Petizione al Presidente Trump: il Russiagate è una frode

La seguente petizione del LaRouchePAC al Presidente Trump è stata sottoscritta da centinaia di cittadini americani:

Lyndon LaRouche (nella foto) afferma a proposito della frode del cosiddetto “Russiagate” costruita per colpire il Presidente americano Trump: “Il popolo americano deve esigere che il tentativo di golpe per mano britannica ai danni della Presidenza e della nazione stessa venga sventato e che i responsabili siano processati e imprigionati”.

Noi sottoscritti concordiamo con tale valutazione e con quanto segue:

1. I Veterans Intelligence Professionals for Sanity (VIPS) hanno fornito prove al Presidente americano Trump del fatto che la Russia non sabotò in alcun modo il Comitato Nazionale del Partito Democratico (DNC). La posta elettronica non fu oggetto di un attacco hacker, ma trafugata da personale interno e successivamente alterata in modo da attribuirne la responsabilità alla Russia. Un nuovo magistrato dovrebbe essere incaricato di indagare sul conto dei responsabili della fabbricazione della risultante frode, la quale ha già notevolmente danneggiato e diviso la nostra nazione.

2. Vi sono abbondanti prove del fatto che alcune istituzioni e agenzia britanniche abbiano condotto un attacco coordinato al candidato presidenziale e ora Presidente americano Donald Trump, al fine di influenzare e cambiare il risultato elettorale americano. Le azioni dell’agente dell’MI6 Christopher Steele probabilmente ancora in servizio e della sua società Orbis Business Intelligence, coinvolta nella creazione di accuse false e tendenziose contro il Presidente dietro pagamento di oltre un milione di dollari da parte di sostenitori di Hillary Clinton, devono essere oggetto di indagine, al pari delle azioni condotte dalla GCHG, l’equivalente britannico della NSA. Se l’interferenza britannica fosse dimostrata dal magistrato di nuovo incarico allora si dovrebbe procedere a porre fine in ogni suo aspetto al “rapporto speciale” tra gli Stati Uniti e la Gran Bretagna.

Usando un’espressione di Lyndon LaRouche, “cancelliamo il sistema britannico e avremo salvato il popolo americano”.

Per firmare