Soden. La proposta di Helga Zepp-LaRouche che l’Europa si unisca alla Cina nello sviluppo dell’Africa come unica soluzione è stata appoggiata da numerosi relatori. Echeggiando questa discussione, gli stessi cinesi hanno aiutato a capire […]

Vai all'articolo...

La chiave per risolvere la crisi dei migranti dal Messico è la cooperazione tra Cina e Stati Uniti

L’immigrazione illegale negli Stati Uniti dal Messico e dall’America Centrale è diventata nelle ultime settimane una questione politicamente esplosiva. Ma le parti in causa farebbero bene ad apprendere una lezione da Socrate: se vuoi dare la risposta giusta, devi prima porre la domanda giusta. Nel 2015 undici milioni e mezzo di messicani di prima generazione […]

Vai all'articolo...

Celebrato in Cina l’antico poeta Qu Yuan

Durante la Festa delle Barche Drago, tenutasi quest’anno in Cina dal 16 al 18 giugno, viene commemorato l’antico poeta Qu Yuan (340-278 a. C.), primo consigliere nell’antico regno di Chu, uno dei regni cinesi più avanzati culturalmente. Qu fu sostenitore di una politica impopolare di resistenza allo stato guerriero Qin, il più potente del momento. […]

Vai all'articolo...

Da un esponente del governo Conte un vademecum per la Cina

In un articolo intitolato “La Cina e il governo del cambiamento”, il neo Sottosegretario allo Sviluppo Economico, prof. Michele Geraci, ha stilato un vademecum in undici punti per impostare i rapporti Italia-Cina secondo una prospettiva reciprocamente vantaggiosa. “Una più attenta politica estera ed economica rivolta alla Cina – scrive Geraci – aumenterà le probabilità di […]

Vai all'articolo...

Helga LaRouche: il cambiamento per il meglio è alla nostra portata

Nel mondo è in corso una trasformazione paradigmatica che pone una sfida all’intera epoca della geopolitica, fatta di distruzioni di nazioni per mezzo di guerre ma anche di manipolazioni finanziarie; questa trasformazione prepara un’epoca di politiche per il mutuo sviluppo (win-win policies) trainate dall’iniziativa cinese “Una Cintura, Una Via” (Belt and Road Initiative, altro nome […]

Vai all'articolo...

Un vertice Trump-Putin è la chiave per sventare il pericolo di guerra

Secondo il Wall Street Journal, che cita un “funzionario ad alto livello dell’Amministrazione”, sono in corso preparativi per un vertice tra il Presidente statunitense e quello russo. È difficile esagerare l’importanza di un simile incontro per ridefinire le relazioni internazionali sulla base della cooperazione e ridurre le tensioni in pericolosi punti caldi come l’Asia Sudoccidentale […]

Vai all'articolo...

La Cina offre un manuale per esperimenti sulla sua terza stazione spaziale orbitante

È della scorsa settimana l’annuncio che la terza stazione spaziale che la Cina si accinge a porre in orbita (nella sua completezza nel 2022) sarà aperta ai Paesi interessati a condurre esperimenti, di comune accordo con l’Ufficio delle Nazioni Unite per gli Affari dello Spazio Extra-Atmosferico (in acronimo inglese UNOOSA). SpacePolicyOnline.com, nella persona di Marcia […]

Vai all'articolo...

MoviSol al Festival dell’Economia di Trento

Del Festival dell’Economia di Trento è stato oggi ospite George Soros, per la seconda volta e ancora immune alla Guardia di Finanza. È bene ricordare che Innocenzo Cipolletta e Peter Bofinger sono stati a colloquio con un indagato dalla magistratura italiana per la manipolazione monetaria del 1992 che aprì alla stagione di crisi in cui […]

Vai all'articolo...

Si evolve positivamente il negoziato commerciale USA-Cina

MoviSol, 24 maggio 2018

Vai all'articolo...

Moon a Kim: integrare la penisola coreana con la Belt and Road

Un articolo pubblicato il 7 maggio del South China Morning Post (SCMP) dettaglia il contenuto delle proposte economiche che il Presidente sudcoreano Moon Jae-in (nella foto) avrebbe consegnato al collega nordcoreano Kim Jong-un durante il loro incontro del 27 aprile. L’articolo del SCMP è intitolato “Seul offre a Kim Jong-un un ottimo accordo per collegare […]

Vai all'articolo...

Malesia: la vittoria a sorpresa di Mahathir riflette il cambiamento paradigmatico a livello mondiale

La vittoria schiacciante dell’opposizione guidata dall’ex Premier malese Mahathir Mohammed (nella foto col Presidente cinese Xi Jinping) alle elezioni del 9 maggio ha estromesso il partito di governo, l’UNMO, e il Premier Najib Razak. È la prima volta, da quando la Malesia dichiarò l’indipendenza dai britannici nel 1957, che la coalizione guidata dall’UMNO è stata […]

Vai all'articolo...

Jones: la Cina funge da “conveniente capro espiatorio” nella disputa commerciale

Mentre la delegazione commerciale americana era intenta a negoziare con la controparte cinese a Pechino, la cinese CGTN ha pubblicato un articolo del corrispondente dell’EIR William Jones, che è anche senior fellow non residente dell’Istituto di Chonyang per gli Studi Finanziari dell’Università Renmin. Sotto il titolo “la disputa commerciale America-Cina: dove non c’è una visione, […]

Vai all'articolo...

Il nuovo paradigma sconfiggerà il partito della guerra

La risoluzione in corso dell’annosa crisi coreana offre un modello positivo per le relazioni internazionali. Per quanto intricata sia una situazione, se le grandi potenze decidono di collaborare, una soluzione si trova. Nel caso della penisola coreana, i presidenti Trump, Xi e Putin hanno collaborato, assieme a Moon e Kim Jong-un, per uno scopo comune, […]

Vai all'articolo...

Mentre aumentano le tensioni, concentriamoci sul quadro più generale

Le implicazioni della decisione del Presidente Trump sull’accordo con l’Iran non sono ancora chiare. E’ chiaro invece che l’impero britannico e i suoi alleati tentano in tutti i modi di aumentare la tensione, soprattutto tra Stati Uniti e Russia, e tra Stati Uniti e Cina. Il loro obiettivo è sabotare il Nuovo Paradigma, che sta […]

Vai all'articolo...

L’Austria diventa la principale portavoce in Europa della Nuova Via della Seta

Nel maggio scorso sembrava che i rapporti tra Austria e Cina avessero raggiunto il punto più basso, quando il Ministro austriaco dei Trasporti annullò all’ultimo momento la sua partecipazione al Forum Belt and Road a Pechino. Da allora, invece, hanno avuto una rapida ripresa, culminando il 10 aprile nella presenza in qualità di relatore del […]

Vai all'articolo...

E’ scoppiata una guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina?

L’annuncio del Presidente Trump di potenziali dazi per 50 miliardi di dollari su prodotti cinesi, a cui ne ha aggiunti altri 100 in risposta alla contromossa cinese, ha fatto parlare di guerra commerciale inevitabile. Ma è così? Ci sono due questioni da prendere in considerazione, che vengono generalmente ignorate dai difensori del sistema attuale in […]

Vai all'articolo...

Le provocazioni britanniche rischiano di provocare una guerra nucleare

Mentre scriviamo questo annuncio, a mezzogiorno del 10 aprile sulla costa atlantica americana, si accende l’allarme rosso a causa della possibilità che scoppi la guerra generale nei prossimi giorni, a causa delle provocazioni belliche operate dalle alte sfere dell’Impero Britannico. Sfumato il tentativo di incolpare la Russia dell’avvelenamento degli Skripal, quando l’esperto di armi chimiche […]

Vai all'articolo...

La Cina denuncia l’unilateralismo delle minacce americane di dazi

Le dichiarazioni del governo cinese sono generalmente diplomatiche. Ma non la risposta il 6 aprile dei ministeri cinesi del Commercio e degli Esteri all’annuncio del Presidente Trump di aver dato istruzioni di considerare altri dazi contro la Cina per 100 miliardi di Euro, perché secondo lui la Cina non aveva il diritto di reagire all’appello […]

Vai all'articolo...

La Nuova Via della Seta determina la situazione strategica

Gli attacchi isterici contro la Russia provenienti dalla Gran Bretagna imperiale e dai suoi servizi segreti, tramite Theresa May e Boris BoJo Johnson, non ingannano nessuno. Anche se alcuni governi hanno accettato servilmente le pericolose provocazioni della May, altri, inclusi gli Stati Uniti, si sono limitati a gesti formali. Ad esempio gli Stati Uniti hanno […]

Vai all'articolo...

La geopolitica porta alla guerra: videoconferenza di Helga LaRouche

Chiunque dubitasse di quanto afferma Helga Zepp-LaRouche sul rischio di guerra insito nella mancata transizione al nuovo paradigma della Nuova Via della Seta, e l’urgente abbandono del vecchio paradigma, fatto di pregiudizi geopolitici, valuti la follia dell’ultimo rapporto pubblicato dal Center for Strategic and International Studies (CSIS) il 20 febbraio scorso. “Reggere alla sorpresa nei […]

Vai all'articolo...

La conferenza sulla sicurezza a Monaco conferma che il vecchio paradigma è agli sgoccioli

La bancarotta politica, economica e morale dell’usurata concezione geopolitica è emersa ancora una volta alla Conferenza sulla Sicurezza a Monaco (16-18 febbraio). Il livello di ostilità verso la Russia da parte dei rappresentanti occidentali era smisurato, a ruota seguito da quello verso la Cina e condito da una buona dose di anti-Trumpismo. Il ministro degli […]

Vai all'articolo...

Le nazioni africane stanno per decidere su Transaqua, grande trasferimento idrico per il lago Ciad

Dal 26 al 28 febbraio avrà luogo ad Abuja, capitale della Nigeria, una conferenza internazionale organizzata da alcuni Paesi africani per decidere come salvare il Lago Ciad. La conferenza riunirà capi di stato e di governo, funzionari ed esperti provenienti dal continente africano, dall’Europa, dagli Stati Uniti e dalla Cina. L’evento, sotto gli auspici del […]

Vai all'articolo...

La crescente isteria dei neoconservatori nei confronti della Cina dimostra che lo spirito della Nuova Via della Seta è inarrestabile

Videoconferenza di Helga Zepp-LaRouche giovedì ore 18 www.newparadigm.schillerinstitute.com I tamburi di guerra contro l’iniziativa cinese “Una Cintura, Una Via” (Belt and Road Initiative, BRI), rullati negli ambienti geopolitici della regione transatlantica e dalle loro marionette politiche, come il senatore americano Marco Rubio, attestano l’efficace e crescente influenza della diplomazia del Presidente cinese Xi Jinping per […]

Vai all'articolo...

Il vertice di Soci indica la strada verso un futuro per la Siria

Al vertice sul Dialogo Nazionale Siriano che si è tenuto a Soci, in Russia, il 29-30 gennaio, indetto da Russia, Iran e Turchia, è stato fatto un passo avanti verso una Siria sovrana, unita ed economicamente in ripresa, dopo sette anni di guerre sanguinarie. Il vertice si è concluso con una risoluzione per stabilire una […]

Vai all'articolo...

IL PASSO SUCCESSIVO

Pace e crescita economica!

La Campagna

Editoriali e Video

  • Infrastrutture e corridoi di sviluppo per Mediterraneo, Africa e Asia

    Infrastrutture e corridoi di sviluppo per Mediterraneo, Africa e Asia

  • 1

L’archivio sul vecchio sito

Login Form

scathd.com boxfetish.net extremeclip.net