Helga LaRouche: il cambiamento per il meglio è alla nostra portata

Nel mondo è in corso una trasformazione paradigmatica che pone una sfida all’intera epoca della geopolitica, fatta di distruzioni di nazioni per mezzo di guerre ma anche di manipolazioni finanziarie; questa trasformazione prepara un’epoca di politiche per il mutuo sviluppo (win-win policies) trainate dall’iniziativa cinese “Una Cintura, Una Via” (Belt and Road Initiative, altro nome […]

Vai all'articolo...

Prossimo passo: il vertice Trump-Putin

Nelle ultime settimane sono aumentate le voci di un possibile vertice tra il Presidente Trump e la sua controparte russa Putin. Un articolo del 16 giugno sul Washington Post cita un funzionario anonimo dell’Amministrazione americana e due diplomatici addetti ai lavori che sostengono la possibilità che i due si incontrino a luglio, quando Trump sarà […]

Vai all'articolo...

La dichiarazione congiunta Trump-Kim Jong-un a Singapore

Dichiarazione congiunta del Presidente degli Stati Uniti Donald J. Trump e il Presidente della Repubblica Popolare Democratica di Corea Kim Jong Un al vertice di Singapore 12 giugno 2018 Il Presidente Donald J. Trump degli Stati Uniti d’America Donald J. Trump e il Presidente Kim Jong Un della Commissione per gli Affari di Stato della […]

Vai all'articolo...

L’Italia si smarca dalla decadente UE e dialoga con gli Stati Uniti

Nella sua prima uscita pubblica internazionale, il nuovo Presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte (nella foto col Premier giapponese Abe) ha mosso un piede fuori della nave che affonda. Quando il Presidente Trump ha espresso il desiderio di vedere tornare la Russia al G7 (facendone nuovamente un G8), Conte ha scritto su twitter.com: “Sono d’accordo […]

Vai all'articolo...

Un vertice Trump-Putin è la chiave per sventare il pericolo di guerra

Secondo il Wall Street Journal, che cita un “funzionario ad alto livello dell’Amministrazione”, sono in corso preparativi per un vertice tra il Presidente statunitense e quello russo. È difficile esagerare l’importanza di un simile incontro per ridefinire le relazioni internazionali sulla base della cooperazione e ridurre le tensioni in pericolosi punti caldi come l’Asia Sudoccidentale […]

Vai all'articolo...

Si evolve positivamente il negoziato commerciale USA-Cina

MoviSol, 24 maggio 2018

Vai all'articolo...

Nonostante le molteplici crisi, il fattore determinante è il “quadro più ampio”

La spinta propulsiva nei rapporti internazionali è oggi il paradigma “win-win” e il ripudio della geopolitica da esso rappresentato. Tuttavia, vi sono numerosi punti caldi che potrebbero sfociare in un più ampio conflitto. Il mondo ha assistito all’eccidio di civili palestinesi da parte dell’esercito israeliano il 14 maggio, giorno nel quale gli Stati Uniti hanno […]

Vai all'articolo...

Jones: la Cina funge da “conveniente capro espiatorio” nella disputa commerciale

Mentre la delegazione commerciale americana era intenta a negoziare con la controparte cinese a Pechino, la cinese CGTN ha pubblicato un articolo del corrispondente dell’EIR William Jones, che è anche senior fellow non residente dell’Istituto di Chonyang per gli Studi Finanziari dell’Università Renmin. Sotto il titolo “la disputa commerciale America-Cina: dove non c’è una visione, […]

Vai all'articolo...

Il nuovo paradigma sconfiggerà il partito della guerra

La risoluzione in corso dell’annosa crisi coreana offre un modello positivo per le relazioni internazionali. Per quanto intricata sia una situazione, se le grandi potenze decidono di collaborare, una soluzione si trova. Nel caso della penisola coreana, i presidenti Trump, Xi e Putin hanno collaborato, assieme a Moon e Kim Jong-un, per uno scopo comune, […]

Vai all'articolo...

Mentre aumentano le tensioni, concentriamoci sul quadro più generale

Le implicazioni della decisione del Presidente Trump sull’accordo con l’Iran non sono ancora chiare. E’ chiaro invece che l’impero britannico e i suoi alleati tentano in tutti i modi di aumentare la tensione, soprattutto tra Stati Uniti e Russia, e tra Stati Uniti e Cina. Il loro obiettivo è sabotare il Nuovo Paradigma, che sta […]

Vai all'articolo...

I colloqui con la Corea entrano nella fase cruciale

Oggi i leader delle due Coree, del Sud e del Nord, si incontreranno nella zona smilitarizzata (DMZ) per colloqui tesi a ravvicinare le posizioni in vista di un accordo per eliminare tutte le armi nucleari e le strutture di produzione della bomba dalla penisola coreana. Questi colloqui Nord-Sud, se coronati dal successo, dovrebbero essere seguiti […]

Vai all'articolo...

Fermiamo la terza guerra mondiale! L’Italia non sia complice di questa follia!

Dopo l’attacco di venerdì scorso contro la Siria, da parte di Stati Uniti, Francia e Regno Unito, e quello di stanotte, presumibilmente da parte di Israele, ripubblichiamo l’appello del LaRouchePAC contro la guerra. Da una settimana a questa parte il LaRouchePAC, il movimento dell’economista e statista americano Lyndon LaRouche, sta tempestando di email e telefonate […]

Vai all'articolo...

E’ scoppiata una guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina?

L’annuncio del Presidente Trump di potenziali dazi per 50 miliardi di dollari su prodotti cinesi, a cui ne ha aggiunti altri 100 in risposta alla contromossa cinese, ha fatto parlare di guerra commerciale inevitabile. Ma è così? Ci sono due questioni da prendere in considerazione, che vengono generalmente ignorate dai difensori del sistema attuale in […]

Vai all'articolo...

Fermiamo la terza guerra mondiale! L’Italia non sia complice di questa follia!

Nelle ultime 24 ore il LaRouchePAC, il movimento dell’economista e statista americano Lyndon LaRouche, sta tempestando di email e telefonate il Congresso USA con la seguente dichiarazione, al fine di fermare la terza guerra mondiale. Ritengo che anche l’Italia debba prendere con urgenza posizione contro la follia di un intervento americano in Siria, in cui […]

Vai all'articolo...

Le provocazioni britanniche rischiano di provocare una guerra nucleare

Mentre scriviamo questo annuncio, a mezzogiorno del 10 aprile sulla costa atlantica americana, si accende l’allarme rosso a causa della possibilità che scoppi la guerra generale nei prossimi giorni, a causa delle provocazioni belliche operate dalle alte sfere dell’Impero Britannico. Sfumato il tentativo di incolpare la Russia dell’avvelenamento degli Skripal, quando l’esperto di armi chimiche […]

Vai all'articolo...

L’impero britannico ricorre alla frode per spingere verso la guerra

Proprio mentre la campagna anti-russa scatenata attorno al caso Skripal nel Regno Unito stava ritorcendosi contro gli autori, l’”Impero britannico” ha lanciato un’altra frode, stavolta su un presunto attacco chimico da parte dell’esercito siriano a Duma il 7 aprile. Benché la sola fonte di informazione fossero gli alleati di Al-Qaida, i media hanno sbattuto il […]

Vai all'articolo...

La Cina denuncia l’unilateralismo delle minacce americane di dazi

Le dichiarazioni del governo cinese sono generalmente diplomatiche. Ma non la risposta il 6 aprile dei ministeri cinesi del Commercio e degli Esteri all’annuncio del Presidente Trump di aver dato istruzioni di considerare altri dazi contro la Cina per 100 miliardi di Euro, perché secondo lui la Cina non aveva il diritto di reagire all’appello […]

Vai all'articolo...

La Nuova Via della Seta determina la situazione strategica

Gli attacchi isterici contro la Russia provenienti dalla Gran Bretagna imperiale e dai suoi servizi segreti, tramite Theresa May e Boris BoJo Johnson, non ingannano nessuno. Anche se alcuni governi hanno accettato servilmente le pericolose provocazioni della May, altri, inclusi gli Stati Uniti, si sono limitati a gesti formali. Ad esempio gli Stati Uniti hanno […]

Vai all'articolo...

Riflettori puntati sulle interferenze britanniche nel voto americano

Al di fuori dei media dominanti, numerosi osservatori politici hanno stigmatizzato il tentativo spudorato del governo britannico di alimentare una nuova ondata di russofobia, sottolineando l’inconsistenza della versione ufficiale del “caso Skripal”, a cominciare dalla mancanza di prove fornite e nell’assenza di ogni movente da parte dei russi. Mentre il governo ha tratto conclusioni immediate […]

Vai all'articolo...

Un esperto spiega il segreto della grande capacità infrastrutturale del Giappone: la banca nazionale

Daisuke Kotegawa, ex direttore del FMI per il Giappone e già direttore generale del Ministero delle Finanze di quel Paese, ha scritto per l’Executive Intelligence Review un articolo su come il Giappone abbia generato il credito per i suoi famosi treni ad alta velocità, i cosiddetti “bullet trains”, i Mag-lev (treni a levitazione magnetica) e […]

Vai all'articolo...

I golpisti negli Stati Uniti sono alle strette

Gli “unilateralisti” angloamericani che cercano di impedire a Donald Trump di costruire buoni rapporti con Russia e Cina hanno subìto duri colpi la scorsa settimana. Si è cominciato il 30 gennaio col Discorso sullo Stato dell’Unione, che ha riscosso più consensi di quanto previsto, e si è raggiunto il culmine il 2 febbraio col rilascio […]

Vai all'articolo...

Il bilancio della visita di Trump in Asia

Per molti aspetti, la visita di Donald Trump in Asia è stata storica. Dopo aver consolidato i già buoni rapporti con il premier giapponese Shinzo Abe e il leader sudcoreano Moon Jae-in nella prima parte del viaggio, la sua “visita di stato plus” in Cina è stato un momento saliente, seguito dalla partecipazione ai vertici […]

Vai all'articolo...

Il capo dello staff della Casa Bianca: la Cina non è un nemico

La maggior parte dei media transatlantici manca di obiettività nei confronti della Cina. Le iniziative di Pechino vengono solitamente inquadrate in presunti disegni egemonici e Xi Jinping viene acriticamente paragonato a Mao. Pressato su questo tema, il capo dello staff della Casa Bianca John Kelly ha impartito una lezione di sobrietà. In un’intervista a Laura […]

Vai all'articolo...

L’Asia al centro della ribalta durante il viaggio di Trump

Tutti gli occhi sono puntati sulla visita di Donald Trump in Asia. Il 5 novembre il Presidente americano è arrivato a Tokyo e di lì si sposterà a Seul, dove affronterà sicuramente la crisi nord-coreana. Ma la tappa più importante del viaggio sarà la visita in Cina l’8 novembre. Trump è il primo capo di […]

Vai all'articolo...

La cooperazione tra Stati Uniti, Cina e Russia può porre fine alla geopolitica, aprire una “nuova era di civiltà”

I leader delle tre principali potenze nucleari del mondo si stanno muovendo per migliorare i rapporti tra i loro Paesi e rafforzare la cooperazione in varie aree. Questa dovrebbe essere un’ottima notizia per tutte le persone ragionevoli e amanti della pace nel mondo. Eppure, in Europa e negli Stati Uniti, i media dominanti e quasi […]

Vai all'articolo...

L’Asia Sudoccidentale si prepara all’era post ISIS

Quando la scorsa settimana il Segretario di Stato americano Rex Tillerson ha visitato Riad, la capitale dell’Arabia Saudita, ha assistito al varo del nuovo Consiglio iracheno-saudita, il cui scopo è quello di stabilire legami più stretti tra i due Paesi per contrastare l’influsso dell’Iran. La sua visita fa parte della “nuova strategia” dell’Amministrazione di Trump […]

Vai all'articolo...

Perché l’impero britannico teme la Nuova Via della Seta? Videoconferenza di Helga Zepp-LaRouche

Giovedì 26 ottobre, alle ore 18, si terrà la terza videoconferenza di Helga Zepp-LaRouche sul sito www.newparadigm.schillerinstitute.com. Mentre la Cina procede, guidata dal Presidente Xi Jinping, nell’elaborazione dei piani della Belt and Road Initiative (“Una Cintura, Una Via”, ovvero la Nuova Via della Seta) per esaudire il sogno della cooperazione economica globale quale base della […]

Vai all'articolo...

La dinamica della Nuova Via della Seta è inarrestabile

Il 18 ottobre, il Presidente cinese Xi Jinping (nella foto, col Segretario di Stato USA Tillerson) ha aperto il XIX Congresso del Partito Comunista Cinese presentando una visione ottimistica del futuro per la Cina e per il mondo, basata sul percorso tracciato per i prossimi trent’anni. Puntando sul significato dell’Iniziativa Belt and Road (la Nuova […]

Vai all'articolo...

Il viaggio in Asia di Trump riveste grande importanza strategica

Nelle scorse settimane si sono moltiplicati gli allarmi sull’imminenza di un nuovo collasso del sistema finanziario transatlantico, formulati dal FMI, dalla Banca per i Regolamenti Internazionali, dalla Deutsche Bank, ecc. Questo, mentre cresce l’interesse per l’Iniziativa Belt and Road della Cina (BRI) , basata su un approccio diverso, quello dello sviluppo dell’economia fisica e non […]

Vai all'articolo...

Cina e Russia si fanno sentire sulla Corea del Nord

Sia la Russia sia la Cina hanno lanciato un monito sulla della penisola coreana. Essa si trova “ora a un culmine, prossimo alla crisi”, ha affermato la portavoce del Ministro degli Esteri cinese, Hua Chunying, aggiungendo che “al contempo v’è la possibilità di riaprire i colloqui di pace”. La Cina chiede alle “parti in causa” […]

Vai all'articolo...

Gli americani si lasceranno distruggere da una fraudolenta “rivoluzione culturale”?

Gli Stati Uniti stanno sprofondando nel caos, mentre giovani e poveri di ogni carnagione e credo politico vengono indotti a riversare il proprio scontento in scontri violenti che non prevedono vincitori. Si tratta della solita tattica imperiale britannica, dello schema gang-countergang elaborato dall’ufficiale militare britannico Frank Kitson e usato dai britannici per disperdere gli oppositori […]

Vai all'articolo...

Il China Daily pubblica un ampio profilo di Helga Zepp-LaRouche e del suo lavoro

L’edizione del 18 agosto del China Daily USA ha pubblicato un lungo profilo di Helga Zepp-LaRouche a firma del corrispondente americano del quotidiano Chen Weihua, col titolo “Identificarsi con la Cina” e il sottotitolo “Helga Zepp-LaRouche considera l’Iniziativa Belt and Road come il compimento del lavoro suo e di suo marito, l’attivista politico americano Lyndon […]

Vai all'articolo...

Il Venezuela preso nella trappola in cui perdono tutti

Il Venezuela, un Paese ricco di petrolio, sta sprofondando nel caos, nella disintegrazione economica e nella guerra civile. Il governo di Nicolàs Maduro ha indotto elezioni per un’Assemblea Costituente nel tentativo di mantenere il controllo politico con la forza, un’iniziativa boicottata dall’opposizione neoconservatrice di destra, che invoca un intervento militare statunitense per destituire Maduro e […]

Vai all'articolo...

Nuove sanzioni del Congresso USA contro Russia, Iran ed Europa

La scorsa settimana, il Congresso USA ha approvato quasi all’unanimità le sanzioni contro Iran, Russia e Corea del Nord (419 a 3 alla Camera e 98 a 2 al Senato). L’intento dei legislatori americani è chiaramente quello di rimettere gli Stati Uniti su un corso di scontro con la Russia e a seriamente indebolire la […]

Vai all'articolo...

Il nemico non è la Russia ma Wall Street!

Un crollo finanziario peggiore di quello del 2008 pende come una spada di Damocle sul mondo. Numerose voci si sono aggiunte a questa newsletter nel denunciare il fatto che le banche centrali hanno ormai esaurito l’armamentario a loro disposizione. Il Quantitative Easing ha portato a un aumento dei profitti degli speculatori a danno dei popoli […]

Vai all'articolo...

Ex direttore della NASA: cooperare con la Cina nelle missioni sulla Luna

Dopo un discorso del 14 luglio a Huntsville, in Alabama, l’ex direttore della NASA Charlie Bolden è stato intervistato da Lee Roop per il sito al.com. Parlando del programma lunare, difeso dalla mannaia di Obama, ha proposto che esso venga rilanciato in cooperazione con la Cina: “Non abbiamo bisogno di loro per andare su Marte, […]

Vai all'articolo...

Importanti iniziative per consolidare i buoni rapporti tra Washington, Mosca e Pechino

Gli sviluppi degli ultimi dieci giorni indicano che gli Stati Uniti forse stanno rispondendo all’appello lanciato da Lyndon ed Helga Zepp-LaRouche tre anni fa, ripetuto con maggiore intensità dopo l’elezione di Donald Trump alla Casa Bianca, affinché gli Stati Uniti accettino l’offerta della Cina di entrare a far parte della Nuova Via della Seta. Il […]

Vai all'articolo...

LaRouche: fermiamo il tentato golpe dell’FBI. Quello che i media non ti dicono

Lyndon LaRouche ha fatto appello al popolo americano affinché fermi il tentativo di golpe contro il Presidente Trump alimentato giovedì dall’audizione dell’ex direttore dell’FBI James Comey (nella foto) alla Commissione di Intelligence del Senato USA. LaRouche ha sottolineato che il tentato golpe è un’operazione dell’FBI mirante a distruggere gli Stati Uniti, e che potrebbe sfociare […]

Vai all'articolo...

La Nuova Via della Seta renderà possibile la crescita in tutto il mondo

Il seguente articolo è stato pubblicato dalla rivista cinese China Invest, e consiste nell’intervento di Helga Zepp-LaRouche, presidente dello Schiller Institute, nell’ambito del Forum Belt and Road a Pechino. Benché quasi tutti fossero inizialmente contrari alla iniziativa cinese Belt and Road (Una Cintura, Una Via, BRI), o si limitassero a tacerne l’esistenza, di recente molti […]

Vai all'articolo...

Stati Uniti: Glass Steagall o nuova crisi del debito?

L’esposizione debitoria delle imprese non finanziarie negli Stati Uniti d’America è ora appena al di sotto dei 14 mila miliardi di dollari, quasi il doppio degli 8 mila miliardi del 2008. Questa bolla mostra i primi segni di un imminente collasso, che potrebbe essere peggiore dello scoppio della bolla immobiliare nel 2007-2008, che totalizzava “solo” […]

Vai all'articolo...

Stati Uniti e Cina si avvicinano sul tema della Corea del Nord

Stando ai media, l’amministrazione americana starebbe per lanciare un attacco contro la Corea del Nord, aprendo un conflitto che potrebbe portare a una guerra mondiale. Nei fatti, pur avendo concentrato una forza militare attorno alla penisola coreana, Donald Trump ha avuto almeno due conversazioni telefoniche con il collega cinese dopo l’incontro del 6-7 aprile a […]

Vai all'articolo...

Conferenza dello Schiller Institute a New York: urge la cooperazione tra Stati Uniti e Cina

MoviSol, 27 aprile 2017

Vai all'articolo...

Il vertice “Belt and Road” in Cina in maggio: l’alternativa alla crisi e alla guerra

Manca meno di un mese al vertice mondiale “The Belt and Road Forum for International Cooperation,” indetto dalla Cina. Il 18 aprile il ministro degli esteri cinese Wang Yi (nella foto) ha dato alcune anticipazioni ai media internazionali, sui partecipanti, l’agenda e i concetti principali del vertice che si terrà a Pechino il 14-15 maggio. […]

Vai all'articolo...

Per i britannici la guerra di aggressione non è illegale! Ecco la possibile soluzione alla crisi coreana

La guerra d’aggressione può anche essere considerata illegale dal punto di vista del diritto internazionale, ma non lo è nel Regno Unito! Il Guardian di Londra riferisce che il consigliere della Regina, Jeremy Wright, è intervenuto per archiviare la causa intentata contro Tony Blair (nella foto) da alcune vittime della sua guerra illegale in Iraq, […]

Vai all'articolo...

Corea del Nord: si rischia la guerra nucleare

Con la portaerei americana USS Carl Vinson in arrivo per Pasqua sulla penisola coreana, e il governo nord coreano che valuta l’opzione di condurre il sesto test nucleare il 15 aprile, durante la Giornata di celebrazioni nazionali, i guerrafondai filo-britannici nella comunità di intelligence americana e nei media hanno deciso un’escalation che potrebbe presto degenerare […]

Vai all'articolo...

LaRouche chiede un vertice immediato Trump-Putin per fermare il pericolo di guerra

Il 9 aprile Lyndon LaRouche ha denunciato un tentativo britannico in corso di golpe contro l’amministrazione Trump, che ha condotto allo stupido e pericoloso attacco missilistico contro una base aerea siriana il 7 aprile. Sono i britannici ad aver trascinato Trump nell’attacco alla Siria, con le loro menzogne e informazioni sbagliate, accusa LaRouche. Dobbiamo – […]

Vai all'articolo...

Manifestazioni in tutto il mondo contro la guerra genocida nello Yemen

Domenica 26 marzo lo Schiller Institute ha partecipato a numerose manifestazioni di solidarietà con lo Yemen, nel secondo anniversario dell’aggressione saudita. Le manifestazioni (vedi foto) coincidevano con quella a Sana’a, capitale dello Yemen, in cui un milione e mezzo di yemeniti sono scesi in piazza per protestare contro la guerra, rischiando la vita perchè l’aviazione […]

Vai all'articolo...

Nella “Sinfonia della Belt and Road” c’è posto per Europa e Stati Uniti

Il governo cinese ha lanciato un’offensiva globale per far sì che il prossimo Belt and Road Forum per la cooperazione internazionale (BRF), che si terrà il 14-15 maggio a Pechino, consolidi un “ampio consenso internazionale sull’Iniziativa Belt and Road”, nelle parole del consigliere di Stato Yang Jiechi, il funzionario cinese di più alto livello nell’organizzazione […]

Vai all'articolo...

Economista dell’Università di Pechino: il Sistema Americano dietro al miracolo economico cinese

MoviSol, 10 marzo 2017

Vai all'articolo...

Washington e Mosca fanno progressi verso la cooperazione anti-Isis

Mentre l’assalto in corso contro l’amministrazione Trump sui presunti legami con Mosca sta rallentando un generale reset delle relazioni russo-americane, ci sono crescenti segnali che la cooperazione nella lotta contro l’Isis stia facendo passi avanti e una volta ancora si dimostra l’acume strategico del Presidente russo Vladimir Putin. La scorsa settimana, forze russe, americane e […]

Vai all'articolo...

La Nigeria può diventare il banco di prova della cooperazione USA-Cina in Africa

Il nuovo governo americano e la Cina potrebbero avviare una collaborazione indiretta in sostegno alla Nigeria, il più popoloso Stato dell’Africa, e stabilire così un modello per la cooperazione allo sviluppo di tutto il continente. Mentre la Cina consolida vasti investimenti nelle infrastrutture della Nigeria, la Casa Bianca, invertendo la politica di Obama, ha promesso […]

Vai all'articolo...

Promettente svolta nel quadro strategico internazionale

Nelle scorse settimane abbiamo assistito al rapido emergere di nuove alleanze strategiche nel mondo, che coinvolgono in particolare Cina, Russia, Giappone e soprattutto gli Stati Uniti. Infatti la diplomazia di Donald Trump apre la strada alla possibilità di rompere con la pericolosa strategia geopolitica che ha dominato i rapporti internazionali dall’assassinio del Presidente John F. […]

Vai all'articolo...

Accecati dalla geopolitica, i leader europei proprio non riescono a capire

In un articolo dell’11 febbraio dal titolo “di fronte a promettenti cambiamenti strategici, i politici europei restano accecati dalla geopolitica”, Helga Zepp-LaRouche, presidente di Movisol tedesco (nella foto) esamina la svolta fondamentale in corso e come la Germania, in particolare, potrebbe influire positivamente su tale svolta. Le nuove alleanze che stanno emergendo internazionalmente, “fondate sul […]

Vai all'articolo...

La diplomazia di Trump verso Russia e Cina

MoviSol, 10 febbraio 2017

Vai all'articolo...

Helga Zepp-LaRouche denuncia l’ipocrisia dei leader europei

MoviSol, 7 febbraio 2017

Vai all'articolo...

E’ necessaria una costellazione di quattro potenze per porre fine alla geopolitica

MoviSol, 1 febbraio 2017

Vai all'articolo...

Lyndon LaRouche sui rapporti tra Stati Uniti e Messico: un modello per la cooperazione Nord-Sud fondata su grandi progetti di sviluppo

MoviSol, 31 gennaio 2017

Vai all'articolo...

L’unico muro di cui hanno bisogno gli Stati Uniti è quello tra banche commerciali e banche d’affari

MoviSol, 30 gennaio 2017

Vai all'articolo...

Che cosa dice veramente Trump su politica estera, economia e sanità

MoviSol, 17 gennaio 2017

Vai all'articolo...

Trump si allineerà al Nuovo Paradigma?

MoviSol, 12 gennaio 2017

Vai all'articolo...

Il partito della guerra spinge per lo scontro con la Russia in Siria

Il 27 ottobre il Gen. David Petraeus è intervenuto all’incontro annuale del National Council on US-Arab Relations a Washington, chiedendo un’escalation militare in Siria. Ex direttore della CIA ed ex capo del comando centrale delle Forze Armate USA, Petraeus ha raccomandato che gli Stati Uniti impongano una zona di interdizione aerea, zone sicure per rifugiati […]

Vai all'articolo...

Manifestazioni a Roma e in Sardegna contro la guerra genocida nello Yemen

MoviSol, 27 ottobre 2016

Vai all'articolo...

La guerra genocida contro lo Yemen potrebbe diventare una guerra mondiale

MoviSol, 19 ottobre 2016

Vai all'articolo...

Senatore americano chiede scusa per il bombardamento a Deir al Zor

MoviSol, 20 settembre 2016

Vai all'articolo...

Appello all’ONU: un nuovo paradigma per gli obiettivi comuni del genere umano!

Schiller Institute, 17 settembre 2016

Vai all'articolo...

IL PASSO SUCCESSIVO

Pace e crescita economica!

La Campagna

Editoriali e Video

  • MoviSol a Modena alla vigilia della performance di Vasco Rossi

  • 1

L’archivio sul vecchio sito

Login Form

scathd.com boxfetish.net extremeclip.net