Zepp-LaRouche, Cheminade e Galloni parlano al Forum Economico Euro-Asiatico in Cina

Il Forum Economico Euro-Asiatico 2019, tenutosi nella storica città cinese di Xi’an ha riunito oltre mille persone in rappresentanza di 58 nazioni dall’Europa e dall’Asia, per due giorni di presentazioni e discussioni sul tema “Il design collega il mondo e l’innovazione vince il futuro”. Dopo la cerimonia di apertura il 10 settembre si è tenuta […]

Vai all'articolo...

Seminario dello Schiller Institute: la Nuova Via della Seta in Africa ed Asia Sudoccidentale

Il 29 agosto si è tenuto a Berlino un seminario ad alto livello dell’EIR e dello Schiller Institute intitolato “Il ruolo della Nuova Via della Seta per la pace e la stabilità in Asia Sudoccidentale e Africa”, con la partecipazione di studiosi dell’Accademia Cinese delle Scienze Sociali. L’evento è stato moderato da Stephan Ossenkopp, che […]

Vai all'articolo...

Il tema che definisce oggi i rapporti internazionali

Il tema dei rapporti sino-americani è di preminente importanza nella situazione strategica odierna. Sul fronte commerciale, il primo settembre Washington ha imposto una nuova serie di dazi su oltre 360 miliardi di dollari in prodotti cinesi e Pechino lo ha fatto su 110 miliardi di esportazioni americane in Cina. Ciononostante, dopo discussioni costruttive tra i […]

Vai all'articolo...

LaRouche su un nuovo sistema monetario basato su un “paniere di materie prime”

Quanto alla sostenibilità della proposta di Marc Carney di sostituire il dollaro con una valuta sintetica basata su un paniere di valute, Lyndon LaRouche scrisse nel 2000, in un documento dal titolo “Su un paniere di materie prime: commercio senza valute”, che “fino a quando il sistema dell’FMI e i suoi aspetti collegati esisterà nella […]

Vai all'articolo...

La disperazione dell’oligarchia finanziaria anglo-americana dietro la spinta per cambiare i regimi e per l’ecoterrorismo

Mentre tutto indica che andiamo verso un nuovo crac finanziario, peggiore di quello del 2008, l’oligarchia finanziaria anglo-americana cerca di impedire i progressi della Nuova Via della Seta prendendo di mira Cina e Russia, e di utilizzare la frode dei cambiamenti climatici per convincere la gente ad accettare passivamente un’austerità radicale e la riduzione della […]

Vai all'articolo...

La scelta è tra il monetarismo del FMI o la Nuova Via della Seta

O reinventeremo l’ordine monetario del dopoguerra (FMI, Banca Mondiale ecc) o il mondo transatlantico diventerà irrilevante e il paradigma della Nuova Via della Seta diventerà dominante. Questo, in sintesi, è il messaggio dato dal Ministro delle Finanze francese Bruno Le Maire (foto) a una manifestazione sul 75esimo anniversario della conferenza di Bretton Woods il 16 […]

Vai all'articolo...

UE: la von der Leyen presenta la sua agenda ambientalista radicale

La priorità assoluta nella politica dell’UE sarà “la tutela del clima”, come ha chiarito abbondantemente la nuova presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen nel suo discorso a Strasburgo il 16 luglio. Facendo eco alla linea dei “fondamentalisti del clima” ha dichiarato che “la nostra sfida più pressante è mantenere sano il nostro pianeta”, […]

Vai all'articolo...

Cooperazione eurasiatica e Libia all’ordine del giorno della visita di Putin a Roma

Con la visita del Presidente russo Vladimir Putin a Roma il 4 luglio Italia e Russia hanno compiuto un passo ulteriore verso il Nuovo Paradigma. Al centro dei colloqui, la crisi libica e la cooperazione economica. Sul primo tema, Putin e il premier Conte hanno chiesto un immediato cessate il fuoco e la ripresa del […]

Vai all'articolo...

Michele Geraci risponde ai critici della Nuova Via della Seta

Sul podio del secondo convegno sulla Nuova Via della Seta organizzato da Xinhua e Class Editori nell’ex Borsa Italiana di Milano, il sottosegretario Geraci ha risposto a numerose critiche alla recente firma del Memorandum d’Intesa (MoU) con la Cina. Essenzialmente, ha detto, chi vuole allarmare a proposito degli investimenti cinesi nei porti italiani dimentica o […]

Vai all'articolo...

Un documentario sulla riabilitazione di LaRouche e l’urgenza delle sue idee per uscire dalla crisi

In tutta la sua vita, l’economista americano Lyndon LaRouche si è battuto per un nuovo ordine economico mondiale più giusto, per combattere il sottosviluppo, per porre fine allo sfruttamento coloniale in Africa e nel terzo mondo, per combattere la degradazione economica e culturale. Le sue proposte in politica economica, tra cui il ripristino della legge […]

Vai all'articolo...

Helga Zepp-LaRouche alla CGTN: l’Italia ha indicato la strada all’UE

La fondatrice dello Schiller Institute, Helga Zepp-LaRouche (nella foto durante un recente convegno in Cina), e il direttore dell’EIR a Washington, William Jones, sono stati ospiti del noto giornalista Yang Rui per la puntata del 13 giugno della nota trasmissione “Dialogo” trasmessa in prima serata sul canale cinese in lingua inglese CGTN (China Global Television […]

Vai all'articolo...

Helga Zepp-LaRouche sul China Daily: gli Stati Uniti aderiscano alla Nuova Via della Seta

La fondatrice e presidente dello Schiller Institute esprime l’urgenza che “gli Stati Uniti si uniscano alla Belt and Road Initiative durante il Forum che ha illustrato i principî e gli scopi della proposta di sviluppo globale formulata dalla Cina”, riferiva ieri il China Daily. Il quotidiano cinese in lingua inglese cita alcuni passi dal messaggio […]

Vai all'articolo...

De Gasperis (OBOR) sull’effetto stabilizzante della Nuova Via della Seta

Il dott. Michele de Gasperis (foto), presidente dell’Istituto Italiano OBOR (One Belt One Road) ha sottolineato in un’intervista esclusiva all’EIR l’effetto strategico stabilizzatore della Belt and Road Initiative (Nuova Via della Seta) e ha confutato le accuse alla Cina di “diplomazia del debito”. De Gasperis, che ha organizzato una riuscita Esposizione OBOR alla Fiera di […]

Vai all'articolo...

MoviSol al Festival dell’Economia di Trento (2019)

Il titolo “Globalizzazione, nazionalismo e rappresentanza” del Festival dell’Economia di Trento di quest’anno è stato prova in sé dello stato di tensione, se non di paura, che interessa l’ambiente, incrocio di interessi mediatici, accademici, politici e finanziarî, minacciato dal cambiamento di paradigma cui lavoriamo da decine di anni. Mentre domenica MoviSol interveniva per le strade […]

Vai all'articolo...

La crisi del governo austriaco rientra in un piano più ampio di destabilizzazione

La pubblicazione di un video girato in segreto che mostra il vicecancelliere austriaco Heinz Christian Strache durante un incontro privato, con una bionda presumibilmente russa che si offre di investire denaro illegale in Austria, ha provocato il 18 maggio le dimissioni immediate del leader del Partito della Libertà dal governo. Rilanciato ampiamente da tutti i […]

Vai all'articolo...

Commemorazione di LaRouche a Sana’a, capitale dello Yemen

Ieri un gruppo di funzionari pubblici dello Yemen e di membri del BRICS Youth Cabinet presieduto da Fouad Al-Ghaffari, amico dello Schiller Institute, hanno tenuto una commemorazione del grande pensatore americano Lyndon LaRouche. La cerimonia ha avuto luogo nella sede dell’Ente per gli Investimenti Generali dello Yemen (YGIA) con l’introduzione del suo vicedirettore, l’ing. Khaled […]

Vai all'articolo...

Dopo le elezioni europee: è ora di avviare una discussione seria sulla politica economica

Le elezioni europee sono finite. Sono state presentate come una gara tra le forze pro UE ed anti UE, tra europeisti e populisti, ma è mancato un dibattito sulla sostanza di quella che dovrebbe essere una politica dell’UE. Facendo le somme, ci sarà un aumento delle forze populiste nel nuovo Parlamento Europeo, ma non c’è […]

Vai all'articolo...

Helga Zepp-LaRouche in visita in Cina, parla alla conferenza sulle civiltà asiatiche

Helga Zepp-LaRouche, fondatrice e presidente dello Schiller Institute, è appena tornata da una visita di 10 giorni in Cina, che includeva interventi pubblici, interviste e incontri privati. La visita è iniziata con la partecipazione alla Conferenza sul Dialogo tra le Civiltà Asiatiche, che si è tenuta il 15-16 maggio a Pechino ed è stata aperta […]

Vai all'articolo...

Le infrastrutture un tema decisivo nel voto italiano

Il voto italiano assume un significato particolare per varie ragioni. La Lega di Matteo Salvini ha stravinto con oltre il 34% dei voti, mentre il suo partner nella coalizione, il M5S, che era il primo partito alle politiche dell’anno scorso, è arrivato solo terzo, superato perfino dallo screditato Partito Democratico, con solo il 17% dei […]

Vai all'articolo...

GBTimes pubblica una video-intervista con Helga Zepp-LaRouche sulla Nuova Via della Seta

GBTimes, un sito multimediale cinese con sede in Finlandia, promotore del dialogo tra Cina ed Europa, ha pubblicato in prima pagina una video-intervista di 42 minuti con Helga Zepp-LaRouche, registrata subito dopo il Forum Belt and Road tenutosi a Pechino il 25-27 aprile (vedi sotto). L’introduzione al video è la seguente: “Si è concluso a […]

Vai all'articolo...

La nuova ondata di terrorismo prende di mira la Nuova Via della Seta

Nella storia moderna, l’impero britannico è sempre stato la madre del terrorismo come forma di guerra irregolare. Oggi ci sono buoni motivi per ritenere che il bersaglio strategico di questa nuova ondata di terrorismo sia l’Iniziativa Belt and Road della Cina. Pochi giorni dopo gli attacchi terroristici di Pasqua nello Sri Lanka, il presunto leader […]

Vai all'articolo...

Per partecipare alla Nuova Via della Seta, l’Europa deve migliorare le proprie infrastrutture

Per gli europei, aderire alla Nuova Via della Seta (BRI, Belt and Road Initiative) non basta: occorre mettere le proprie infrastrutture in condizione di approfittarne. È questo che si comincia finalmente a chiedere in Germania e Italia. Il 30 aprile si è tenuta la seconda riunione pubblica della Task Force Cina, presieduta dal sottosegretario Michele […]

Vai all'articolo...

I media cinesi riconoscono il ruolo dello Schiller Institute nella Nuova Via della Seta

Alla vigilia del secondo Belt and Road Forum, vari media cinesi hanno dato risalto al contributo dello Schiller Institute nel promuovere la cooperazione con la BRI. Tra questi: * Il Beijing Review ha pubblicato il 17 aprile un articolo di Helga Zepp-LaRouche intitolato “Vie verso l’Occidente – Messinscene geopolitiche rendono impossibile vedere le soluzioni”. L’autrice […]

Vai all'articolo...

Col secondo Forum Belt and Road entriamo in una nuova dimensione dell’economia mondiale

Nel definire “un grande successo” il secondo Forum Belt and Road che si è tenuto a Pechino, Helga Zepp-LaRouche descrive in questa videoconferenza (vedi sotto) il ruolo attivo di alcuni leader europei come “molto interessante” e cita un discorso di LaRouche del 1997 in cui esortava gli Stati Uniti ad aderire alla Nuova Via della […]

Vai all'articolo...

Grande successo del secondo Forum Belt and Road a Pechino

Il secondo Belt and Road Forum per la Cooperazione Internazionale tenutosi a Pechino dal 25 al 27 aprile ha consolidato quella che è diventata la maggiore iniziativa per le infrastrutture e la connettività nella storia moderna. Circa centocinquanta Paesi, tra cui 37 capi di stato e di governo, e novanta organizzazioni internazionali hanno partecipato all’evento, […]

Vai all'articolo...

Gorini intervistata a Trinidad e Tobago: l’Italia può convincere gli Stati Uniti ad aderire alla Nuova Via della Seta

Il 25 aprile Liliana Gorini, presidente di MoviSol (nella foto con Lyndon LaRouche) è stata intervistata da Kirk Meighoo, ex senatore di Trinidad e Tobago, per il suo programma in lingua inglese “Independant Thought & Freedom” (pensiero indipendente e libertà), sul ruolo di guida che l’Italia svolge in questo momento, dopo l’adesione alla Nuova Via […]

Vai all'articolo...

MoviSol appoggia la candidatura di Marco Zanni al Parlamento Europeo

Movisol appoggia la candidatura di Marco Zanni al Parlamento Europeo e invita tutti i suoi soci e sostenitori nella circoscrizione Nord-Ovest a votarlo. Nel mandato che ha già svolto a Strasburgo, Marco Zanni si è battuto con coerenza per politiche alternative all’austerità, alla speculazione finanziaria e alla spoliazione della sovranità nazionale e popolare. In particolare, […]

Vai all'articolo...

La Nuova Via della Seta progredisce in Europa e altrove

L’Iniziativa Belt and Road (BRI, o Nuova Via della Seta) ha fatto progressi nelle ultime due settimane con i viaggi del Premier cinese Li Keqiang in Europa, che hanno fatto séguito al viaggio del Presidente Xi Jinping in Italia, Francia e Monaco una settimana fa. In quell’occasione, come abbiamo riferito, il governo italiano firmò un […]

Vai all'articolo...

Sostieni MoviSol!

Il Movimento Internazionale per i Diritti Civili Solidarietà (MoviSol), quello in Italia dell’economista e scienziato americano Lyndon LaRouche, ha tenuto a Milano il 13 marzo 2019 un importante convegno internazionale dal titolo “L’Italia sulla Nuova Via della Seta”, organizzato con i Funzionari di Regione Lombardia. Erano presenti Helga Zepp-LaRouche, Presidente dello Schiller Institute, e il […]

Vai all'articolo...

Il Parlamento britannico teme la Nuova Via della Seta

La Commissione Affari Esteri della House of Commons (camera bassa) del Parlamento britannico ha pubblicato il 4 aprile un documento strategico in cui si raccomanda al governo di Sua Maestà di non firmare alcun Memorandum d’Intesa con la Cina sulla Belt and Road Initiative (BRI, o Nuova Via della Seta). Lungi dall’essere un semplice atto […]

Vai all'articolo...

La Cina prepara il secondo Forum della Iniziativa Belt and Road

Il 29 marzo, in vista del secondo Forum della Belt and Road che si terrà l 14-15 maggio, il consigliere di Stato Yang Jiechi ha concesso un’intervista al cinese Quotidiano del Popolo tratteggiando i benefici generali della Belt and Road Initiative sei anni dopo il lancio. Yang ha sottolineato, come ha sempre fatto il Presidente […]

Vai all'articolo...

Mentre l’economia tedesca è in stallo, Duisburg guarda alla Nuova Via della Seta

Gli ultimi dati recenti sull’economia tedesca, la principale in Europa, non sembrano promettenti. Alcuni indicatori: gli ordini esteri per l’industria sono in declino da diversi mesi consecutivi; il principale gruppo di consiglieri economici del governo è stato costretto a correggere la propria prognosi per il 2019, da una crescita dell’1.9% a solo lo 0.8%; la […]

Vai all'articolo...

Fondata in Germania una nuova iniziativa di PMI per la Nuova Via della Seta

Il 29 marzo, nella città portuale di Brema è stata ufficialmente fondata l’Associazione Federale per la Via della Seta Tedesca (BVDSI). Il fatto che la nuova iniziativa rifletta il desiderio delle piccole e medie imprese tedesche di cooperare all’interno dell’Iniziativa Belt and Road cinese ha già provocato commenti preoccupati e in parte anche maliziosi dei […]

Vai all'articolo...

Il governo italiano rilancia sulla Nuova Via della Seta

Il governo italiano non perde tempo a sfruttare la partnership strategica siglata con la Cina il 23 marzo nella forma del MoU sulla Belt and Road Initiative (Nuova Via della Seta). La scorsa settimana il Vicepremier Luigi Di Maio è volato a Washington, mentre i colleghi Tria e Geraci si recavano in Cina per il […]

Vai all'articolo...

La Cina costruisce l’hub ad alta tecnologia più grande al mondo

Il 18 febbraio il Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese ed il Consiglio di Stato della Cina hanno reso noti piani dettagliati per lo sviluppo della “Greater Bay Area” che va dalla regione costiera di Guangdong fino a Hong Kong e Macao. Il progetto promette di diventare uno dei più grandi centri di produzione industriale […]

Vai all'articolo...

L’Italia aderisce alla Nuova Via della Seta e indica la strada all’Europa

Con la firma del Memorandum d’Intesa (MoU) sulla “Cooperazione nell’ambito della Via della Seta economica e dell’Iniziativa per una Via della Seta Marittima del XXI Secolo” l’Italia è diventata la prima grande nazione industrializzata, il primo membro del G7 e il primo membro fondatore dell’Unione Europea ad aderire ufficialmente alla Belt and Road Initiative. L’accordo […]

Vai all'articolo...

L’esperienza cinese può contribuire a trasformare i deserti africani in giardini

di William Jones Corrispondente dell’Executive Intelligence Review da Washington e membro non residente dell’Istituto Chongyang per gli Studi della Finanza, presso l’Università Renmin. Nell’ambito della visita del Presidente cinese Xi Jinping in Italia si parlerà sicuramente di cooperazione tra Cina e Italia sul continente africano. Per l’Italia la questione africana ha rilevanza umanitaria ed economica. […]

Vai all'articolo...

I media italiani scoprono il ruolo di LaRouche nella Nuova Via della Seta

Ciò che una stampa attenta e obiettiva avrebbe dovuto riconoscere molto tempo prima è ora ufficiale. Quattro quotidiani nazionali, Il Corriere della Sera, Il Foglio, L’Avvenire e Linkiesta, hanno preso atto, con diverse sfumature, che Lyndon LaRouche fu il primo a promuovere, oltre due decenni fa, quella che poi è diventata la “Nuova Via della […]

Vai all'articolo...

Geraci: quando soffia il vento, costruiamo mulini, non muri

Al convegno “l’Italia sulla Nuova Via della Seta” tenuto da Regione Lombardia e MoviSol a Milano il 13 marzo, il sottosegretario Michele Geraci (a sinistra nella foto) ha risposto alle critiche di molti, compresi i media internazionali come Financial Times, Reuters, Handelsblatt e altri, sul fatto che per la prima volta un membro del G7 […]

Vai all'articolo...

Congratulazioni dalla Francia per il convegno sulla Nuova Via della Seta a Milano

Riceviamo da Jacques Cheminade, ex candidato presidenziale francese, e volentieri pubblichiamo questo messaggio di congratulazioni. Da tutti i membri e sostenitori del partito francese Solidarité et Progrès, congratulazioni a MoviSol ed alla Regione Lombardia per aver organizzato il convegno del 13 marzo sulla Nuova Via della Seta. Questo convegno giunge nel momento più appropriato, 9 […]

Vai all'articolo...

Geraci ed Helga Zepp-LaRouche al convegno “l’Italia sulla Nuova Via della Seta” a Milano

Si è tenuto ieri a Milano, presso la sala congressi di Regione Lombardia, il convegno “l’Italia sulla Nuova Via della Seta” indetto da MoviSol e Regione Lombardia. Relatori di spicco erano Helga Zepp-LaRouche, presidente dello Schiller Institute, vedova dell’economista americano Lyndon LaRouche mancato un mese fa, e nota in Cina come “la signora della via […]

Vai all'articolo...

Panico negli ambienti geopolitici per l’adesione italiana alla BRI

Una coalizione di forze che include la Commissione Europea, impopolari governi, la City di Londra, neocon americani e l’immancabile quinta colonna domestica ha lanciato un tentativo di sabotare la visita del Presidente cinese Xi Jinping in Italia il 22-23 marzo. Il tentativo si è focalizzato sul testo del Memorandum d’Intesa che dovrebbe essere pronto per […]

Vai all'articolo...

Gorini a Radio Gamma 5: “La Nuova Via della Seta è cruciale per rilanciare l’economia reale in Italia”

Liliana Gorini, presidente di MoviSol, è stata nuovamente ospite di Marisa Sottovia a Radio Gamma 5 il 7 marzo per parlare del convegno “L’Italia sulla Nuova Via della Seta” che MoviSol e Regione Lombardia terranno mercoledì 13 marzo a Milano. Ha esordito ricordando che il Financial Times e Handelsblatt, il quotidiano economico tedesco, hanno già […]

Vai all'articolo...

Cresce lo spirito della Nuova Via della Seta, e aumenta il panico tra le élite transatlantiche

La dinamica di fondo è positiva anche se non sembrerebbe, seguendo i media “mainstream” in Europa e negli Stati Uniti, che dipingono scenari futuri a tinte fosche. Lo ha sottolineato Helga Zepp-LaRouche in una teleconferenza internazionale l’11 gennaio. In primo luogo, l’Iniziativa Belt and Road (BRI) della Cina continua a offrire sviluppo economico reciproco a […]

Vai all'articolo...

La Torino-Lione va costruita, quale futuro corridoio della Nuova Via della Seta

Noi sottoscritti, membri di Solidarité et Progrès e MoviSol, consideriamo indispensabile la costruzione della tratta ferroviaria Lione-Torino quale corridoio di rilevanza mediterranea, europea e mondiale. La galleria di 57,5 km sotto le Alpi, i cui accessi sono sui territori francese e italiano è un esempio di progetto di mutuo sviluppo (win-win). Per noi sono determinanti […]

Vai all'articolo...

Il 2019 si apre col mondo di fronte ad un bivio

Nel suo messaggio di fine anno, la fondatrice e presidente dello Schiller Institute internazionale, Helga Zepp-LaRouche, ha passato in rassegna gli sviluppi positivi dell’anno trascorso, che fanno ben sperare che la dinamica possa proseguire nel 2019. Dal vertice di Singapore tra Trump e Kim Jong-un al riavvicinamento tra Cina e Giappone e tra Cina e […]

Vai all'articolo...

India e Giappone pensano a progetti congiunti in Africa ed Asia

Citando un diplomatico indiano il quotidiano The Statesman di Kolkata riferisce che l’India e il Giappone hanno dato inizio al processo di identificazione dei progetti da intraprendere congiuntamente nell’ambito dell’iniziativa detta Corridoio di Sviluppo Afro-Asiatico (CSAA/AAGC): “Le due nazioni sono in contatto continuo. L’idea è di lanciare innanzitutto alcuni progetti infrastrutturali nei Paesi africani, che […]

Vai all'articolo...

Le bugie contro Cina, Russia e Trump provengono dagli stessi ambienti britannici che hanno provocato la crisi

Con tutto il successo che la Cina ha avuto nell’innalzare i livelli di vita della sua popolazione negli ultimi quarant’anni, come mai viene sottoposta a una campagna di “maliziose falsità” (in Affari esteri, nel documentario ARTE e nei media in generale), in particolare perché sta aiutando le altre nazioni a ottenere risultati simili, con la […]

Vai all'articolo...

Il settore dei trasporti austriaco esorta l’Europa ad aderire alla Nuova Via della Seta

La principale rivista austriaca di trasporti, Verkehr, ha pubblicato nel numero 49 uno speciale di venti pagine sulla Nuova Via della Seta, nel quale si consiglia all’Europa di superare lo scetticismo verso la Cina e assumere un ruolo attivo per incrementare la connettività tra Europa e Asia. Il progetto di estendere le ferrovie russe a […]

Vai all'articolo...

Bologna come Atene: dialogo sulle soluzioni alla crisi

Sabato 15 dicembre 2018 MoviSol ha riaperto a Bologna lo “sportello per la ripresa economica”, per offrire ai cittadini l’occasione d’oro di discutere delle varie sfaccettature della crisi politica ed economica e dei principii nei quali si articola la strategia del movimento internazionale di Lyndon LaRouche per proteggere il mondo dall’imminente nuova crisi finanziaria e […]

Vai all'articolo...

L’Europa ha bisogno di una visione per l’avvenire!

di Helga Zepp-LaRouche È in corso una rivolta contro Macron, in Francia; il caos sulla Brexit in Inghilterra; la probabile continuazione delle vecchia e fallace politica da parte dei partiti SPD, CDU e CSU, in Germania. Nelle più popolose nazioni dell’Europa i nodi vengono al pettine, dopo anni e anni di politiche neoliberiste. L’Unione Europea, […]

Vai all'articolo...

La Spagna aderisce sottovoce alla Nuova Via della Seta

Nonostante i sabotaggi di Bruxelles, la Spagna ha messo in chiaro durante la visita del Presidente cinese Xi Jinping il 27-28 novembre che anche Madrid ha capito che il futuro sta nella cooperazione con la Cina nell’Iniziativa Belt and Road (BRI, o Nuova Via della Seta). Ancora timoroso di agire indipendentemente dall’Unione Europea, il governo […]

Vai all'articolo...

Marco Zanni al Congresso USA: Italia e Stati Uniti uniti per una separazione bancaria transatlantica

Pubblichiamo la traduzione dell’intervista concessa dall’europarlamentare Marco Zanni a Matthew Ogden del LaRouchePAC. MATTHEW OGDEN: Buon pomeriggio, oggi è il 30 Novembre, 2018 Mi chiamo Matthew Ogden, e state guardando la nostra trasmissione del venerdì pomeriggio su larouchepac.com . Oggi va in onda una puntata molto speciale. Presenterò un’intervista dal vivo che ho avuto l’opportunità […]

Vai all'articolo...

Gorini a Radio Gamma 5: Glass-Steagall subito per fermare la speculazione

Giovedì 29 novembre Liliana Gorini, presidente di MoviSol (nella foto con Zanni e Massimo Richard Kolbe Massaron), è stata nuovamente intervistata da Marisa Sottovia a Radio Gamma 5 sul viaggio a Washington dell’europarlamentare Marco Zanni, a cui venerdì scorso sono state consegnate le 217 firme di parlamentari, esponenti del governo ed altre personalità importanti da […]

Vai all'articolo...

Gli allevatori del Kansas chiedono la separazione bancaria e infrastrutture

L’associazione degli allevatori del Kansas (KCA) ha approvato durante il proprio XX Congresso annuale alcune risoluzioni, tra le quali la richiesta chei rapporti tra gli Stati Uniti e le nazioni estere si ispirino allo “spirito della Nuova Via della Seta” e che negli Stati Uniti venga ripristinato l legge di separazione bancaria (Glass Steagall Act) […]

Vai all'articolo...

Lo Schiller Institute ad Atene per presentare la prospettiva della Nuova Via della Seta

L’ 8 novembre Dean Andromidas (al centro nella foto), rappresentante dello Schiller Institute e condirettore dell’EIR Strategic Alert, è stato nel porto del Pireo per illustrare al Consiglio dei Direttori dell’Associazione Ellenica degli Armatori della Navigazione a Corto Raggio l’idea del Canale Eurasiatico tra il Mar Nero e il Mar Caspio, in primis proposta dal […]

Vai all'articolo...

Esperto italiano e tedesco indicano la vera soluzione nella separazione bancaria e la Nuova Via della Seta

L’8 novembre 2018, durante una conferenza presso il Museo dello Spionaggio di Berlino, l’economista tedesco Folker Hellmeyer e il giornalista economico italiano Claudio Celani, vicepresidente di MoviSol, hanno chiesto ai governi tedesco e italiano di adottare una legge di separazione bancaria seguendo il modello del Glass-Steagall Act del 1933 e di entrare pienamente in cooperazione […]

Vai all'articolo...

Delegazione di parlamentari italiani in Cina per discutere la cooperazione sulla Nuova Via della Seta e l’Africa

“Possiamo affrontare con successo tutte le principali sfide del futuro solo con un dialogo aperto, costruttivo e di amicizia con il popolo cinese e i suoi rappresentanti”. A dichiararlo è il presidente della Commissione Affari Esteri del Senato Vito Petrocelli, attualmente in Cina con una delegazione parlamentare italiana, di cui fa parte anche il Sen. […]

Vai all'articolo...

Helga Zepp-LaRouche a Mosca: i due temi che “cambiano le regole del gioco”

Helga Zepp-LaRouche, presidente dello Schiller Institute, ha affrontato i nodi della situazione strategica attuale e delle prospettive per il futuro parlando a Mosca il 24 ottobre alla 23esima Conferenza Accademica Internazionale sul tema: “Cina, civiltà cinese e il mondo: passato, presente e futuro”, organizzata dall’Istituto per gli Studi dell’Estremo Oriente dell’Accademia delle Scienze russa. Chiedendosi […]

Vai all'articolo...

L’approccio cinese all’Africa dimostra come si possa eliminare la povertà

Pubblichiamo questa dichiarazione di Kesha Rogers, candidata indipendente al Congresso nel Texas. “L’esistenza della povertà negli Stati Uniti non dovrebbe essere accettata quale male necessario o problema insolubile, ma dovrebbe essere considerata una crisi che richiede misure di emergenza. È una questione di volontà e priorità, non di risorse”. Martin Luther King La grande capacità […]

Vai all'articolo...

Le elezioni americane del 6 novembre possono assicurare il Nuovo Paradigma e porre fine alla geopolitica imperiale

Nella mutevole configurazione strategica mondiale il Presidente americano Trump vede chiaramente qualcosa che i suoi nemici non vogliono che voi vediate con altrettanta chiarezza. Mentre continuano ad accusarlo di “insultare gli alleati”, di ignorare i “crimini” imputati al Presidente russo Putin e ad altri “leader autoritari”, di negare la “scienza del clima”, ecc., il mondo […]

Vai all'articolo...

Nasce BRIX durante il Forum svedese sulla Nuova Via della Seta

“Se vuoi arricchirti, per prima cosa costruisci una strada!”, dice un vecchio proverbio cinese citato da Hussein Askary, esponente dello Schiller Institute, nel moderare il II Forum Commerciale Sino-Svedese, ospitato dal Consiglio Commerciale Sino-Svedese e dalla neonata associazione chiamata Belt & Road Executive Group in Sweden (BRIX) presso il Grand Hotel Winter Garden di Stoccolma, […]

Vai all'articolo...

Lo spirito della Via della Seta e l’Europa delle tre scimmiette

La scorsa settimana abbiamo documentato come Cina e Russia abbiano recentemente rafforzato la cooperazione economica e strategica. Questo processo non sarà disturbato dalla recente decisione del Dipartimento di Stato americano di applicare sanzioni al Dipartimento di Sviluppo dei Macchinari di Pechino e al suo direttore, per l’acquisto di forniture militari russe nel 2017. La Cina […]

Vai all'articolo...

L’Italia spera di concludere entro la fine dell’anno i negoziati con la Cina nell’ambito della Nuova Via della Seta

Il vicepresidente del Consiglio e ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro Luigi Di Maio, in Cina insieme al sottosegretario Michele Geraci, ha dichiarato che questa visita “ci eleva al ruolo di partner privilegiato della Cina”, con cui Di Maio spera di concludere entro la fine dell’anno i negoziati nell’ambito della Nuova Via della Seta, […]

Vai all'articolo...

La missione italiana in Cina esplora le sinergie per la Nuova Via della Seta

Il ministro dell’Economia Giovanni Tria ha guidato una delegazione in Cina alla fine di agosto, che ha incrociato quella successiva del sottosegretario al MISE Michele Geraci, il quale ha partecipato anche al FOCAC (il vertice Cina-Africa). In un’intervista alla televisione cinese CGTN, Tria ha spiegato che “Italia e Cina hanno molte complementarietà e possono sviluppare […]

Vai all'articolo...

Gorini a Radio Gamma 5 su Libia, Italia, Nuova Via della Seta

La presidente di MoviSol Liliana Gorini è stata intervistata oggi da Marisa Sottovia a Radio Gamma 5 sul ruolo che l’Italia può svolgere per risolvere la crisi in Libia e nell’ambito della Nuova Via della Seta, che assume un’importanza ancora maggiore dopo il Forum sulla Cooperazione Sino-Africana che si è tenuto a Pechino alla presenza […]

Vai all'articolo...

Helga Zepp-LaRouche: collaborando con la Cina, l’Africa avrà un futuro

A coloro che non hanno perduto il coraggio e l’immaginazione, l’apertura dei lavori del Forum sulla Cooperazione Sino-Africana (FOCAC, Forum on China-Africa Cooperation) offrirà una prospettiva sul futuro dell’umanità. Davanti ai capi di stato e di governo di cinquantatré Paesi africani, il Presidente Xi Jinping ha illustrato una strategia comune per compiere un balzo nel […]

Vai all'articolo...

Cina e Africa decidono di “camminare insieme verso la prosperità”

Il Forum per la Cooperazione Cina-Africa, che si è tenuto a Pechino il 3 e 4 settembre, ha riunito i capi di stato e di governo di tutti i Paesi africani e le loro controparti cinesi, all’insegna del titolo: “Cina e Africa: verso una comunità sempre più forte dal destino condiviso tramite la cooperazione win-win”. […]

Vai all'articolo...

In cinque anni, l’Iniziativa Belt and Road ha trasformato la governance globale

Mentre la Cina celebra il quinto anniversario dell’Iniziativa Belt and Road, varata il 7 settembre 2013, sono in discussione piani per estendere il vasto progetto ad altri Paesi. Se ne è discusso anche al vertice sulla cooperazione tra Cina e Africa (Forum of China Africa Cooperation, FOCAC), tenutosi a Pechino il 3-4 settembre. In questi […]

Vai all'articolo...

I britannici preparano un nuovo attacco chimico fasullo in Siria. La scelta è tra la guerra mondiale e la Nuova Via della Seta

Russia e Siria hanno messo in guardia il mondo, temendo la preparazione da parte di Londra di nuovi finti attacchi chimici nella provincia di Idlib, da attribuire al governo siriano, con l’intento di provocare un attacco alla Siria che potrebbe trascinarci in un conflitto mondiale. Gli ambienti corrotti dell’intelligence che già prepararono i casi che […]

Vai all'articolo...

L’Italia assume la leadership della Nuova Via della Seta in Europa

Per iniziativa del sottosegretario allo Sviluppo Economico Michele Geraci, il governo italiano ha creato una “Task Force Cina” per, tra l’altro, far sì “che l’Italia possa posizionarsi come partner privilegiato e leader in Europa in progetti strategici quali la Belt and Road Initiative e Made in China 2025”, recita un comunicato emesso dal MISE in […]

Vai all'articolo...

Il mondo è più pacifico grazie alla Nuova Via della Seta

Il nostro sito cita spesso la fondatrice e presidente dello Schiller Institute internazionale, Helga Zepp-LaRouche, che ribadisce come la Nuova Via della Seta, o Belt and Road Initiative, non solo genera sviluppo economico ma agisce anche come fattore stabilizzante nelle relazioni internazionali e nei conflitti regionali e locali. Abbiamo raggiunto uno stadio in cui ciò […]

Vai all'articolo...

Nel mondo permane l’ambiguità dei due poteri. Gli Stati Uniti si smarcheranno?

Il vertice dei BRICS tenutosi in Sud Africa può utilmente paragonato alla Conferenza di Bandung del 1955, che riunì le nazioni africane e asiatiche per la prima volta senza la presenza delle ex potenze coloniali. La differenza rispetto a quella lontana iniziativa è che i BRICS ora rappresentano non soltanto la maggioranza della popolazione mondiale, […]

Vai all'articolo...

Istituto austriaco propone la Via della Seta Europea dall’Atlantico agli Urali

Il governo austriaco, che ha assunto dal 1 luglio la presidenza di turno dell’UE, ha già indicato l’intenzione di indire un vertice speciale UE-Africa entro la fine dell’anno e di operare per allentare le sanzioni imposte contro la Russia. Vienna potrebbe anche promuovere un importante progetto infrastrutturale, se adottasse la proposta di una Via della […]

Vai all'articolo...

Infrastrutture e corridoi di sviluppo per Mediterraneo, Africa e Asia

Collegamenti Stabili nel Mediterraneo e Ponte di MessinaDai corridoi Africani alla Via della Seta Venerdì 23 febbraio 2018, dalle 9:15 alle 17:45, si teneva a Novedrate (CO) il convegno organizzato dall’Università eCampus per approfondire le tematiche, le criticità e le prospettive legate ai collegamenti nel Mediterraneo, con particolare attenzione alla complessa questione del ponte sullo […]

Vai all'articolo...

La Dichiarazione di Sana’a adotta il piano dello Schiller Institute per la ricostruzione dello Yemen

Durante un seminario tenuto nel quartier generale dello yemenita Ente Generale per gli Investimenti (YGIA, Yemeni General Investment Authority) è stata approvata la Dichiarazione di Sana’a, che adotta il memorandum dello Schiller Institute dal titolo “Operazione Felix: la ricostruzione dello Yemen e la connessione alla Nuova Via della Seta”, ottantasei pagine firmate da Hussein Askary, […]

Vai all'articolo...

MoviSol al Festival dell’Economia di Trento

Del Festival dell’Economia di Trento è stato oggi ospite George Soros, per la seconda volta e ancora immune alla Guardia di Finanza. È bene ricordare che Innocenzo Cipolletta e Peter Bofinger sono stati a colloquio con un indagato dalla magistratura italiana per la manipolazione monetaria del 1992 che aprì alla stagione di crisi in cui […]

Vai all'articolo...

L’Austria diventa la principale portavoce in Europa della Nuova Via della Seta

Nel maggio scorso sembrava che i rapporti tra Austria e Cina avessero raggiunto il punto più basso, quando il Ministro austriaco dei Trasporti annullò all’ultimo momento la sua partecipazione al Forum Belt and Road a Pechino. Da allora, invece, hanno avuto una rapida ripresa, culminando il 10 aprile nella presenza in qualità di relatore del […]

Vai all'articolo...

Come fermare la folle marcia di Theresa May verso la terza guerra mondiale

Che cosa può motivare l’autolesionismo collettivo occidentali di fronte alla escalation isterica dell’Impero Britannico contro la Russia, dopo il caso Skripal? Per quale motivo i governi europei, incluso il nostro, e la Casa Bianca hanno deciso l’espulsione di diplomatici russi, seguendo come lemming la May verso il baratro, anche se il governo inglese non ha […]

Vai all'articolo...

Videoconferenza di Helga LaRouche: le élite imperiali britanniche sono alla disperazione

Cade la facciata impiegata per secoli dalle élite imperiali britanniche per camuffare i propri metodi prepotenti. Sul caso Skripal hanno fatto una tale montatura che anche coloro che non riconoscono l’esistenza sostanziale dell’impero britannico cominciano a vedere che Londra è decisa a fomentare apertamente la guerra. Negli ultimi giorni gli irrazionali proclami contro la Russia […]

Vai all'articolo...

Il ruolo dell’impero britannico non è mai stato così chiaro

“È l’impero, stupido!” ricordavamo a tutti quattro anni fa. Ricordate il dossier finto sulle armi di distruzione di massa che, secondo Tony Blair, erano in possesso di Saddam Hussein e che fu il pretesto con cui il patetico George W. Bush travolse tutta l’Asia Sudoccidentale, trasformandola in un inferno terrorista con l’aiuto del suo successore […]

Vai all'articolo...

Movisol: un accordo di governo è possibile solo su Glass-Steagall

di Liliana Gorini, presidente di MoviSol L’esito del voto è l’ennesimo terremoto politico che dimostra che il vecchio paradigma, e l’establishment che lo promuove, sono finiti, e la popolazione italiana chiede un nuovo paradigma. I vincitori delle elezioni sono Di Maio e Salvini, che ha sorpassato Berlusconi, assumendo la leadership della coalizione di destra. Nonostante […]

Vai all'articolo...

Videoconferenza di Helga Zepp-LaRouche sulla Nuova Via della Seta

In una dichiarazione della scorsa settimana, Helga Zepp-LaRouche si è occupata di ciò che ha definito il “nuovo choc alla Sputinik” impartito dalla Russia di Vladimir Putin, scrivendo: “In un contesto su scala transatlantica di opposizione isterica alla Russia e alla Cina concepibile soltanto come propaganda probellica, il Presidente russo Putin ha sganciato una metaforica […]

Vai all'articolo...

Il nuovo choc alla Sputnik di Putin cambia gli equilibri strategici

Rispondendo alla crescente isteria contro la Russia e la Cina nel mondo transatlantico, il Presidente russo Vladimir Putin, nel suo discorso sullo stato dell’unione del 1 marzo, ha spiazzato tutti coloro che invocano la guerra con la Russia ricordando la realtà dei fatti. Con grande calma ha annunciato che le forze armate russe hanno ora […]

Vai all'articolo...

La geopolitica porta alla guerra: videoconferenza di Helga LaRouche

Chiunque dubitasse di quanto afferma Helga Zepp-LaRouche sul rischio di guerra insito nella mancata transizione al nuovo paradigma della Nuova Via della Seta, e l’urgente abbandono del vecchio paradigma, fatto di pregiudizi geopolitici, valuti la follia dell’ultimo rapporto pubblicato dal Center for Strategic and International Studies (CSIS) il 20 febbraio scorso. “Reggere alla sorpresa nei […]

Vai all'articolo...

Videoconferenza di Helga Zepp-LaRouche sui successi della Nuova Via della Seta

Mentre un numero crescente di Paesi e imprese aderiscono alla Iniziativa Belt and Road della Cina, o Nuova Via della Seta, e diventano evidenti i vantaggi del “modello di sviluppo cinese” per i Paesi in via di sviluppo, aumentano anche gli attacchi mossi in occidente contro Pechino, come testimoniano la conferenza di Monaco di Baviera […]

Vai all'articolo...

L’America Latina entusiasta della Nuova Via della Seta, mentre Washington perde l’occasione di aderire

L’incontro del 22 gennaio tra il ministro degli Esteri cinese Wang Yi e i 33 ministri degli Esteri della Comunità degli Stati Latino Americani e dei Caraibi (CELAC), tenutosi a Santiago del Cile, è avvenuto all’insegna dell’ottimismo. Tutti i ministri della CELAC hanno accolto favorevolmente l’offerta cinese di cooperazione “win-win” e l’invito ad aderire all’Iniziativa […]

Vai all'articolo...

La crescente isteria dei neoconservatori nei confronti della Cina dimostra che lo spirito della Nuova Via della Seta è inarrestabile

Videoconferenza di Helga Zepp-LaRouche giovedì ore 18 www.newparadigm.schillerinstitute.com I tamburi di guerra contro l’iniziativa cinese “Una Cintura, Una Via” (Belt and Road Initiative, BRI), rullati negli ambienti geopolitici della regione transatlantica e dalle loro marionette politiche, come il senatore americano Marco Rubio, attestano l’efficace e crescente influenza della diplomazia del Presidente cinese Xi Jinping per […]

Vai all'articolo...

Sventato il golpe negli Stati Uniti, è ora di avviare il nuovo paradigma

Videoconferenza di Helga Zepp-LaRouche giovedì 8 febbraio ore 18 www.newparadigm.schillerinstitute.com La decisione del Presidente Trump di rendere pubblico il memo Nunes, che dettaglia la corruzione dell’FBI nel fiasco del Russiagate, e la pubblicazione di un memo di 8 pagine del Sen. Grassley, ha suscitato l’ira e la disperazione di coloro che tentavano di destituire il […]

Vai all'articolo...

MoviSol: cinque mosse per riavviare l’economia reale in Italia

di Liliana Gorini, presidente di MoviSol Questa doveva essere la dichiarazione di una candidata, mi era stato chiesto di candidarmi in una lista civica, per trarre frutto dall’esperienza di Movisol e del movimento internazionale dell’economista americano Lyndon LaRouche nel rilancio dell’economia reale, a partire dai numerosi disegni di legge per la separazione bancaria e il […]

Vai all'articolo...

La politica globale sempre più plasmata dalla Nuova Via della Seta: urge l’adesione degli Stati Uniti

Videoconferenza di Helga Zepp LaRouche giovedì ore 18 www.newparadigm.schillerinstitute.com Al centro della discussione del forum economico di Davos appena concluso sono state la relazione presentata nell’edizione dell’anno scorso dal Presidente cinese Xi Jinping e i progressi continui della Nuova Via della Seta (iniziativa anche detta ‘Una Cintura, Una Via’, in inglese Belt and Road Initiative). […]

Vai all'articolo...

A Davos la Cina sfida la comunità internazionale a correggere il sistema finanziario

Pur mancando il Presidente cinese Xi Jinping al Forum Economico Mondiale di Davos, gran parte delle discussioni ha riguardato la Cina. La delegazione da Pechino, composta di funzionari politici e imprenditori, era capeggiata dall’economista Liu He, il quale è stato per molti anni un consigliere poco noto del presidente e soltanto quest’anno è stato eletto […]

Vai all'articolo...

Il Premier pakistano a Davos: l’alternativa è la Nuova Via della Seta

Parlando al Forum Economico di Davos, il Premier pakistano Shahid Khaqan Abbas ha lodato la qualità e portata dell’Iniziativa Belt and Road, o Nuova Via della Seta, unica alternativa alla politica di austerità ed anche al protezionismo. “Ammiriamo la visione della Cina e del Presidente Xi Jinping” ha detto. “Riteniamo che l’Iniziativa Belt and Road […]

Vai all'articolo...

America Latina e Caraibi vogliono aumentare la cooperazione con la Nuova Via della Seta

Grande ottimismo è stato espresso alla seconda conferenza ministeriale del Forum Cina-Celac, che si è aperta a Santiago, in Cile, il 22 gennaio e cui hanno partecipato trentatré Ministri degli Esteri della Comunità di Stati Latino Americani e dei Caraibi (Celac) e il Ministro degli Esteri cinese Wang Yi con la sua delegazione. Fondato nel […]

Vai all'articolo...

La crescita economica cinese supera ogni aspettativa

I dati sulla crescita economica cinese per il 2017, al 6,9% su base annua, ha spiazzato i sedicenti “esperti” occidentali che prevedevano un rallentamento. In realtà la crescita è stata perfino superiore alle aspettative degli analisti cinesi. A questa hanno contribuito una serie di fattori. Con la crisi economica nell’Occidente, che gettava ombre sulla capacità […]

Vai all'articolo...

I neocon isterici preparano la guerra: urge fermare il tentato golpe del Russiagate

Videoconferenza di Helga Zepp-LaRouche giovedì ore 18 www.newparadigm.schillerinstitute.com Mentre stanno per essere pubblicate tutte le prove dell’esistenza di un tentato golpe orchestrato da Londra con il nome mediatico di “Russiagate”, contro il Presidente Trump, i cosiddetti neocon in seno all’amministrazione e al suo esterno cercano di aumentare la tensione delle provocazioni belliche contro la Russia […]

Vai all'articolo...

Movisol contribuisce al dibattito sulla “nuova economia” presso il Centro Culturale F. L. Ferrari di Modena

MoviSol, 18 gennaio 2018

Vai all'articolo...

La visita in Cina di Macron potrebbe cambiare le regole del gioco

Lo sviluppo strategico più importante della scorsa settimana è stato sicuramente la visita di tre giorni in Cina (dall’8 al 10 gennaio) del Presidente francese Emmanuel Macron. Nel corso della visita, Macron ha compiuto un’autocritica verso le politiche sbagliate del passato e ha lodato l’Iniziativa Belt and Road della Cina, annunciando che la Francia si […]

Vai all'articolo...

Helga Zepp-LaRouche propone un’agenda per le consultazioni in Germania

I negoziati per la formazione del governo che si trascinano da quasi quattro mesi con attori differenti sono caratterizzati dalla mancanza di qualsiasi concetto per il futuro. Questo è il giudizio espresso da Helga Zepp-LaRouche in un articolo pubblicato il 6 gennaio. Il tasso di approvazione di Angela Merkel riflette ciò. Secondo l’ultimo sondaggio DIMAP, […]

Vai all'articolo...

Lo spirito della Nuova Via della Seta ispira la Francia di Macron, arriverà anche a Roma e Berlino?

Videoconferenza di Helga Zepp-LaRouche giovedì ore 18 newparadigm.schillerinstitute.com Nel corso di una visita di tre giorni in Cina, il Presidente francese Emmanuel Macron ha dichiarato che con la Nuova Via della Seta la Cina ha “realizzato un sogno”. Ha liberato dalla povertà 700 milioni di cinesi, e in Europa dovremmo fare lo stesso. Il Presidente […]

Vai all'articolo...

IL PASSO SUCCESSIVO

Pace e crescita economica!

La Campagna

Editoriali e Video

  • Infrastrutture e corridoi di sviluppo per Mediterraneo, Africa e Asia

    Infrastrutture e corridoi di sviluppo per Mediterraneo, Africa e Asia

  • 1

L’archivio sul vecchio sito

Login Form

scathd.com boxfetish.net extremeclip.net