Cheminade annuncia su France 2 la propria candidatura presidenziale: “Le mie idee spaventano la casta politica francese”

Ieri mattina Jacques Cheminade ha annunciato la propria candidatura a Presidente della Repubblica Francese nel 2017. L’annuncio durante un’intervista di dieci minuti con Guillaume Daret per il programma “Le quattro verità” di France 2, trasmesso alle 7:40 davanti a un pubblico stimato in 1,3 milioni di telespettatori.

Pubblichiamo una traduzione arricchita di altri riferimenti, del breve testo di presentazione preparato da France 2.

Le quattro verità – Jacques Cheminade:
“Le mie idee spaventano la casta politica francese”

Da quarant’anni in Francia viene seguita una politica di smantellamento finanziario della nazione; non è una politica di crescita; è una politica di sottomissione al controllo finanziario internazionale – ecco perché abbiamo ora l’austerità sociale -; è una politica per la quale il quadro politico scende a patti con l’impero del denaro. Oggi l’81% dei francesi non trova rassicurante tutto ciò e il 71% pensa che la società francese sia ingiusta… Siamo sotto un’occupazione finanziaria, contro la quale dobbiamo combattere al fine di liberarci”.

Commentando i risultati delle precedenti elezioni presidenziali (0,28% nel 1995 e 0,25% nel 2012), Jacques Cheminade ha detto “fui trattato in modo da essere eliminato”. “Le mie idee spaventarono loro, non me: l’idea che si possa contestare la collaborazione tra la casta politica francese, l’oligarchia degli incapaci, ed il sistema monetario e finanziario internazionale…”

“Questa volta i francesi capiscono che il ‘voto utile’ sarà per me” nel 2017, ha assicurato. “Pensarono di ‘votare utilmente’ per François Hollande, che non è stato affatto all’altezza delle promesse fatte”.

Pertanto non ripeteranno l’errore di votare per chi pensano possa vincere, ma per chi ha idee oneste anche se contrastato dal sistema politico egemonico. Jacques Cheminade si definisce “gollista di sinistra” e i suoi riferimenti politici francesi del XX secolo sono “Jaurès, de Gaulle e Mendès-France”.

La sua campagna è per l’uscita dalla moneta unica europea e dall’Unione Europea, ma non nel senso di un isolazionismo. La prospettiva è quella della cooperazione con i BRICS.

Cheminade_candidatura_2017b

La notizia ha fatto eco su numerose testate: Le Figaro, Le Monde, Huffington Post, Le Parisien, L’Express, Togo News, Le Nouvel Obsérvateur, ecc. Nella maggioranza dei casi con un tono di tutto rispetto, e dando rilievo alla sfida alla collaborazione del sistema politico con gli interessi dell’alta finanza, anche se insistendo sugli scarsi risultati elettorali precedenti, e ricordando che Cheminade sostiene la rinascita dell’esplorazione spaziale.

Il Presidente di Solidarité et Progrès dichiara la propria candidatura in un momento per la Francia di grande crisi finanziaria, economica e sociale: il Presidente della Repubblica Hollande è ampiamente screditato e probabilmente non punterà ad un secondo mandato. Ha dovuto infatti rinunciare al suo progetto di “togliere la nazionalità a coloro che hanno commesso atti terroristici”, uno schema per coinvolgere le destre, anche estreme, che avrebbe creato degli apolidi. È stato il Senato a bocciarlo.
Nel contempo il 31 marzo centinaia di migliaia di lavoratori sono scesi in piazza contro la proposta di legge sul lavoro di “uberizzazione” di molte professioni e di incremento della disoccupazione, che già tocca gli 8 milioni.

La dichiarazione di Cheminade giunge nel momento in cui sempre più gruppi e associazioni si uniscono all’opposizione al governo contro la proposta di legge Urvoas per la “modernizzazione delle presidenziali”. Come abbiamo documentato in passato (vedi), essa vorrebbe formalizzare alcune misure che renderebbero più difficile la comparsa di nuovi soggetti politici e il parlamentare Urvoas prese pubblicamente di mira Cheminade (vedi) come esempio di soggetto non gradito alla classe politica al potere.

È stato il partito Solidarité et Progrès ha iniziare una campagna contro tale provvedimento, che ora viene denunciato sia dai piccoli partiti sia dai principali quotidiani e periodici.

Il programma presidenziale di Jacques Cheminade è reperibile qui: jacquescheminade2017.fr.

Eco sulla stampa francese e internazionale