Nello stato tedesco della Bassa Sassonia l’associazione dei comuni NST ha pubblicato un appello ai politici nazionali affinché cessi il dibattito per lo più non costruttivo sulla crisi dei profughi. “Non abbiamo bisogno di altri vertici d’emergenza sulla crisi [dei profughi], ma di un Piano Marshall”, si legge sul comunicato ufficiale.

L’NST chiede un programma di costruzione di alloggi non soltanto per i profughi ma anche per la popolazione tedesca in generale. La Bassa Sassonia ha ricevuto una prestito a fondo perduto di 400 milioni di euro e spenderà nei prossimi anni 50 milioni all’anno senza poter risolvere questo problema.

Per l’NST è il caso che il governo federale destini altri fondi. Ma questo sarà possibile soltanto se verrà abbandonata la politica di pareggio del bilancio del Ministro delle Finanze Wolfgang Schäuble.



Approfondimento sull’edilizia popolare in Italia (“Piano Fanfani”)



Il Piano INA-CASA raccontato da Paola Di Biagi per WIKIRADIO il 24/02/2015