Come fermare la folle marcia di Theresa May verso la terza guerra mondiale

Che cosa può motivare l’autolesionismo collettivo occidentali di fronte alla escalation isterica dell’Impero Britannico contro la Russia, dopo il caso Skripal? Per quale motivo i governi europei, incluso il nostro, e la Casa Bianca hanno deciso l’espulsione di diplomatici russi, seguendo come lemming la May verso il baratro, anche se il governo inglese non ha fornito alcuna prova del coinvolgimento russo nel caso Skripal?

Come ha sottolineato Helga Zepp-LaRouche, v’è esclusivamente una spiegazione: le élite al potere sono in uno stato di disperata paura, poiché sono ormai contati i giorni del loro impero in bancarotta; una vasta parte dell’umanità sta cogliendo lo “spirito della Nuova Via della Seta” e volentieri si fa coinvolgere nel Nuovo Paradigma delle politiche di mutuo sviluppo (win-win) proposte dalla Cina, con l’Iniziativa ‘Una Cintura, Una Via’ (Belt and Road Initiative, BRI).

Anziché ammettere il fallimento del loro sistema, gli adepti alla dottrina della geopolitica tirano i fili di Theresa May e così facendo si apprestano a cadere nella “trappola di Tucidide”, preferendo porre a repentaglio l’intera umanità in ragione della possibilità di un conflitto nucleare, piuttosto che lasciar estinguere il loro sistema morente.

Come fermare questa folle marcia verso la terza guerra mondiale? Ne parlerà Helga Zepp-LaRouche nella consueta videoconferenza del giovedì, che si tiene alle ore 18 sul sito newparadigm.schillerinstitute.com.