Vertice Putin-Biden: potenzialmente un passo nella giusta direzione

Benché i rapporti tra gli Stati Uniti e la Russia abbiano toccato un nuovo minimo, dato che gli oligarchi anglo-americani sono intenzionati a imporre un cambio di regime sia a Mosca che a Pechino, Helga Zepp LaRouche ritiene che tenere un vertice, in cui Putin e Biden parlino direttamente, offra un’opportunità per allontanarsi dalla corsa alla guerra.

Questo vertice giunge nel momento in cui aumentano l’opposizione al Grande Reset ed al Green Deal, che vengono promossi insieme per salvare un sistema finanziario in bancarotta. La signora LaRouche ha citato due esempi: un forum scientifico in Italia, in cui i principali scienziati del clima hanno sfatato i modelli sul presunto cambiamento climatico causato dall’uomo, e il rifiuto da parte del governo svizzero, nella tradizione sovrana di Guglielmo Tell, delle richieste imposte dall’Unione Europea.

Ma il pericolo di guerra permane, specialmente con la prospettiva che il Partito Verde in Germania sia nel prossimo governo dopo le elezioni di settembre, e che la sua candidata principale, Annalena Baerbock possa diventare Cancelliera, con il pieno sostegno dei falchi di guerra transatlantici alla sua candidatura. La signora LaRouche ha evidenziato, come parte di questo pericolo di guerra, il fatto che il leader del Partito Verde Habeck chieda di armare l’Ucraina, nonostante la presenza di nazisti nel settore della difesa/sicurezza, e l’escalation contro il governo Lukashenko in Bielorussia.