Il governo dello Yemen rilancia il programma di ricostruzione dello Schiller Institute

L’ Autorità Generale d’Investimento del Governo Yemenita ha rilanciato a Sana’a il rapporto “Operazione Felix”, redatto dallo Schiller Institute, come piano di ricostruzione della Nazione pubblicandolo nella sua newsletter. Lo studio, dal titolo “Operazione Felix” , è alla base di una serie di seminari settimanali iniziati diversi mesi fa per discutere della ricostruzione dello Yemen e il suo ruolo all’interno della Iniziativa ‘One Belt One Road’.

Il 5 dicembre, a uno di questi seminari sul modello cinese di sviluppo e cooperazione tenuto dall’Autorita’ per l’Investimento, e’ stata resa nota la lettera di Hussein Askary (nella foto, durante una presentazione di Operazione Felix) sulla nuova politica creditizia cinese.

Anche il Vice Primo Ministro e Ministro delle Finanze, Dott. Hussein Maqboli, ha chiesto di prestare attenzione all’agricoltura e all’industria, in linea con la proposta di ‘Operazione Felix’.

Durante un incontro ministeriale tenutosi anch’esso a Sana’a, Maqboli ha dichiarato che il settore agricolo costituisce il 30% del valore delle importazioni, e nonostante il fatto che lo Yemen abbia grandi aree destinate all’agricoltura, solo una percentuale molto piccola è coltivata. Maqboli ha sottolineato la necessità di diversificare le fonti di reddito e non fare affidamento principalmente al petrolio.