Con tutto il successo che la Cina ha avuto nell’innalzare i livelli di vita della sua popolazione negli ultimi quarant’anni, come mai viene sottoposta a una campagna di “maliziose falsità” (in Affari esteri, nel documentario ARTE e nei media in generale), in particolare perché sta aiutando le altre nazioni a ottenere risultati simili, con la sua iniziativa Belt-and Road? Perché i costanti attacchi a Putin e in Russia? E perché l’escalation di Mueller contro Trump, visto che non è riuscito a provare nessuna “collusione”, come sosteneva il Russiagate?

Nella videoconferenza del 20 dicembre, Helga Zepp LaRouche invita gli spettatori a studiare le opere dei grandi filosofi, tra cui Platone, Cusano, Leibniz, Schiller, Einstein e di suo marito Lyndon LaRouche, per sviluppare la propria capacità di giudizio, in modo di poter rispondere a queste domande da soli. Mentre al Parlamento inglese non piace la prospettiva della fine del “rapporto speciale” tra Gran Bretagna e Stati Uniti, Trump ha compiuto due passi in avanti importanti contro il vecchio paradigma, accettando di collaborare con il Messico in progetti di sviluppo economico in America centrale e annunciando la fine dell’ intervento militare in Siria.