Xi Jinping al Parlamento britannico

Museo Nazionale Cinese

Parlando al Parlamento britannico, il Presidente cinese Xi Jinping ieri lo ha definito “la Madre di tutti i Parlamenti” e ha riconosciuto agli inglesi di essere stati i primi a stabilire il governo rappresentativo. Tuttavia, ha aggiunto umilmente che in Cina l’idea di riconoscere la priorità al popolo e di seguire le leggi fu stabilita quattromila anni fa, nel regno di Yǔ Sì, detto il Grande, della Dinastia Xia (~2200-2100 a.C.).

Ha lodato il Regno Unito per aver riconosciuto, per primo, la Cina post-rivoluzionaria; per esser stato il primo paese europeo a entrare nella Banca Asiatica per gli Investimenti Infrastrutturali (BAII/AIIB) e per ospitare il maggior numero di studenti cinesi e di sedi dell’Istituto Confucio, tra tutte le nazioni europee.

Ha citato Shakespeare. “Ciò che è passato, è prologo”, di un’era di perseguimento di pace e sviluppo.

Il Presidente del Parlamento ha presentato il Presidente cinese con molto affetto e lo ha lodato perché sta conducendo una nuova rivoluzione, cercando di compiere una rivoluzione industriale in due decenni, anziché in due secoli, tempo che occorse alla Gran Bretagna.