Su richiesta di alcun lettori ed ascoltatori radiofonici, che seguono le proposte di MoviSol, abbiamo preparato una bozza di lettera da mandare al proprio sindaco, al proprio parlamentare, al proprio sindacato per chiedere l’immediata adozione della separazione bancaria (secondo i criteri della Legge Glass-Steagall del 1933) come unica alternativa all’austerità draconiana imposta dalla Troika (BCE, UE, Fondo Monetario).


QR Code

Codice QR per segnalare la pagina

Invitiamo i nostri lettori non solo a sottoscrivere questa petizione, ma anche a mandarla al proprio sindaco, parlamentare, sindacato o associazione di categoria:

L’attuale situazione economica e finanziaria non è dovuta ad una crisi passeggera, l’intero occidente è sull’orlo del collasso provocato dalla fine strutturale del sistema monetarista in uso fin dal 1971.

I “rimedi” proposti dalle organizzazioni sovrannazionali (FMI, BCE, UE ecc.) ed imposti ai vari governi, non solo non hanno provocato effetti positivi sull’economia reale, ma hanno contribuito a peggiorare la situazione economica e finanziaria, e hanno soprattutto provocato una drastica riduzione del tenore di vita e dei diritti dei cittadini.

Da molte parti nel mondo viene proposto un drastico cambio di direzione delle politiche in atto. Occorre tornare a difendere i cittadini, il lavoro ed i lavoratori, le imprese e gli imprenditori e soprattutto la sovranità delle nazioni e il loro naturale diritto a controllare l’emissione di credito produttivo senza la presenza di usurai e speculatori.

Ripristinare la legge Glass-Steagall significa porre fine al vortice speculativo che sta trascinando in un buco senza fine tutte le ricchezze reali residue nel vano tentativo di tenere in vita i mercati speculativi e le varie bolle gonfiate negli anni, attività speculative che hanno creato un gigantesco debito totalmente slegato dalla realtà e quindi quantitativamente e moralmente impagabile; la legge Glass-Steagall imporrà nuovamente una separazione giuridica e tecnica tra banche commerciali e banche d’affari, ovvero una separazione tra le attività legate al credito produttivo e quelle legate esclusivamente alla speculazione finanziaria.

I governi non devono essere costretti a pagare i debiti di gioco generati dalle attività speculative, tutto il debito irreale deve essere cancellato perché è evidente che la velocità del crollo sistemico sorpassa tutti i tentativi posti in atto nel tentativo di arginarlo. La separazione bancaria è quindi la condizione sine qua non per rilanciare l’economia reale ed il credito produttivo.

Per questi motivi, il sottoscritto …………………

Invita … (sindaco, giunta, assessore, deputato, senatore, sindacato, associazione …)

a prendere posizione pubblica a favore dell’adozione della legge Glass-Steagall come passo essenziale per impedire il collasso sistemico in atto che degenererà in un devastante scoppio iperinflazionario ed in una caduta generale dell’economia fisica produttiva ed infrastrutturale.

Data e firma