Evidenziando una netta differenza tra le azioni degli imbarazzati banchieri centrali e le mosse degli eco-fascisti e dei golpisti da costor o finanziati, Helga Zepp-LaRouche ha parlato dello spirito di ottimismo rivoluzionario che sta ispirando il globo intero. Ogni tentativo di destituire Trump, ha affermato, avrà facilmente ripercussioni, mentre le inchieste sul tentato golpe del Russiagate condotte dal Ministro della Giustizia Barr e dal magistrato Durham continuano, con visite di britannici e italiani, nel tentativo di mettere in luce i veri responsabili delle interferenze straniere nelle elezioni del 2016, che non furono russi!

Contemporaneamente, il tentativo di usare le manifestazioni terroristiche di “una minoranza virulenta e chiassosa” per ottenere un cambio di regime a Pechino non avrà successo, poiché la maggioranza del popolo cinese è felice e ottimista sul proprio futuro. È ciò che Helga Zepp-LaRouche poté osservare negli ultimi due viaggi in Cina per parlare a due conferenze sulla Nuova Via della Seta. L’intervento dell’ultimo governatore britannico di Hong Kong ha reso evidente il ruolo britannico anche in questo tentativo di golpe; i cinesi dovrebbero chiedere un’inchiesta approfondita alle Nazioni Unite sul ruolo di Londra nella faccenda.

Il 5 ottobre, nella giornata internazionale dedicata all’osservazione collettiva della Luna, Helga Zepp-LaRouche ha parlato a New York del Nuovo Paradigma emergente. Il titolo del suo discorso era: “L’umanità è una specie galattica. Sulla necessaria alternativa alla guerra”. Ha esortato il pubblico ad ammalarsi di quella particolare benigna malattia che è la “febbre della Luna”: “Non sediamoci sullo steccionato”, ha detto, poiché l’ottimismo richiesto per vincere deriva dalla nostra capacità di muoverci attraverso le “Nuove Frontiere della Conoscenza”.

Successivamente ha commentato l’intervento teatrale, echeggiante la satira della “Modesta Proposta” di Jonathan Swift, a un incontro cittadino con Alexandra Ocasio-Cortez: all’attivista del nostro movimento internazionale, che con un’iperbole ha esortato tutti i presenti a “mangiare i bambini” per risolvere il problema del “riscaldamento globale”, la belloccia del partito democratico americano ha reagito dimostrando da sé di non essere affatto “il biscottino più ingegnoso del pianeta”.

Leggi di Jonathan Swift “Una modesta proposta: per evitare che i figli della povera gente d’Irlanda diventino un peso per i loro genitori o per il Paese, e per renderli di beneficio al pubblico” (in lingua inglese o in lingua italiana)