Corbyn chiede un voto di sfiducia ed elezioni anticipate per fermare la Brexit senza accordo

Il leader laburista Jeremy Corbyn ha annunciato giovedì che intende chiedere un voto di sfiducia per il governo di Boris Johnson quanto rientrerà il Parlamento in settembre, al fine di impedire l’intenzione di Johnson di attuare la Brexit il 31 ottobre senza un accordo con l’UE che sostituisca la politica esistente su commercio, investimenti, viaggi ed altri rapporti tra il Regno Unito e i paesi dell’UE. Corbyn fa appello a tutti i parlamentari affinché sostengano un governo laburista ad interim che proroghi la scadenza del 31 ottobre per la Brexit, proponga un nuovo referendum e indica nuove elezioni.
La coalizione di Johnson ha solo un seggio di maggioranza, e molti Tories potrebbero votare contro Boris per fermare la Brexit senza accordo.
Non è chiaro se i laburisti vincerebbero alle elezioni politiche, anche se avrebbero vinto se il voto ci fosse stato durante l’odiato governo della May.