Porre fine alla geopolitica, adottare le quattro leggi di LaRouche

Videoconferenza di Helga Zepp-LaRouche

Giovedì 4 gennaio 2018, ore 18:00

www.newparadigm.schillerinstitute.com

Nel messaggio di saluto per il nuovo anno, la presidente dello Schiller Institute Helga Zepp-LaRouche ha riassunto i temi di maggior rilievo, sostenendo che vi è “ragione di ottimismo sui prossimi anni a venire, poiché esistono soluzioni. Basta soltanto adottarle in modo deciso”. Tra le soluzioni spicca l’iniziativa globale da parte cinese, chiamata ‘Una Cintura, Una Via’ (Belt and Road Initiative, BRI), che negli ultimi anni si è evoluta fino a includere oltre settanta nazioni.

È essenziale che vi aderiscano gli Stati Uniti d’America e per le nazioni europee minacciati da un nuovo crac finanziario della regione transatlantica, peggiore di quello del 2007 e associata alla bolla dei debiti delle società private, se si vuole che le bolle speculative lascino il posto alla produzione fisica, specialmente nelle tecnologie di punta al servizio delle infrastrutture. La crescita economica della Cina negli ultimi anni dimostra che questo approccio è efficace al punto di aver sollevato dalla povertà centinaia di milioni di persone e di aver creato un sano ottimismo per il futuro. Per gli Stati Uniti d’America e per l’Europa questo significa che è giunto il momento di adottare le quattro leggi cardinali dell’economia di Lyndon LaRouche, che dovrebbero fungere da base per le iniziative economiche che il Presidente Trump, come sembra, esporrà nel “discorso sullo stato dell’Unione”, prima tra tutte la legge Glass-Steagall.

Non deve stupire che gli oligarchi dell’alta finanza, responsabili di questa bolla debitoria e speculativa cui non v’è rimedio, stiano fomentando lo scontro geopolitico, al fine di impedire che i Paesi occidentali partecipino del paradigma di cooperazione win-win (per il mutuo sviluppo) con la Cina e il suo crescente circolo di alleati.

Durante l’ultima parte dell’anno lo Schiller Institute ha dato vita a videoconferenze periodiche affinché i suoi sostenitori, il cui numero va aumentando, possano essere aggiornati direttamente da Helga Zepp-LaRouche, autorevole ispiratrice dello “spirito della Nuova Via della Seta” che si sta diffondendo presso i molti ostaggi dei media menzogneri dell’Occidente.

Seguitela questo giovedì e nei giovedì successivi. Facciamo sì che questo nuovo anno 2018 si ponga fine una volta per tutte alla mortale dottrina della geopolitica e che essa venga sostituita dal Nuovo Paradigma.