Bill Binney (ex NSA) sull’arresto di Assange

Julian Assange è stato arrestato all’ambasciata ecuadoregna a Londra per non essersi presentato in tribunale a Londra nel 2012 e a seguito di un’incriminazione da parte di un tribunale della Eastern Virginia, riguardante la pubblicazione dei documenti segreti forniti a Wikileaks da Bradley/Chelsea Manning. Assange ha annunciato che si opporrà all’estradizione negli Stati Uniti. Sono […]

Vai all'articolo...

Dopo il Russiagate, “uscire a riveder le stelle”

Presentando il piano quinquennale per la missione spaziale con equipaggio sulla Luna e su Marte, subito dopo la fine rovinosa del Russiagate, Trump ha agito esattamente come gli avrebbe consigliato di fare Lyndon LaRouche (foto). La missione Luna-Marte, ora politica ufficiale degli Stati Uniti dopo che Lyndon e Helga LaRouche, Krafft Ehricke e altri grandi […]

Vai all'articolo...

Tentativo di golpe a Washington: il rapporto Mueller scagiona Donald Trump

Il 22 marzo, a quasi due anni dall’avvio dell’inchiesta condotta da un esercito di investigatori per un costo stimato di oltre 25 milioni di dollari, l’Inquirente Speciale Robert Mueller ha finalmente consegnato il proprio rapporto al Ministro della Giustizia William Barr. E non dice niente! Il rapporto giunge alla conclusione che né il Presidente Trump […]

Vai all'articolo...

“Le grandi nazioni non combattono guerre senza fine”

Nel discorso sullo Stato dell’Unione tenuto il 5 febbraio il Presidente Trump ha lanciato una grossa sfida sia ai suoi sostenitori sia ai suoi nemici, ponendo grande enfasi sui temi che erano stati al centro della campagna elettorale che lo portò alla vittoria nel 2016: terminare le “guerre senza fine” e i colpi di stato […]

Vai all'articolo...

La persecuzione di Roger Stone smaschera le vere intenzioni del Russiagate

L’irruzione a casa di Roger Stone, compiuta prima dell’alba il 25 gennaio da agenti dell’FBI con giubbotto antiproiettile e con le armi puntate e accompagnati dai cameraman della televisione, sembrava la scena di un film. In questo caso la vittima non era un terrorista, un violento trafficante di droga o un assassino psicopatico, ma un […]

Vai all'articolo...

Denunciate nuovamente le interferenze britanniche nelle elezioni americane

Matthew Jamison, ricercatore parlamentare alla Camera dei Comuni britannica, è giunto alla conclusione che il “rapporto speciale” tra Stati Uniti e Regno Unito è morto a tutti gli effetti. Questo, ha aggiunto, per via delle interferenze “senza precedenti” dei servizi segreti britannici (comprese quelle dell’Institute for Statecraft e la sua Integrity Initiative) nella campagna elettorale […]

Vai all'articolo...

Trump rompe definitivamente col consenso imperiale per la guerra

Le reazioni eccessive e a volte isteriche all’annuncio di Donald Trump di ritirare tutte le forze americane dalla Siria mirano a costringerlo a tornare sui suoi passi. Gli avversari lo accusano di aver preso una decisione “improvvisa e pericolosa” ripudiando la “guerra al terrorismo”, dando “nuova vita all’ISIS” e facendo “un regalo di Natale” a […]

Vai all'articolo...

Ritiro dalla Siria: Trump intende porre fine alla politica delle guerre permanenti

La decisione annunciata il 19 dicembre 2018 dal Presidente americano Trump (nella foto con Putin) di ritirare le truppe statunitensi dalla Siria e, parzialmente, dall’Afghanistan ha provocato l’isteria dei suoi oppositori. Attaccando questa decisione, anche se non sono disposti a riconoscerlo, essi stanno di fatto sostenendo la prosecuzione delle guerre imperiali nell’Asia Sudoccidentale, guerre che […]

Vai all'articolo...

Il caso Flynn potrebbe ribaltare il Russiagate

È attesa per il 18 dicembre la sentenza sul gen. Michael Flynn, consigliere per la Sicurezza Nazionale del Presidente Trump dal 20 gennaio al 13 febbraio 2017. Su Flynn pende un solo capo d’accusa: aver mentito all’FBI sul contenuto di alcune discussioni perfettamente lecite avute prima della nomina con l’ambasciatore russo negli Stati Uniti. Già […]

Vai all'articolo...

Sconfitto il partito della guerra alle elezioni di metà mandato

L’”ondata blu” di voti per il Partito Democratico, che era stata preannunciata e promossa dai media dominanti negli Stati Uniti, non si è materializzata alle elezioni di metà mandato del 6 novembre. I democratici hanno ripreso la maggioranza alla Camera, ma a un livello ben inferiore a quelli generalmente raggiunti dal partito di opposizione nel […]

Vai all'articolo...

Sensazione a Mosca per la denuncia della signora LaRouche di interferenze britanniche nelle elezioni americane

Una valutazione “sensazionale” della situazione negli Stati Uniti è stata presentata dalla presidente dello Schiller Institute internazionale Helga Zepp-LaRouche, nel corso della sua recente visita a Mosca. La signora LaRouche era tra i relatori alla conferenza su “Civiltà cinese e il mondo” (foto) indetta il 24 ottobre dall’Istituto di Studi sull’Estremo Oriente dell’Accademia delle Scienze […]

Vai all'articolo...

Che cosa c’è in gioco alle elezioni di metà mandato negli Stati Uniti

Le iniziative diplomatiche lanciate da Donald Trump, inclusi i vertici previsti con il Presidente russo Putin e il Presidente cinese XI Jinping dopo le elezioni di metà mandato, dimostrano che egli è intenzionato a perseguire il miglioramento delle relazioni internazionali senza riguardi per le ostilità sul fronte domestico. L’incontro con il Presidente russo sarà a […]

Vai all'articolo...

Un ex Procuratore Federale denuncia la mano britannica nel Russiagate

È significativo che l’ex Procuratore Federale di Washington Joseph diGenova abbia identificato esplicitamente il ruolo dei servizi segreti britannici nello spiare la campagna di Trump. In un’intervista per la stazione radiofonica di Washington WMAL il 15 ottobre, a diGenova è stato chiesto dei documenti relativi ai mandati del Tribunale FISC che autorizzavano intercettazioni dell’organizzazione elettorale […]

Vai all'articolo...

L’establishment di Washington e Londra teme l’esito delle elezioni americane

Dopo mesi di articoli che davano per sicura una vittoria del Partito Democratico americano alle elezioni di metà mandato del 6 novembre, i media dominanti cominciano a riconoscere il fatto che il cambiamento drammatico nel modo di pensare degli americani, che ha portato alla vittoria di Donald Trump nel novembre 2016, non era un fenomeno […]

Vai all'articolo...

Il golpe del Deep State a Washington: la trama si infittisce

Stando al New York Times del 21 settembre, il Viceministro della Giustizia americano Rod Rosenstein (foto) propose di intercettare segretamente le conversazioni del Presidente Trump nel tentativo di ricorrere al 25esimo emendamento e destituirlo dalla carica, presumendo che le intercettazioni avrebbero rivelato che è mentalmente instabile e incapace di assolvere alla funzione di Presidente. L’articolo […]

Vai all'articolo...

Helga LaRouche: sconfiggere il golpe del Russiagate e portare USA ed Europa nel nuovo paradigma

Nel corso di una discussione il 1 ottobre, Helga Zepp-LaRouche ha spiegato la crisi attuale come una dinamica contrastante, da una parte un sistema finanziario e geopolitico al collasso, che cerca di provocare altri conflitti, aumentando il pericolo di guerra, dall’altro il Nuovo Paradigma associato alle iniziative economiche e diplomatiche dell’Iniziativa Belt and Road e […]

Vai all'articolo...

Ingerenze elettorali: sono stati i britannici, non i russi

L’ordine di desecretare i documenti del Russiagate non è stato l’unico choc per coloro che hanno ordito il tentativo di golpe contro il Presidente Trump. George Papadopoulos, durante la campagna di Trump nel 2016 giovane consigliere di seconda fila sulla politica estera, ha fornito a Martha MacCallum di Fox News un resoconto di prima mano […]

Vai all'articolo...

Trump rompe le regole, sfida il Deep State e l’impero britannico

Il 17 settembre il Presidente Donald Trump ha dato ordine di desecretare i documenti relativi alla cosiddetta inchiesta del Russiagate. Questo ha provocato immediate reazioni di protesta. È un “abuso di potere”, hanno strillato i congressisti democratici; “avventato e pericoloso”, hanno protestato altri. I quattro rappresentanti più ad alto livello del Partito Democratico alla Camera […]

Vai all'articolo...

Trump rende pubblici i documenti del Russiagate sventando il golpe

I nostri lettori ricorderanno il consiglio che il LaRouchePAC diede al Presidente Trump lo scorso 26 maggio, quello di rendere pubblici i documenti del Russiagate usati dai golpisti contro di lui, al fine di allentare la loro morsa intorno a lui. Nel tardo pomeriggio di lunedì 17 settembre 2018, il portavoce stampa della Casa Bianca […]

Vai all'articolo...

Il partito della guerra americano lancia una disperata escalation contro Trump

I due vistosi attacchi contro il Presidente Trump la scorsa settimana dimostrano che i suoi avversari sono determinati a usare le elezioni di medio termine per destituirlo, prima che egli smantelli l’ordine postbellico che essi cercano affannosamente di difendere. La fanfara attorno alle anticipazioni del nuovo libro di Bob Woodward (Fear: Trump in the White […]

Vai all'articolo...

L’inquirente speciale Mueller ottiene due vittorie di Pirro

La condanna di Paul Manafort (foto), che nel 2016 funse per breve tempo da manager dell’organizzazione elettorale di Donald Trump, e il patteggiamento del suo ex avvocato Michael Cohen, entrambi avvenuti il 21 agosto, hanno suscitato l’euforia di coloro che cercano di destituire il Presidente sin dal giorno in cui fu eletto. Entrambe le cause […]

Vai all'articolo...

Russiagate: l’ex capo della CIA alla sbarra?

La revoca del nulla osta di sicurezza all’ex capo della CIA John Brennan, decisa dal Presidente Trump, è stata accolta da urla di protesta da parte dei soliti sospetti che accusano il Presidente di attacco alla libertà di parola. Anche se è pratica comune negli Stati Uniti che gli ex capi dei servizi di sicurezza […]

Vai all'articolo...

Helga Zepp-LaRouche: dal Quantitative Easing al crac finanziario

V’è forse ancora qualcuno disposto a credere che la prosecuzione del programma denominato Quantitative Easing (QE) eviterà il prossimo crac finanziario internazionale? Forse che la creazione di altro debito impagabile da parte delle banche centrali sarà diretta alla ricostruzione di un singolo ponte, di un chilometro di ferrovia o al pagamento di un dignitoso posto […]

Vai all'articolo...

Il pesce puzza dalla testa: la caccia alle streghe di Mueller contro Trump

La domanda da porsi è: che cosa si intende qui per testa? Da quando denunciamo la caccia alle streghe negli Stati Uniti andiamo ripetendo che la testa è il sistema imperiale anglo-olandese, la cui capitale è la City di Londra e i cui accoliti negli Stati Uniti sono Barack Obama, la Clinton e i loro […]

Vai all'articolo...

Russiagate: nulla di concreto

Dopo due anni di inchieste ufficiali sul Russiagate, decine di milioni di dollari spesi e migliaia di articoli e servizi sui media dominanti che ripetono le stesse accuse non dimostrate, si è giunti alla stessa conclusione espressa dal funzionario dell’FBI sotto inchiesta Peter Strzok, in uno dei suoi SMS a Lisa Page, ovvero “non v’è […]

Vai all'articolo...

USA: aumenta il divario tra la popolazione e il Congresso sul Russiagate

I duri attacchi continui contro il Presidente Trump e il suo sforzo persistente di sviluppare un rapporto di cooperazione con la Russia del Presidente Putin ignorano una realtà che gli autori degli attacchi si rifiutano di riconoscere. Stando a sondaggi recenti, sono più gli americani che sostengono Trump rispetto a quelli che lo avversano, la […]

Vai all'articolo...

Il governo May le prende da tutti i lati

È stata una settimana dura per la Premier britannica Theresa May. Quarantotto ore dopo dopo aver annunciato che il governo britannico è unito dietro la sua nuova strategia per la Brexit, si è dimesso David Davis, il suo principale negoziatore. Poche ore dopo si sono dimessi altri quattro Ministri, tra cui quello degli Esteri Boris […]

Vai all'articolo...

Vertice Trump-Putin: il nuovo paradigma in azione

Lo storico vertice tra Donald Trump e Vladimir Putin tenutosi a Helsinki il 16 luglio segna l’inizio di una nuova fase storica. Esso è il prodotto di una lunga e difficile battaglia che si svolge da ben prima dell’insediamento dei due leader alla testa dei rispettivi paesi, e che ha visto Lyndon LaRouche svolgere un […]

Vai all'articolo...

I britannici temono che Trump e Putin raggiungano la pace, Mueller spicca un finto mandato di incriminazione

Pubblichiamo una dichiarazione del LaRouchePAC del 13 luglio: Temendo disperatamente un possibile accordo tra il Presidente Trump e il Presidente Putin, che potrebbe portare ad una pace duratura, nelle ultime 24 ore i britannici, l’inquirente speciale Robert Mueller (nella foto con Bush) e le forze del Deep State nella comunità di intelligence e nei media […]

Vai all'articolo...

Russiagate: ormai evidenti le interferenze britanniche nelle elezioni americane

MoviSol, 31 maggio 2018

Vai all'articolo...

Sarà incriminato l’ex capo della CIA Brennan?

MoviSol, 25 maggio 2018

Vai all'articolo...

Il Russiagate era una bufala, ora sotto inchiesta è l’FBI

Il 13 marzo la Commissione sull’Intelligence della Camera dei Rappresentanti americana ha annunciato di aver chiuso la sua inchiesta, durata 14 mesi, sulla presunta “collusione o sul presunto coordinamento tra la campagna di Trump e la Russia per influenzare le elezioni presidenziali del 2016”, non avendo trovato alcuna prova a carico. La Commissione continuerà ad […]

Vai all'articolo...

Il caso Skripal: una bufala britannica per provocare lo scontro con la Russia

Il governo britannico, nella foga di accusare la Russia del presunto attacco con gas nervino contro l’ex spia Sergej Skripal e sua figlia, ha ignorato gli elementi più rudimentali di un’inchiesta regolare. Le inconsistenze sono state messe in evidenza da numerosi esperti. L’indizio principale citato dalla Premier britannica Theresa May è che la sostanza apparentemente […]

Vai all'articolo...

La caccia alle streghe del Russiagate aumenta il pericolo di guerra

La mancanza di prove concrete a sostegno delle accuse di interferenza nelle elezioni americane o “collusione” del team di Trump con i russi non ha impedito all’inquirente speciale Robert Mueller di escogitare nuove teorie del complotto nel tentativo di destituire Donald Trump. Negli ultimi giorni Mueller ha incriminato tredici cittadini e tre società russi che, […]

Vai all'articolo...

Non sono cessate le interferenze britanniche nelle elezioni americane

L’euforia mediatica per le incriminazioni di tredici cittadini e tre enti russi emesse il 16 febbraio dall’inquirente speciale Robert Mueller per presunte “interferenze” nelle elezioni americane del 2016 deve essere messa in prospettiva. – L’affare risale a un caso ampiamente pubblicizzato nel 2014 e nulla c’è tra i capi di accusa che non sia noto […]

Vai all'articolo...

L’intelligence britannico ha cercato di distruggere la presidenza Trump?

Questo è l’interrogativo sollevato nel titolo di un articolo pubblicato il 7 febbraio sul weblog di Pat Lang, “Sic Semper Tyrannis”, da un autore regolare che si firma Publius Tacitus. Tacitus si riferisce al promemoria rilasciato il giorno prima dai senatori Grassley e Graham, i quali hanno chiesto al Dipartimento di Giustizia di aprire un’inchiesta […]

Vai all'articolo...

Sventato il golpe negli Stati Uniti, è ora di avviare il nuovo paradigma

Videoconferenza di Helga Zepp-LaRouche giovedì 8 febbraio ore 18 www.newparadigm.schillerinstitute.com La decisione del Presidente Trump di rendere pubblico il memo Nunes, che dettaglia la corruzione dell’FBI nel fiasco del Russiagate, e la pubblicazione di un memo di 8 pagine del Sen. Grassley, ha suscitato l’ira e la disperazione di coloro che tentavano di destituire il […]

Vai all'articolo...

I golpisti negli Stati Uniti sono alle strette

Gli “unilateralisti” angloamericani che cercano di impedire a Donald Trump di costruire buoni rapporti con Russia e Cina hanno subìto duri colpi la scorsa settimana. Si è cominciato il 30 gennaio col Discorso sullo Stato dell’Unione, che ha riscosso più consensi di quanto previsto, e si è raggiunto il culmine il 2 febbraio col rilascio […]

Vai all'articolo...

Trump sventa il tentativo di golpe rendendo pubblico il memo Nunes

Dopo la pubblicazione voluta dal Presidente Trump del memorandum di quattro pagine redatto dalla Commissione sull’Intelligence della Camera, presieduta dall’on. Nunes, i cospiratori del Russiagate e il Partito Democratico americano non hanno saputo che fare, salvo raccomandarsi che non lo leggiate, poiché potrebbero aiutare Trump. John McCain, a dire il vero, si è spinto a […]

Vai all'articolo...

Russiagate: ora è sotto torchio l’FBI

Chi legge i giornali e guarda la TV apprende che l’inquirente speciale Robert Mueller (nella foto con Bush), dopo aver interrogato il Ministro americano della Giustizia Sessions, spiccato un mandato di comparizione per l’ex consigliere di Trump Steve Bannon, sta per decidere se incriminare Trump per intralcio alla giustizia e convocarlo per un interrogatorio. Inoltre, […]

Vai all'articolo...

E’ il momento di porre fine a tutte le operazioni dell’Impero britannico

Videoconferenza di Helga Zepp-LaRouche giovedì ore 18 www.newparadigm.schillerinistute.com Ray McGovern, esponente dei Veteran Intelligence Professionals for Sanity (VIPS) ed ex analista della CIA, ha scritto l’11 gennaio su Consortium News che è ormai evidente agli occhi di tutti, salvo quelli accecati dall’odio per il Presidente Trump che è in corso un “colpo di stato strisciante” […]

Vai all'articolo...

LaRouchePAC: il Congresso indaghi sulla sovversione britannica degli Stati Uniti

Appello al Congresso degli Stati Uniti d’America Il LaRouche PAC rivolge nuovamente un appello al Presidente americano Donald Trump affinché apra un’inchiesta sulla sovversione britannica delle elezioni presidenziali del 2016 e della propria presidenza. All’epoca il Congresso non aveva ancora concentrato la propria attenzione sul ruolo centrale assunto dal finto dossier preparato dall’agente dell’MI6 britannico […]

Vai all'articolo...

Annaspa il Russiagate, tra prove di ingerenze dell’FBI e dell’intelligence britannico

L’inchiesta sulle presunte interferenze russe nelle elezioni presidenziali americane per assicurare la vittoria di Donald Trump, alias il Russiagate, non ha ancora raccolto una sola prova di queste accuse, ma ha portato alla luce gli spudorati tentativi dell’FBI e del Dipartimento di Giustizia di minare la Presidenza di Trump, come abbiamo riportato. Il contrattacco da […]

Vai all'articolo...

Dossier: il Russiagate diventerà presto “Muellergate”?

Mentre i media antri Trump gioivano del patteggiamento dell’ex consigliere per la Sicurezza Nazionale Gen. Michael Flynn, indicandolo come un passo verso la destituzione del Presidente Trump, il procuratore speciale Robert Mueller e il suo team sono stati colpiti da rivelazioni che ne hanno danneggiato gravemente la credibilità. Al centro delle rivelazioni c’è l ruolo […]

Vai all'articolo...

Il patteggiamento di Flynn è la riprova che il Russiagate è una frode

Mentre i soliti media sostengono che l’ammissione di colpevolezza strappata all’ex consigliere per la sicurezza nazionale Michael Flynn per “aver mentito all’FBI” porti l’inchiesta un passo più vicina a Trump, essa in realtà espone il fallimento della caccia alle streghe, che da oltre un anno non riesce a fornire uno straccio di prova che il […]

Vai all'articolo...

Mentre prosegue il Russiagate, emerge la pista britannica

L’operazione per destituire dal potere il Presidente Trump andava liquidata fin dall’inizio come “Made in London”. Stando all’autorevole dossier su Robert Mueller pubblicato dal LaRouchePAC, i servizi segreti britannici presero di mira Trump fin dal 2015, con il GCHQ a guidare la cordata. Fu la ditta britannica Orbis, in collaborazione con un’impresa americana, la Fusion […]

Vai all'articolo...

L’inquirente speciale Mueller e il caso LaRouche

Per tutti coloro che vogliano comprendere che cosa si nasconde dietro all’operazione di cambio di regime negli Stati Uniti con il Russiagate, è consigliabile la lettura del dossier su Robert Mueller pubblicato il 29 settembre dall’EIR (Executive Intelligence Review). La giornalista investigativa Barbara Boyd sfata il mito di Mueller come “incorruttibile” ed equo, rivelando invece […]

Vai all'articolo...

Chi sta cercando di distruggere la Presidenza USA e provocare una guerra nucleare con la Russia?

Sabato 9 settembre, alle ore 19 (ora italiana) sei invitato a seguire in streaming una importante conferenza dell’EIR a New York a cui parteciperanno due membri dei VIPS (Veteran Intelligence Professionals for Sanity), il veterano della CIA Ray McGovern e l’ex analista della NSA William Binney che hanno dimostrato, prove forensi alla mano, come il […]

Vai all'articolo...

Charlottesville: una nuova fase nel golpe contro Trump

La campagna per la delegittimazione e destituzione del Presidente degli Stati Uniti d’America, iniziata con la frode del “Russiagate”, è stata seriamente menomata dalla rivelazione dell’analisi forense delle condizioni del trafugamento dai calcolatori del Partito Democratico americano, fatta dai Veterans Intelligence Professionals for Sanity (VIPS) e poi da The Nation. La corrispondenza elettronica fu trafugata […]

Vai all'articolo...

Solo la separazione bancaria e il credito produttivo possono neutralizzare le minacce di guerra civile negli Stati Uniti

L’operazione fraudolenta del Russiagate atta a destituire il Presidente Trump si è rivelata una frode. Ray McGovern e William Binney, due dirigenti dei Veterans Intelligence Professionals for Sanity (VIPS), hanno tenuto lo scorso sabato una conferenza a New York (vedi video), passando in rassegna per il LaRouche PAC le analisi forensi che provano che i […]

Vai all'articolo...

Petizione al Presidente Trump: il Russiagate è una frode

La seguente petizione del LaRouchePAC al Presidente Trump è stata sottoscritta da centinaia di cittadini americani: Lyndon LaRouche (nella foto) afferma a proposito della frode del cosiddetto “Russiagate” costruita per colpire il Presidente americano Trump: “Il popolo americano deve esigere che il tentativo di golpe per mano britannica ai danni della Presidenza e della nazione […]

Vai all'articolo...

Cambia il vento sul Russiagate

Nonostante gli sforzi per costruire un muro di silenzio intorno al memorandum pubblicato il 24 luglio dai Veteran Intelligence Professionals for Sanity (VIPS), che dimostra, prove forensi alla mano, che non c’è stato nessun tentativo di “hacking” russo nelle elezioni presidenziali americane del 2016, la notizia ha fatto il giro del mondo, aprendo un grosso […]

Vai all'articolo...

Denunciare la frode del Russiagate

Il memorandum pubblicato il 24 luglio dai Veteran Intelligence Professionals for Sanity (VIPS) dimostra che le e-mail dei calcolatori del Comitato Nazionale Democratico passate a Wikileaks non furono rubate da hacker russi, ma provenivano da una fuga di notizia interna. Questi accertamenti smontano l’intera favola delle elezioni presidenziali americane manipolate dal Cremlino, fatto che spiega […]

Vai all'articolo...

Chiamare il bluff britannico: sono in bancarotta e mentono sul Russiagate

Da Seattle a Greenwich, dalla Francia all’Italia, il movimento internazionale che fa capo all’economista americano LaRouche è in piena mobilitazione per fermare il golpe dell’impero britannico mirante a destituire Trump, golpe basato sulla grande menzogna secondo cui il Presidente russo Vladimir Putin sarebbe l’autore dell’attacco hacker ai computer del DNC (la direzione del Partito Democratico […]

Vai all'articolo...

Ray McGovern: il Russiagate è una frode, urge un’inchiesta sull’FBI

L’ex analista della CIA Ray McGovern, un membro fondatore dei VIPS, è stato intervistato dal LaRouche PAC il 28 luglio sulle implicazioni del loro recente memo e in particolare perché urga un’inchiesta sul ruolo dell’FBI (vedi notizia accanto). Una volta rivelato che i computer del DNC avevano subito un “attacco di hacker”, sostiene McGovern, l’FBI […]

Vai all'articolo...

IL PASSO SUCCESSIVO

Pace e crescita economica!

La Campagna

Editoriali e Video

  • Infrastrutture e corridoi di sviluppo per Mediterraneo, Africa e Asia

  • 1

L’archivio sul vecchio sito

Login Form

scathd.com boxfetish.net extremeclip.net