Venerdì 28 aprile 2017 a San Giacomo Roncole, Mirandola (MO), Antonino Galloni e Flavio Tabanelli hanno discusso intorno alle “Quattro Leggi” proposte da Lyndon LaRouche per la ripresa economica globale:

  1. separazione bancaria;
  2. banca nazionale e credito pubblico produttivo;
  3. cooperazione internazionale per il mutuo sviluppo in infrastrutture e grandi opere d’ingegno;
  4. esplorazione spaziale, fusione nucleare e altri volani scientifico-economici del Nuovo Rinascimento.

Presentazione di Antonino Galloni

Antonino Galloni, dopo aver ricordato la lettura de “La scienza dell’economia cristiana” di Lyndon LaRouche (vedi in fondo alla pagina degli abbonamenti) e numerosi incontri con lui in Italia e all’estero, ha parlato della necessità di far crescere i consumi interni della produzione domestica dei Paesi (riducendo notevolmente l’enfasi sulle esportazioni), della crescita della spesa pubblica nei settori come quello della salute, dell’uscita dall’euro per tornare alla situazione precedente al famoso divorzio tra Tesoro e Banca d’Italia (1981), della sovranità monetaria e del credito pubblico all’interno della cooperazione con i BRICS.

Presentazione di Flavio Tabanelli

Flavio Tabanelli, oltre a motivare la scelta nel titolo della contrapposizione tra nuovo umanesimo e crisi economica, ha molto sinteticamente trattato i temi della separazione bancaria (ricordando la sua manifestazione all’arrivo dell’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nella città di Mirandola terremotata), dell’economia fisica, espressione dell’intervento creativo dell’essere umano sulla natura, e della cooperazione internazionale su infrastrutture, ricerca scientifica di base, ecc. in opposizione alle politiche imperiali che minacciano la guerra.



Riprese di Massimo Bonetti