LaRouche: se succede qualcosa a Natalia Vitrenko, la responsabile è Victoria Nuland

Così ha dichiarato LaRouche martedì scorso:

“Se succede qualcosa a Natalia Vitrenko, rinomata economista ucraina ed ex deputata presso il Parlamento ucraino, è da ritenersi responsabile Victoria Nuland, sottosegretario di Stato americano. Con la piena approvazione del Presidente Barack Obama, la Nuland ha imposto in totale consapevolezza un governo nazista all’Ucraina. Quel governo, attraverso i Servizi di Sicurezza dell’Ucraina (SBU) e con il consapevole sostegno della Nuland, sta conducendo una campagna di diffamazione di stampo nazista ai danni della Vitrenko, mettendo quest’ultima a rischio di un possibile assassinio, per aver criticato il golpe nazista nella sua nazione”.

Vi sono prove abbondanti della responsabilità della Nuland, e di Obama, nell’imporre un regime nazista, a partire dall’assegnazione dell’incarico di Primo Ministro ad Arsenij “Yats” Jacenjuk, uno che alla televisione tedesca ha negato vi sia stata mai una invasione nazista dell’Ucraina e ha sostenuto che l’unica invasione fu quella dell’Unione Sovietica.

Il primo aprile di quest’anno il capo dell’SBU Valentyn Nalyvàjčenko ha annunciato che il suo servizio segreto seguirà il modello delle strutture banderiste dell’Organizzazione dei Nazionalisti Ucraini e dell’Esercito Insurrezionale Ucraino (OUN-UPA), che collaborarono con i nazisti durante la loro invasione dell’Unione Sovietica. Nalyvàjčenko è associato all’organizzazione banderista Tryzub, uno degli elementi del nucleo di Pravij Sektor.

Il 6 aprile Dmytro Jaroš il capo nazista di Pravij Sektor è stato nominaro consigliere del Comandante Supremo dell’esercito ucraino. Il 9 aprile il Parlamento ucraino ha votato una legge che descrive i membri dell’OUN e dell’UPA come “liberi combattenti “. Il Presidente Petro Porošenko nello stesso giorno ha affermato fraudolentemente che “Hitler, insieme a Stalin, iniziarono i sanguinosi combattimenti della Seconda Guerra Mondiale”.

Ecco il governo che Victoria Nuland ha voluto in Ucraina, con l’approvazione di Barack Obama.

Non possono esserci dubbi. L’esercito americano è stato mandato in Ucraina da Obama per provvedere all’addestramento della Guardia Nazionale Ucraina, che consiste in modo prominente di membri di Pravij Sektor.

L’Ukraine Crisis Media Center (UCMC), una delle pedine naziste di Victoria Nuland, fondata in passato dal National Endowment for Democracy e dall’ambasciata americana a Kiev, sta diffondendo dei volantini chiedendo di fornire informazioni su chiunque si opponga al regime, incoraggiando gli ucraini a telefonare all’SBU.

Sostenere dei nazisti, come fanno la Nuland e Obama, rende nazisti.

Come ha detto LaRouche:

“Il governo ucraino è dominato da nazisti. Il complotto contro Natalia Vitrenko è un complotto per commettere un assassinio. Chiunque al Congresso americano o in Europa non ne prenda le distanze, si rende complice”.

“Come veterano della Seconda Guerra Mondiale, ho dedicato la mia vita adulta alla sconfitta del fascismo. Nel 70mo anniversario della sconfitta del fascismo, Obama e la sua assistente Nuland stanno deliberatamente tradendo il nostro sacrificio, sostenendo proprio dei nazisti”

“Dove sono gli altri patrioti che un tempo dissero ‘Mai Più’?”