Il rimedio al nuovo crac finanziario è l’accordo tra le quattro potenze per un nuovo sistema creditizio, la Nuova Bretton Woods

Soltanto gli stolti ignorano i sintomi dell’imminente crac del sistema finanziario. L’intero ordine internazionale scricchiola, a causa della speculazione di Wall Street e della City di Londra, e sotto il peso insostenibile della massa debitoria accumulata. Già decenni fa Lyndon LaRouche indicò questi sviluppi come inevitabili, se si fosse consentito all’impero finanziario di continuare ad […]

Vai all'articolo...

La coalizione saudita deve essere costretta ad accettare una soluzione politica nello Yemen

In una dichiarazione ricevuta dall’EIR il 31 luglio, Mohammed Ali Al-Houthi, presidente del Comitato Rivoluzionario dello Yemen, ha annunciato un cessate il fuoco unilaterale sui fronti del Mar Rosso, chiedendo che la coalizione a guida saudita faccia lo stesso. Tale comitato è il governo provvisorio che controlla la capitale e larghe parti dello Yemen. La […]

Vai all'articolo...

Il movimento di LaRouche dà il benvenuto a Conte alla Casa Bianca

“BENVENUTO PRIME MINISTER CONTE! GO GLASS-STEAGALL!”. Con questo striscione, ben visibile all’ingresso della Casa Bianca, il LaRouchePAC ha dato il benvenuto al Presidente Conte al suo arrivo alla Casa Bianca per l’incontro col Presidente Trump ed anche alla sua partenza dopo la conferenza stampa congiunta. Conte ha notato lo striscione facendo un gesto di saluto […]

Vai all'articolo...

Il vertice dei BRICS dà slancio al Nuovo Paradigma

“Voglio il modello cinese. Perché quello che ha fatto la Cina è incredibile. Il modo in cui ha sconfitto la povertà non ha precedenti nella storia”. Sono parole del premier eletto pakistano Imran Khan, che ha annunciato al contempo che migliorerà i rapporti con il rivale storico, l’India. Le implicazioni positive di questo sviluppo per […]

Vai all'articolo...

Siria: un esempio positivo di ciò che si può ottenere con la cooperazione tra Russia e Stati Uniti

La situazione in Siria si è avviata più rapidamente verso una soluzione positiva da quando l’Amministrazione di Trump ha deciso l’anno scorso di cooperare con la Russia per sgominare i gruppi terroristici e consentire all’Esercito Siriano di riconquistare le aree da essi occupate, ripristinando la sicurezza, avviando la riconciliazione e la ricostruzione. Questo è stato […]

Vai all'articolo...

Vertice Trump-Putin: il nuovo paradigma in azione

Lo storico vertice tra Donald Trump e Vladimir Putin tenutosi a Helsinki il 16 luglio segna l’inizio di una nuova fase storica. Esso è il prodotto di una lunga e difficile battaglia che si svolge da ben prima dell’insediamento dei due leader alla testa dei rispettivi paesi, e che ha visto Lyndon LaRouche svolgere un […]

Vai all'articolo...

Helga LaRouche: il cambiamento per il meglio è alla nostra portata

Nel mondo è in corso una trasformazione paradigmatica che pone una sfida all’intera epoca della geopolitica, fatta di distruzioni di nazioni per mezzo di guerre ma anche di manipolazioni finanziarie; questa trasformazione prepara un’epoca di politiche per il mutuo sviluppo (win-win policies) trainate dall’iniziativa cinese “Una Cintura, Una Via” (Belt and Road Initiative, altro nome […]

Vai all'articolo...

Prossimo passo: il vertice Trump-Putin

Nelle ultime settimane sono aumentate le voci di un possibile vertice tra il Presidente Trump e la sua controparte russa Putin. Un articolo del 16 giugno sul Washington Post cita un funzionario anonimo dell’Amministrazione americana e due diplomatici addetti ai lavori che sostengono la possibilità che i due si incontrino a luglio, quando Trump sarà […]

Vai all'articolo...

L’Austria accoglie Putin a braccia aperte e migliora i propri rapporti con la Russia

Il Presidente russo Vladimir Putin ha ricevuto una calorosa accoglienza durante la sua breve visita in Austria il 5 giugno, nell’occasione dei 50 anni di cooperazione tra i due Paesi nel settore del gas naturale. Politicamente, questa è un’altra indicazione dello smantellamento della posizione anti-russa dell’Unione Europea. Il Cancelliere Sebastian Kurz ha dichiarato ai media […]

Vai all'articolo...

L’Italia si smarca dalla decadente UE e dialoga con gli Stati Uniti

Nella sua prima uscita pubblica internazionale, il nuovo Presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte (nella foto col Premier giapponese Abe) ha mosso un piede fuori della nave che affonda. Quando il Presidente Trump ha espresso il desiderio di vedere tornare la Russia al G7 (facendone nuovamente un G8), Conte ha scritto su twitter.com: “Sono d’accordo […]

Vai all'articolo...

Un vertice Trump-Putin è la chiave per sventare il pericolo di guerra

Secondo il Wall Street Journal, che cita un “funzionario ad alto livello dell’Amministrazione”, sono in corso preparativi per un vertice tra il Presidente statunitense e quello russo. È difficile esagerare l’importanza di un simile incontro per ridefinire le relazioni internazionali sulla base della cooperazione e ridurre le tensioni in pericolosi punti caldi come l’Asia Sudoccidentale […]

Vai all'articolo...

Le nuove sanzioni contro la Russia avranno conseguenze in Europa

Il 16 aprile la commissione dell’industria tedesca per i rapporti con l’Est (Ost-Ausschuss) ha pubblicato un rapporto di quindici pagine sulle conseguenze delle nuove sanzioni del Congresso americano contro la Russia, quantificate in perdite dirette delle imprese tedesche per centinaia di milioni (vedi http://www.ost-ausschuss.de/content/neue-us-sanktionen-gegen-russland). In particolare, il mercato dell’alluminio sarà colpito duramente dato che la […]

Vai all'articolo...

Il nuovo paradigma sconfiggerà il partito della guerra

La risoluzione in corso dell’annosa crisi coreana offre un modello positivo per le relazioni internazionali. Per quanto intricata sia una situazione, se le grandi potenze decidono di collaborare, una soluzione si trova. Nel caso della penisola coreana, i presidenti Trump, Xi e Putin hanno collaborato, assieme a Moon e Kim Jong-un, per uno scopo comune, […]

Vai all'articolo...

Mentre aumentano le tensioni, concentriamoci sul quadro più generale

Le implicazioni della decisione del Presidente Trump sull’accordo con l’Iran non sono ancora chiare. E’ chiaro invece che l’impero britannico e i suoi alleati tentano in tutti i modi di aumentare la tensione, soprattutto tra Stati Uniti e Russia, e tra Stati Uniti e Cina. Il loro obiettivo è sabotare il Nuovo Paradigma, che sta […]

Vai all'articolo...

Il governo britannico sogna un’alleanza antirussa

Il Guardian illustra le intenzioni del governo di Londra di insistere nella costruzione, tramite una successione di vertici internazionali, di una “strategia complessiva per combattere la disinformazione russa e per sollecitare un ripensamento sul dialogo diplomatico tradizionale con Mosca”. I vertici che dovrebbero essere sfruttati a tale scopo sono il G7, il G20, quello della […]

Vai all'articolo...

Il Grande Gioco britannico è visibile a tutti

Nel corso dello scorso anno Londra si è data molto da fare per presentarsi come il leader del “mondo libero”, determinato a salvare la democrazia e a combattere il totalitarismo in tutte le sue forme. Spetta ai britannici assumere questo ruolo, proclama l’élite del Regno Unito, a causa dell’”insana” intenzione di stabilire buoni rapporti con […]

Vai all'articolo...

Le provocazioni britanniche rischiano di provocare una guerra nucleare

Mentre scriviamo questo annuncio, a mezzogiorno del 10 aprile sulla costa atlantica americana, si accende l’allarme rosso a causa della possibilità che scoppi la guerra generale nei prossimi giorni, a causa delle provocazioni belliche operate dalle alte sfere dell’Impero Britannico. Sfumato il tentativo di incolpare la Russia dell’avvelenamento degli Skripal, quando l’esperto di armi chimiche […]

Vai all'articolo...

Corbyn: le accuse di Johnson alla Russia smentite dal laboratorio inglese

In un’intervista a Sky News il 4 aprile, il leader laburista inglese Jeremy Corbyn ha dichiarato che il ministro degli Esteri britannico Boris Johnson (nella foto) “dovrà rispondere seriamente a molte domande” dopo aver affermato alla TV tedesca due settimane fa che il laboratorio di Porton Down gli aveva assicurato “categoricamente” che il gas nervino […]

Vai all'articolo...

La Nuova Via della Seta determina la situazione strategica

Gli attacchi isterici contro la Russia provenienti dalla Gran Bretagna imperiale e dai suoi servizi segreti, tramite Theresa May e Boris BoJo Johnson, non ingannano nessuno. Anche se alcuni governi hanno accettato servilmente le pericolose provocazioni della May, altri, inclusi gli Stati Uniti, si sono limitati a gesti formali. Ad esempio gli Stati Uniti hanno […]

Vai all'articolo...

Riflettori puntati sulle interferenze britanniche nel voto americano

Al di fuori dei media dominanti, numerosi osservatori politici hanno stigmatizzato il tentativo spudorato del governo britannico di alimentare una nuova ondata di russofobia, sottolineando l’inconsistenza della versione ufficiale del “caso Skripal”, a cominciare dalla mancanza di prove fornite e nell’assenza di ogni movente da parte dei russi. Mentre il governo ha tratto conclusioni immediate […]

Vai all'articolo...

La geopolitica porta alla guerra: videoconferenza di Helga LaRouche

Chiunque dubitasse di quanto afferma Helga Zepp-LaRouche sul rischio di guerra insito nella mancata transizione al nuovo paradigma della Nuova Via della Seta, e l’urgente abbandono del vecchio paradigma, fatto di pregiudizi geopolitici, valuti la follia dell’ultimo rapporto pubblicato dal Center for Strategic and International Studies (CSIS) il 20 febbraio scorso. “Reggere alla sorpresa nei […]

Vai all'articolo...

La conferenza sulla sicurezza a Monaco conferma che il vecchio paradigma è agli sgoccioli

La bancarotta politica, economica e morale dell’usurata concezione geopolitica è emersa ancora una volta alla Conferenza sulla Sicurezza a Monaco (16-18 febbraio). Il livello di ostilità verso la Russia da parte dei rappresentanti occidentali era smisurato, a ruota seguito da quello verso la Cina e condito da una buona dose di anti-Trumpismo. Il ministro degli […]

Vai all'articolo...

Il vertice di Soci indica la strada verso un futuro per la Siria

Al vertice sul Dialogo Nazionale Siriano che si è tenuto a Soci, in Russia, il 29-30 gennaio, indetto da Russia, Iran e Turchia, è stato fatto un passo avanti verso una Siria sovrana, unita ed economicamente in ripresa, dopo sette anni di guerre sanguinarie. Il vertice si è concluso con una risoluzione per stabilire una […]

Vai all'articolo...

I golpisti negli Stati Uniti sono alle strette

Gli “unilateralisti” angloamericani che cercano di impedire a Donald Trump di costruire buoni rapporti con Russia e Cina hanno subìto duri colpi la scorsa settimana. Si è cominciato il 30 gennaio col Discorso sullo Stato dell’Unione, che ha riscosso più consensi di quanto previsto, e si è raggiunto il culmine il 2 febbraio col rilascio […]

Vai all'articolo...

Ucraina: pericolosa escalation verso la guerra con la Russia

Il 18 gennaio la Verkhovna Rada (il Parlamento ucraino) ha approvato una legge che punta alla riconquista militare delle autoproclamate Repubbliche Popolari del Donetsk e di Lugansk nella regione orientale del Donbass. La legge annulla di fatto gli accordi di Minsk II del febbraio 2015, che chiedevano il cessate il fuoco ed elezioni locali da […]

Vai all'articolo...

Voci da Francia, Germania e Italia raccomandano la cooperazione con la Cina

Mentre la visita del Presidente francese Macron in Cina rilancia la Nuova Via della Seta come alternativa alla crisi economica in Europa, recenti dichiarazioni pubbliche del Ministro francese dell’Economia, Bruno LeMaire e dell’ex ambasciatore tedesco Michael Schaefer riflettono il crescente orientamento verso la politica cinese della Belt and Road da parte di ambienti delle élite […]

Vai all'articolo...

I veri avversari sono Wall Street e la City di Londra, non Russia e Cina

Tra tre settimane il Presidente americano Trump pronuncerà il tradizionale “Discorso sullo Stato dell’Unione” sul solco tracciato dalla sua promessa, per ora non mantenuta, di ricostruire le infrastrutture economiche americane. Gli Stati Uniti e l’Europa sono minacciati da un nuovo crac finanziario, provocato dalle attività di Wall Street e dalla City di Londra: Trump, pertanto, […]

Vai all'articolo...

Il Giappone annuncia crediti per la Belt and Road, un esempio per l’Europa

Il governo giapponese pianifica di finanziare progetti della Belt and Road (Nuova Via della Seta) con le proprie istituzioni creditizie, secondo quanto riferisce il quotidiano economico Nikkei il 31 dicembre. “Secondo il piano, Tokyo estenderebbe assistenza finanziaria a imprese giapponesi che partecipassero all’Iniziativa Belt and Road, con un approccio caso per caso”, ha scritto il […]

Vai all'articolo...

Il bilancio della visita di Trump in Asia

Per molti aspetti, la visita di Donald Trump in Asia è stata storica. Dopo aver consolidato i già buoni rapporti con il premier giapponese Shinzo Abe e il leader sudcoreano Moon Jae-in nella prima parte del viaggio, la sua “visita di stato plus” in Cina è stato un momento saliente, seguito dalla partecipazione ai vertici […]

Vai all'articolo...

La cooperazione tra Stati Uniti, Cina e Russia può porre fine alla geopolitica, aprire una “nuova era di civiltà”

I leader delle tre principali potenze nucleari del mondo si stanno muovendo per migliorare i rapporti tra i loro Paesi e rafforzare la cooperazione in varie aree. Questa dovrebbe essere un’ottima notizia per tutte le persone ragionevoli e amanti della pace nel mondo. Eppure, in Europa e negli Stati Uniti, i media dominanti e quasi […]

Vai all'articolo...

L’Asia Sudoccidentale si prepara all’era post ISIS

Quando la scorsa settimana il Segretario di Stato americano Rex Tillerson ha visitato Riad, la capitale dell’Arabia Saudita, ha assistito al varo del nuovo Consiglio iracheno-saudita, il cui scopo è quello di stabilire legami più stretti tra i due Paesi per contrastare l’influsso dell’Iran. La sua visita fa parte della “nuova strategia” dell’Amministrazione di Trump […]

Vai all'articolo...

Riuscirà Trump a disinnescare il pericolo di una guerra mondiale?

Da quando il Presidente Trump ha pronunciato il suo discorso all’Assemblea Generale dell’ONU il 18 settembre, i media hanno sfornato titoloni allarmistici sul pericolo imminente di una guerra tra gli Stati Uniti e la Corea del Nord, e/o su nuove provocazioni pericolose nei confronti di Iran e/o Siria, da parte di un Presidente americano irrazionale […]

Vai all'articolo...

Yemen: fermiamo la carneficina con la Nuova Via della Seta

Il 16 settembre il movimento politico di LaRouche negli Stati Uniti ha emesso una dichiarazione con cui chiede un’inchiesta internazionale sul genocidio saudita nello Yemen, dichiarazione che viene distribuita all’Assemblea Generale dell’ONU in corso a New York. Le recenti nuovi rivelazioni sul ruolo dei sauditi negli attacchi terroristici alle torri gemelle (vedi sotto) hanno messo […]

Vai all'articolo...

Il Forum di Vladivostok promuove la cooperazione strategica ed economica

Il successo del vertice dei BRICS tenutosi il 3-5 settembre a Xiamen, in Cina è stato seguito dal Forum Economico Orientale a Vladivostok il 6-7 settembre, che ha riunito gli attori principale della Regione del Pacifico per discutere questioni strategiche e promuovere la cooperazione economica, anche nell’Estremo Oriente della Russia. La questione della Corea del […]

Vai all'articolo...

Il vertice BRICS indica la via d’uscita dalla crisi

Visto dal mondo transatlantico, il futuro appare cupo. Oltre al pericolo di guerra nucleare e di crollo del sistema finanziario, e alle devastazioni prodotte dall’austerità e dai disinvestimenti, la fazione dell’”Impero Britannico” è apertamente impegnata, con i suoi servizi di intelligence, nel tentativo di rovesciare il Presidente degli Stati Uniti d’America, al costo di scatenare […]

Vai all'articolo...

Cina e Russia si fanno sentire sulla Corea del Nord

Sia la Russia sia la Cina hanno lanciato un monito sulla della penisola coreana. Essa si trova “ora a un culmine, prossimo alla crisi”, ha affermato la portavoce del Ministro degli Esteri cinese, Hua Chunying, aggiungendo che “al contempo v’è la possibilità di riaprire i colloqui di pace”. La Cina chiede alle “parti in causa” […]

Vai all'articolo...

Gli americani si lasceranno distruggere da una fraudolenta “rivoluzione culturale”?

Gli Stati Uniti stanno sprofondando nel caos, mentre giovani e poveri di ogni carnagione e credo politico vengono indotti a riversare il proprio scontento in scontri violenti che non prevedono vincitori. Si tratta della solita tattica imperiale britannica, dello schema gang-countergang elaborato dall’ufficiale militare britannico Frank Kitson e usato dai britannici per disperdere gli oppositori […]

Vai all'articolo...

Nuove sanzioni del Congresso USA contro Russia, Iran ed Europa

La scorsa settimana, il Congresso USA ha approvato quasi all’unanimità le sanzioni contro Iran, Russia e Corea del Nord (419 a 3 alla Camera e 98 a 2 al Senato). L’intento dei legislatori americani è chiaramente quello di rimettere gli Stati Uniti su un corso di scontro con la Russia e a seriamente indebolire la […]

Vai all'articolo...

Helga Zepp-LaRouche: la verità sul golpe ucraino

Helga Zepp-LaRouche, presidente dello Schiller Institute, ha avuto parole di apprezzamento per le dichiarazioni del Ministro degli Esteri tedesco a favore di una nuova Ostpolitik, ma ha puntato il dito contro gli errori di base che hanno portato alle sanzioni. In una dichiarazione rilasciata il 23 luglio, ha chiesto che venga ripudiata pubblicamente l’intera “narrativa” […]

Vai all'articolo...

Sigmar Gabriel chiede una nuova politica di distensione con la Russia

La svolta impressa da Trump ai rapporti russo-americani ha riscosso il sostegno del Ministro degli Esteri tedesco Sigmar Gabriel, anche se a modo suo. Dopo aver dichiarato poco prima del vertice G20 ad Amburgo che l’incontro tra Trump e Putin era nell’interesse della Germania se avesse ridotto le tensioni tra Est e Ovest, Gabriel è […]

Vai all'articolo...

Il nemico non è la Russia ma Wall Street!

Un crollo finanziario peggiore di quello del 2008 pende come una spada di Damocle sul mondo. Numerose voci si sono aggiunte a questa newsletter nel denunciare il fatto che le banche centrali hanno ormai esaurito l’armamentario a loro disposizione. Il Quantitative Easing ha portato a un aumento dei profitti degli speculatori a danno dei popoli […]

Vai all'articolo...

Importanti iniziative per consolidare i buoni rapporti tra Washington, Mosca e Pechino

Gli sviluppi degli ultimi dieci giorni indicano che gli Stati Uniti forse stanno rispondendo all’appello lanciato da Lyndon ed Helga Zepp-LaRouche tre anni fa, ripetuto con maggiore intensità dopo l’elezione di Donald Trump alla Casa Bianca, affinché gli Stati Uniti accettino l’offerta della Cina di entrare a far parte della Nuova Via della Seta. Il […]

Vai all'articolo...

LaRouche: fermiamo il tentato golpe dell’FBI. Quello che i media non ti dicono

Lyndon LaRouche ha fatto appello al popolo americano affinché fermi il tentativo di golpe contro il Presidente Trump alimentato giovedì dall’audizione dell’ex direttore dell’FBI James Comey (nella foto) alla Commissione di Intelligence del Senato USA. LaRouche ha sottolineato che il tentato golpe è un’operazione dell’FBI mirante a distruggere gli Stati Uniti, e che potrebbe sfociare […]

Vai all'articolo...

Il Forum di San Pietroburgo promuove la crescita

Dopo lo storico Belt and Road Forum a Pechino, l’annuale Forum Economico Internazionale tenutosi il 1-3 giugno a San Pietroburgo in Russia (SPIEF) ha costituito la successiva sede internazionale per discutere del futuro dei rapporti politici ed economici strategici. La conferenza di quest’anno ha visto la massima partecipazione, con oltre 12.000 iscritti, e con gli […]

Vai all'articolo...

Perchè il G7 è “fallito”

Contrariamente alla versione propinata dai principali media sull’esito del G7 a Taormina, il “fallimento” universalmente riconosciuto non è stato di natura politica, bensì storica. Per capirlo, occorre paragonare il comunicato finale del G7 con quello del Belt and Road Forum (BRF) che si era concluso dieci giorni prima a Pechino. Mentre il comunicato del BRF […]

Vai all'articolo...

Il vertice “Belt and Road” in Cina in maggio: l’alternativa alla crisi e alla guerra

Manca meno di un mese al vertice mondiale “The Belt and Road Forum for International Cooperation,” indetto dalla Cina. Il 18 aprile il ministro degli esteri cinese Wang Yi (nella foto) ha dato alcune anticipazioni ai media internazionali, sui partecipanti, l’agenda e i concetti principali del vertice che si terrà a Pechino il 14-15 maggio. […]

Vai all'articolo...

Per i britannici la guerra di aggressione non è illegale! Ecco la possibile soluzione alla crisi coreana

La guerra d’aggressione può anche essere considerata illegale dal punto di vista del diritto internazionale, ma non lo è nel Regno Unito! Il Guardian di Londra riferisce che il consigliere della Regina, Jeremy Wright, è intervenuto per archiviare la causa intentata contro Tony Blair (nella foto) da alcune vittime della sua guerra illegale in Iraq, […]

Vai all'articolo...

Sta riuscendo il golpe di palazzo a Washington?

Il voltafaccia di Trump su Assad e sulla Russia, e la nuova linea dell’amministrazione americana che scimmiotta quella guerrafondaia dei britannici (nella foto, Boris Johnson) ha una spiegazione. “È in corso un golpe di palazzo”. Questa è la spiegazione data da una fonte vicina a Trump, per spiegare come mai il Presidente abbia ordinato un […]

Vai all'articolo...

LaRouche chiede un vertice immediato Trump-Putin per fermare il pericolo di guerra

Il 9 aprile Lyndon LaRouche ha denunciato un tentativo britannico in corso di golpe contro l’amministrazione Trump, che ha condotto allo stupido e pericoloso attacco missilistico contro una base aerea siriana il 7 aprile. Sono i britannici ad aver trascinato Trump nell’attacco alla Siria, con le loro menzogne e informazioni sbagliate, accusa LaRouche. Dobbiamo – […]

Vai all'articolo...

Cheminade presenta il suo programma a imprenditori e agricoltori

Eliminare la speculazione finanziaria sfrenata con la separazione bancaria, il credito pubblico per finanziare l’economia reale, superare l’Euro e l’UE nella loro forma attuale e aderire al gruppo BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa) per sviluppare il mondo. Sono questi i temi su cui batte il candidato presidenziale Jacques Cheminade (al centro nella […]

Vai all'articolo...

Washington e Mosca fanno progressi verso la cooperazione anti-Isis

Mentre l’assalto in corso contro l’amministrazione Trump sui presunti legami con Mosca sta rallentando un generale reset delle relazioni russo-americane, ci sono crescenti segnali che la cooperazione nella lotta contro l’Isis stia facendo passi avanti e una volta ancora si dimostra l’acume strategico del Presidente russo Vladimir Putin. La scorsa settimana, forze russe, americane e […]

Vai all'articolo...

Promettente svolta nel quadro strategico internazionale

Nelle scorse settimane abbiamo assistito al rapido emergere di nuove alleanze strategiche nel mondo, che coinvolgono in particolare Cina, Russia, Giappone e soprattutto gli Stati Uniti. Infatti la diplomazia di Donald Trump apre la strada alla possibilità di rompere con la pericolosa strategia geopolitica che ha dominato i rapporti internazionali dall’assassinio del Presidente John F. […]

Vai all'articolo...

Accecati dalla geopolitica, i leader europei proprio non riescono a capire

In un articolo dell’11 febbraio dal titolo “di fronte a promettenti cambiamenti strategici, i politici europei restano accecati dalla geopolitica”, Helga Zepp-LaRouche, presidente di Movisol tedesco (nella foto) esamina la svolta fondamentale in corso e come la Germania, in particolare, potrebbe influire positivamente su tale svolta. Le nuove alleanze che stanno emergendo internazionalmente, “fondate sul […]

Vai all'articolo...

Nuovo schema d’attentato contro Natalia Vitrenko in Ucraina

MoviSol, 11 febbraio 2017

Vai all'articolo...

La diplomazia di Trump verso Russia e Cina

MoviSol, 10 febbraio 2017

Vai all'articolo...

E’ necessaria una costellazione di quattro potenze per porre fine alla geopolitica

MoviSol, 1 febbraio 2017

Vai all'articolo...

Che cosa dice veramente Trump su politica estera, economia e sanità

MoviSol, 17 gennaio 2017

Vai all'articolo...

Trump si allineerà al Nuovo Paradigma?

MoviSol, 12 gennaio 2017

Vai all'articolo...

Il 2017 potrebbe essere l’anno del Nuovo Paradigma

MoviSol, 4 gennaio 2017

Vai all'articolo...

Russia & India Report: senza i BRICS l’economia mondiale tornerà alla crisi del 1929

In un articolo pubblicato su Russia & India Report dal titolo “Ai BRICS non manca la malta: quello che i detrattori dovrebbero sapere”, l’analista Rakes Krishnan Simha scrive: “La maggior parte delle odierne istituzioni multilaterali non hanno più alcun peso. Il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale, per esempio, furono istituite verso la fine […]

Vai all'articolo...

Il ministro degli Esteri siriano: possiamo sconfiggere il terrorismo

Durante il suo discorso all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 24 settembre, il ministro degli Esteri siriano Walid al-Moallem ha sottolineato come il suo governo creda nella vittoria contro il terrorismo, e come questa vittoria sia nell’interesse del mondo intero. “Tutti sanno molto bene che il terrorismo non si sarebbe diffuso nel mio Paese senza […]

Vai all'articolo...

Appello all’ONU: un nuovo paradigma per gli obiettivi comuni del genere umano!

Schiller Institute, 17 settembre 2016

Vai all'articolo...

La Nuova Banca per lo Sviluppo dei BRICS coopera con l’AIIB

MoviSol, 4 settembre 2016

Vai all'articolo...

LaRouche al Congresso: approvare la legge Glass-Steagall prima del crac

MoviSol, 3 settembre 2016

Vai all'articolo...

Jean Jaurès, o come nutrire la politica con l’arte e la scienza

MoviSol, 20 agosto 2016

Vai all'articolo...

Sulla cooperazione russo-tedesca nella ricerca sulla fusione nucleare

MoviSol, 17 agosto 2016

Vai all'articolo...

Agganciarsi a quale ripresa? Il vero tema è la produttività della “potenza eurasiatica” perseguita dalla Cina

MoviSol, 17 agosto 2016

Vai all'articolo...

Le conseguenze dell’affossamento del programma spaziale americano

MoviSol, 17 agosto 2016

Vai all'articolo...

L’Iniziativa di Difesa Strategica e il pericolo odierno di guerra nucleare

MoviSol, 16 agosto 2016

Vai all'articolo...

Kesha Rogers chiede che gli Stati Uniti tornino pionieri nello spazio, con la cooperazione della Russia e della Cina

MoviSol, 14 agosto 2016

Vai all'articolo...

Deutsche Bank: la nazionalizzazione di Martin Hellwig o il salvataggio condizionato di Helga Zepp-LaRouche?

MoviSol, 12 agosto 2016

Vai all'articolo...

LaRouche: Hillary è la pedina di Obama per la guerra e Wall Street

MoviSol, 11 agosto 2016

Vai all'articolo...

La Nuova Presidenza degli Stati Uniti d’America parta dalle “quattro leggi” di Lyndon LaRouche

MoviSol, 8 agosto 2016

Vai all'articolo...

Voci dal “Roncole Festival 2” – Intervista con il Maestro Silvano Frontalini

MoviSol, 8 agosto 2016

Vai all'articolo...

Neoconservatori + Silicon Valley = Pentagono

MoviSol, 5 agosto 2016

Vai all'articolo...

L’alleanza del Sud America coi BRICS scatena una “allerta rossa” nella regione transatlantica

MoviSol, 5 agosto 2016

Vai all'articolo...

Petizione del LaRouche PAC: Fare luce sulla rete del terrore e della guerra permanente

MoviSol, 4 agosto 2016

Vai all'articolo...

Dialogo Musicale delle Culture
(Schiller Institut, Berlino, 25 giugno 2016)

MoviSol, 2 agosto 2016

Vai all'articolo...

Helga Zepp LaRouche chiede di vietare i videogiochi violenti e cooperare con la Russia contro il terrorismo

MoviSol, 27 luglio 2016

Vai all'articolo...

Le gru di Ibico: il fantasma di Mattei indaga sulla morte di De Margerie

MoviSol, 27 luglio 2016

Vai all'articolo...

Per iniziativa tedesca l’operazione “Anaconda 16” in verità non è stata condotta sotto la bandiera della NATO

MoviSol, 22 luglio 2016

Vai all'articolo...

Il partito della guerra perde le staffe contro Steinmeier

MoviSol, 21 luglio 2016

Vai all'articolo...

Il fallito golpe in Turchia avviene nel momento del disgelo con Mosca

MoviSol, 21 luglio 2016

Vai all'articolo...

Tagliare il terrorismo alle sue radici

Solidarité et Progrès, 16 luglio 2016

Vai all'articolo...

Kujat ricorda che la Russia è un interlocutore strategico, e non un bersaglio con la scusa della “deterrenza”

MoviSol, 12 luglio 2016

Vai all'articolo...

Al vertice della NATO un teatro dell’assurdo

MoviSol, 12 luglio 2016

Vai all'articolo...

Riuscirà Putin a indurre Erdoğan a lasciare l’alleanza sunnita?

MoviSol, 8 giugno 2016

Vai all'articolo...

Schäuble attacca Steinmeier

MoviSol, 7 luglio 2016

Vai all'articolo...

La Conferenza dei Sindaci degli Stati Uniti d’America denuncia la provocazione di guerra nucleare di Obama

MoviSol, 7 luglio 2016

Vai all'articolo...

La mente degli attacchi all’aeroporto di Istanbul aveva ottenuto l’asilo nell’UE

MoviSol, 6 luglio 2016

Vai all'articolo...

Risoluzioni della conferenza internazionale dello Schiller Institute (Berlino, 25-26 giugno 2016)

MoviSol, 4 luglio 2016

Vai all'articolo...

Sulle misure militari russe in risposta all’insistenza della NATO

MoviSol, 3 luglio 2016

Vai all'articolo...

Seconda manifestazione per la pace e per l’uscita dalla NATO

MoviSol, 3 luglio 2016

Vai all'articolo...

“Creare un futuro comune per l’Umanità e un Rinascimento della cultura classica”

MoviSol, 30 giugno 2016

Vai all'articolo...

Il divario tra economia e politica in Europa

MoviSol, 23 giugno 2016

Vai all'articolo...

Steinmeier smonta la favola della NATO sull’aggressività della Russia

MoviSol, 22 giugno 2016

Vai all'articolo...

Più vicino il conflitto militare globale?

MoviSol, 22 giugno 2016

Vai all'articolo...

Al Forum di S. Pietroburgo Putin offre il “Secolo Eurasiatico”

MoviSol, 22 giugno 2016

Vai all'articolo...

Giornata di manifestazione per la pace e per lo scioglimento della NATO

MoviSol, 18 giugno 2016

Vai all'articolo...

Sul confine con la Russia, la NATO gioca alla terza guerra mondiale

MoviSol, 16 giugno 2016

Vai all'articolo...

IL PASSO SUCCESSIVO

Pace e crescita economica!

La Campagna

Editoriali e Video

  • Infrastrutture e corridoi di sviluppo per Mediterraneo, Africa e Asia

  • 1

L’archivio sul vecchio sito

Login Form

scathd.com boxfetish.net extremeclip.net