Dal giorno dell’attacco in Siria, si moltiplicano le rivelazioni che indicano che le notizie false di un presunto attacco chimico a Douma, così come le notizie false su Trump, Putin, Xi Jinping e la Siria di Assad, sono tutte invenzioni di reti legate a Londra, il cui obiettivo è sabotare il potenziale di pace attraverso lo sviluppo, che è lo scopo del nuovo paradigma emerso con il programma della Nuova Via della Seta. Queste reti, che fanno capo alla City di Londra, ai servizi segreti britannici ed al governo May, hanno diffuso volutamente notizie false sull’avvelenamento di Skripal e il presunto attacco chimico in Siria. Lavorando con Macron in Francia, hanno spinto Trump a lanciare un attacco contro la Siria prima che iniziasse l’inchiesta ufficiale. Sono le stesse reti colluse coi servizi britannici e con l’amministrazione Obama per imporre un cambio di regime a Washington.

A causa delle loro montature, il mondo è andato molto vicino alla terza mondiale con l’attacco di venerdì scorso in Siria. Anche se l’attacco è stato circoscritto, grazie all’influsso di Trump, del ministro della Difesa americano Mattis e del Capo degli Stati Maggiori Riuniti Dunford (nella foto), ed anche grazie ai moniti provenienti da Mosca, queste reti non si fermeranno fino a quando non avranno attuato un cambio di regime a Washington e Damasco, ma anche a Mosca e Pechino.

Lo Schiller Institute ha denunciato fin dall’inizio queste menzogne, spiegandone l’origine, Londra, ma anche la causa: questi ambienti rifiutano il Nuovo Paradigma di cooperazione economica e pace, in cui Helga Zepp-LaRouche svolge un ruolo di primo piano. La signora LaRouche ne parlerà giovedì, nella consueta videoconferenza che si terrà alle ore 18 sul sito newparadigm.schillerinstitute.com.