image

image

L’impeachment di Trump si ritorcerà sugli autori

Il 31 ottobre la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha votato 232 contro 196 per autorizzare un’inchiesta finalizzata all’impeachment del Presidente Trump. Il voto ha seguito le linee di partito, con l’eccezione di due democratici che hanno votato contro. Poco dopo, il leader della minoranza Kevin McCarthy, repubblicano della California, ha dichiarato che i […]

Vai all'articolo...

Proteste in tutto il mondo contro il vecchio paradigma

La decisione del governo cileno, annunciata il 30 ottobre, di cancellare a causa delle rivolte popolari due importanti vertici internazionali previsti a Santiago ha fatto capire al mondo quanto grave sia la situazione nel Paese andino. Milioni di cittadini sono scesi in piazza rivendicando la fine del modello liberista che risale alla dittatura di Pinochet […]

Vai all'articolo...

Il nuovo paradigma avanza, con o senza l’Europa

La prospettiva del ritiro delle truppe americane dalla Siria e della fine della politica di guerra permanente, come abbiamo riferito la scorsa settimana, è il risultato di un cambiamento di fase globale e della fine della geopolitica degli ultimi decenni, basata su giochi a somma zero.Le cosiddette élite occidentali hanno reagito ancor più istericamente ai […]

Vai all'articolo...

Trump attacca il Complesso Militare-Industriale

La decisione di Trump (nella foto con Putin) di ritirare le truppe statunitensi dalla Siria settentrionale, messa in atto il 13 ottobre, ha visto un’alzata di scudi a destra e a sinistra negli Stati Uniti d’America, in Europa e nel resto del mondo. Gli si è risposto con un’ondata di disinformazione e di falsità, e […]

Vai all'articolo...

Trump rovescia la scacchiera della geopolitica britannica

Annunciando il ritiro delle truppe statunitensi dalla Siria e la fine della politica bush-obamiana di guerre perenni, al contempo rievocando la famosa denuncia del “complesso militare-industriale” (CMI) del Presidente Eisenhower, Donald Trump ha veramente rovesciato la scacchiera della geopolitica post-bellica. Questo affondo capita proprio mentre l’intero sistema finanziario transatlantico, da cui dipende il potere del […]

Vai all'articolo...

La denuncia della mano britannica nel tentato golpe contro Trump diffonde l’ottimismo a livello internazionale

Evidenziando una netta differenza tra le azioni degli imbarazzati banchieri centrali e le mosse degli eco-fascisti e dei golpisti da costor o finanziati, Helga Zepp-LaRouche ha parlato dello spirito di ottimismo rivoluzionario che sta ispirando il globo intero. Ogni tentativo di destituire Trump, ha affermato, avrà facilmente ripercussioni, mentre le inchieste sul tentato golpe del […]

Vai all'articolo...

La corsa all’impeachment di Trump è dovuta alla disperazione

Prima vi fu la bufala creata dalle reti di intelligence britanniche assieme agli 007 di Obama, quella sulle “interferenze russe” e sulla “collusione di Trump e l’ostacolo alla giustizia”, che dominarono i primi due anni della sua presidenza. Poi, quando è crollata l’inchiesta dell’Inquirente Speciale Robert Mueller, chiarendo che il Russiagate era una frode e […]

Vai all'articolo...

I partiti americani sono allo sbando: è il momento del nostro movimento internazionale!

Dopo che la Federal Reserve ha iniettato, negli ultimi tre giorni, 200 miliardi di dollari nelle banche di Wall Street e dopo l’annuncio della ripresa del QE in Europa, per la prima volta dal 2008-2009 la City di Londra e Wall Street hanno cominciato a andare nel panico, per via dell’instabilità nel breve periodo del […]

Vai all'articolo...

John Bolton trova sostenitori nel partito della guerra

Il siluramento del consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton, annunciato da Trump il 10 settembre, non dovrebbe aver sorpreso alcuno. Bolton aveva ripetutamente agito per sabotare alcune delle più importanti iniziative del Presidente e, in più casi, si è comportato come se il Presidente fosse egli. Sono stati identificati alcuni elementi scatenanti la decisione:* […]

Vai all'articolo...

Il Gen. Flynn si accinge a rivelare il ruolo britannico nel tentato golpe contro Trump

L’avvocatessa del generale Michael Flynn, Sidney Powell, agendo non casualmente nell’anniversario dell’11 settembre 2001, ha presentato una dettagliata domanda di accesso a documenti che potrebbero dirci molto della campagna britannica, iniziata nel 2014, per controllare l’elezione presidenziale americana del 2016 e per annientare il potenziale rappresentato dalla presidenza di Donald Trump. La Powell si occupa […]

Vai all'articolo...

Licenziato John Bolton, un successo per il LaRouchePAC

Ieri hanno avuto inizio le manifestazioni, indette dal LaRouchePAC con l’appello internazionale di Helga Zepp-LaRouche rivolto ai giovani del mondo, su tutti i continenti (anche una base argentina in Antartide è stata informata). Da Dresda a Detroit, da Città del Messico a Sana’a (capitale dello Yemen), da Melbourne a Manila, con l’anticipazione di sabato scorso […]

Vai all'articolo...

Il tema che definisce oggi i rapporti internazionali

Il tema dei rapporti sino-americani è di preminente importanza nella situazione strategica odierna. Sul fronte commerciale, il primo settembre Washington ha imposto una nuova serie di dazi su oltre 360 miliardi di dollari in prodotti cinesi e Pechino lo ha fatto su 110 miliardi di esportazioni americane in Cina. Ciononostante, dopo discussioni costruttive tra i […]

Vai all'articolo...

Un ex funzionario della Federal Reserve chiede un golpe contro Trump

Il 27 agosto l’ex presidente della Federal Reserve di New York (nella foto) William Dudley ha scritto un articolo su Bloomberg che è un appello esplicito ai suoi ex colleghi affinché prendano misure per garantire che il Presidente Trump non venga rieletto. Intitolato “La Fed non dovrebbe legittimare Donald Trump,” l’articolo di Dudley definisce la […]

Vai all'articolo...

Il fattore LaRouche nelle elezioni presidenziali americane del 2020

Il 19 agosto, il Washington Times ha pubblicato un articolo intitolato “Il movimento di Lyndon LaRouche mette gli occhi sul 2020 nonostante la scomparsa del donchisciottesco candidato”. I lettori si saranno chiesti perché parlare di LaRouche adesso, quando i principali media hanno ripetuto fino alla noia che LaRouche fosse un personaggio insignificante, non essendo riuscito […]

Vai all'articolo...

Il mondo non ha bisogno della City di Londra, ma di Cina e Russia sì

Mentre il mondo entra in una recessione globale e i banchieri centrali complottano “soluzioni” al collasso finanziario che equivalgono ai sacrifici umani di massa, il G7 a Biarritz ha dimostrato ancora una volta di essere un organismo che inutile. Emmanuel Macron ha messo i cambiamenti climatici in cima alla scaletta, ricevendo una meritata accusa di […]

Vai all'articolo...

Ma qual è la politica americana verso la Cina e Hong Kong?

Di fronte a quella che i cinesi definiscono una “rivoluzione colorata” a Hong Kong, che si aggiunge al tira e molla dei negoziati commerciali tra Stati Uniti e Cina, e alle accuse di “aggressione imperiale” della Cina con la Nuova Via della Seta, aumenta la legittima preoccupazione di Pechino su chi decida veramente la politica […]

Vai all'articolo...

Audizioni sul Russiagate: ma quali erano le competenze di Robert Mueller?

Il 24 luglio l’Inquirente speciale Robert Mueller ha testimoniato di fronte a due Commissioni congiunte della Camera dei Rappresentanti sui risultati di due anni di inchiesta sul Russiagate. I democratici che avevano fortemente voluto la testimonianza di Mueller, che invece era riluttante, perché erano sicuri che avrebbe aizzato la popolazione contro il Presidente Trump, sono […]

Vai all'articolo...

La mancanza di conoscenza delle “bellissime opzioni che abbiamo” è il problema principale

La “febbre lunare”, scatenata a livello internazionale intorno alle celebrazioni del Cinquantenario dello sbarco sulla Luna, continua a diffondersi, insieme all’esaltazione per i vari progetti spaziali a cui lavorano molte nazioni. * Il 22 luglio, l’India ha lanciato con successo la missione Chandrayaan-2 per cercare acqua sul Polo Sud della Luna. * L’anno prossimo la […]

Vai all'articolo...

Dove andrà lo sviluppo spaziale nei prossimi 50 anni?

Mentre si avvicina il Cinquantenario dello sbarco sulla Luna, è alquanto ironico che il reale progresso nell’esplorazione e nel ritorno sulla Luna si stia facendo più nella regione Asia-Pacifico che negli Stati Uniti, dove i programmi spaziali ambiziosi sono stati quasi messi in naftalina per decenni. Ma questo potrebbe cambiare con la diffusione del nuovo […]

Vai all'articolo...

Siamo alla resa dei conti tra Trump e l’impero britannico?

I colloqui che il presidente Trump ha tenuto con Vladimir Putin e Xi Jinping a Osaka dimostrano che si è liberato da alcuni dei vincoli impostigli dal Russiagate. Trump è anche ben consapevole (almeno in parte) del fatto che l’establishment e i servizi segreti britannici hanno avuto un ruolo di primo piano nel tentativo di […]

Vai all'articolo...

Far rivivere lo “spirito di Singapore” è la chiave per un ordine di pace

Le iniziative lanciate intorno al vertice del G20 del 28-29 giugno a Osaka continuano a riverberarsi, mentre il “nuovo paradigma” negli affari internazionali prende forma. Come abbiamo riferito la scorsa settimana, gli incontri bilaterali a margine di quel vertice hanno portato a significative aperture strategiche, in particolare le consultazioni tra Donald Trump, Vladimir Putin, Xi […]

Vai all'articolo...

Trump e Xi decidono di rilanciare i negoziati commerciali

Durante il loro incontro a Osaka, i Presidenti Trump e Xi hanno deciso di interrompere lo stallo di sette settimane e riprendere i negoziati sul commercio. Trump ha accettato di non applicare ulteriori tariffe sulle esportazioni cinesi, mentre Xi ha accettato di aumentare gli acquisti cinesi di merci statunitensi per ridurre lo squilibrio commerciale, in […]

Vai all'articolo...

I democratici americani schierano venti nullità (meno una) contro Trump

La scorsa settimana, nel corso di due dibattiti serali, venti candidati democratici si sono affrontati in televisione (dieci alla volta) tentando di spiegare perché ognuno di loro creda di essere il miglior sfidante di Trump alle presidenziali del 2020. In realtà essi hanno dato una riprova del perché Trump vinse le elezioni nel 2016 e, […]

Vai all'articolo...

Gli incontri bilaterali di Osaka prospettano nuove aperture strategiche

Lo scopo ufficiale del Gruppo delle 20 maggiori economie del mondo è quello di promuovere la stabilità finanziaria internazionale e deliberare sulla politica economica mondiale. Ma al suo incontro più recente, il 28 e 29 giugno in Giappone, quell’argomento è stato appena toccato, a giudicare dal comunicato finale. Tuttavia, come Helga Zepp-LaRouche (foto) ha dichiarato […]

Vai all'articolo...

Leader cinesi e nordcoreani discutono della denuclearizzazione della penisola

Il Presidente cinese Xi Jinping ha compiuto una visita di stato nella Corea del Nord il 20 e 21 giugno, la prima visita di un capo di stato e leader del Partito Comunista Cinese da quattordici anni. Anche se non sono stati resi noti i contenuti dell’incontro, il primo punto all’ordine del giorno era la […]

Vai all'articolo...

A Washington regnano due poteri

Come abbiamo scritto la scorsa settimana, il vertice del G20 previsto per il 28-29 giugno a Osaka potrebbe costituire un punto di svolta nella situazione strategica globale, allontanando il pericolo di guerra e favorendo l’avanzata del nuovo paradigma. Tra i più importanti appuntamenti vi saranno gli incontri ai margini fra Trump e Xi Jinping e […]

Vai all'articolo...

Un documentario sulla riabilitazione di LaRouche e l’urgenza delle sue idee per uscire dalla crisi

In tutta la sua vita, l’economista americano Lyndon LaRouche si è battuto per un nuovo ordine economico mondiale più giusto, per combattere il sottosviluppo, per porre fine allo sfruttamento coloniale in Africa e nel terzo mondo, per combattere la degradazione economica e culturale. Le sue proposte in politica economica, tra cui il ripristino della legge […]

Vai all'articolo...

Una pericolosa provocazione rischia di impedire il dialogo con l’Iran

Gli attacchi a due petroliere nel Golfo di Oman vicino allo stretto di Hormuz il 13 giugno, seguìti dagli attacchi contro quattro petroliere il 14 maggio, portano le impronte di una provocazione militare e di intelligence destinata a provocare una crisi e dare la colpa all’Iran. Forze navali britanniche, americane, saudite e degli emirati sono […]

Vai all'articolo...

Tra i venti crescenti di guerra

Il vertice del G20 che si terrà il 28-29 giugno in Giappone rappresenterà ancora una potenziale svolta, come risultato degli incontri tra Trump, Xi e Putin. In preparazione del vertice v’è stata una grande attività diplomatica in Asia, mirata a rafforzare la cooperazione economica e di sicurezza. A Bishkek, in Kirghizistan, si è tenuto il […]

Vai all'articolo...

Donald Trump e il suo rapporto “non tanto speciale” con i britannici

Col Presidente Trump che chiede un’inchiesta approfondita sugli istigatori del tentato golpe contro di lui, aumenta l’attenzione sul ruolo dei britannici nel lanciare il Russiagate. In questo contesto, non sorprende che sia stato intrapreso un immane sforzo di relazioni pubbliche, a cominciare dalla Regina d’Inghilterra, per convincere il Presidente americano che il cosiddetto “rapporto speciale” […]

Vai all'articolo...

Il G20 e il potenziale di superare guerre commerciali e guerre fredde

Tra poco più di due settimane, i leader delle venti principali economie mondiali si riuniranno a Osaka per un G20 che potrebbe rivelarsi un punto di svolta decisivo verso il Nuovo Paradigma della cooperazione win-win nelle relazioni internazionali. Molto dipenderà dalle politiche del Presidente statunitense, che ha già indicato che sfrutterà l’occasione per incontrare il […]

Vai all'articolo...

Le guerre commerciali geopolitiche devono fare posto alla cooperazione

Il contrasto tra l’ottimismo nel futuro in Asia e il pessimismo nel mondo transatlantico è diventato ancor più evidente per Helga Zepp-LaRouche durante la sua visita di dieci giorni in Cina (dal 15 al 24 maggio), soprattutto alla luce del risultato delle elezioni del Parlamento Europeo e dell’escalation della guerra commerciale tra Stati Uniti e […]

Vai all'articolo...

G20: occasione per una politica di pace e cooperazione economica con le 4 leggi di LaRouche

Il 6 giugno il Presidente Trump e sua moglie Melania sono stati in Francia per il 75esimo anniversario dello sbarco in Normandia. Alla cerimonia alla base navale di Portsmouth in Inghilterra (da cui partì lo sbarco) Trump ha letto alcuni brani della famosa preghiera del Presidente Franklin Delano Roosevelt il 6 giugno 1944: “Dio onnipotente, […]

Vai all'articolo...

Trump: desecretare l’intelligence sul Russiagate, per far emergere le interferenze britanniche!

Il Presidente Trump ha aperto la porta ad un’inchiesta approfondita su chi sta dietro il tentativo di golpe avviato da agenzie di intelligence britanniche ed americane. L’annuncio ufficiale è giunto dal segretario stampa Sanders: “Oggi, su richiesta e raccomandazione del ministro della Giustizia degli Stati Uniti, il Presidente Donald J. Trump ha dato mandato alla […]

Vai all'articolo...

Leader iraniani e americani respingono le opzioni militari

Mentre l’escalation di tensioni tra Stati Uniti e Iran viene amplificata dai media, che si gettano sulle dichiarazioni incendiarie di John Bolton e Mike Pompeo, i leader dei due Paesi cercano di sdrammatizzare il pericolo. Il 15 maggio Donald Trump ha pubblicato un altro tweet in cui esprime la propria disponibilità a discutere coi leader […]

Vai all'articolo...

Il nuovo tema del Russiagate è “indagare sugli inquirenti”

La banda che ha dato origine al fallito Russiagate ha molti scheletri nell’armadio e altrettanti motivi per essere preoccupata. Non si aspettava di finire essa stessa sotto inchiesta, confidando sul potere di controllare la narrativa dei media specializzati in “fake news”, e presumeva che il Presidente Trump si sarebbe piegato e abbandonato l’idea di rompere […]

Vai all'articolo...

Si parla di più tra Stati Uniti, Cina e Russia

Tra le superpotenze si registra una maggiore cooperazione, anche se chi segue i soliti media non se n’è accorto. Esaminiamo il risultato del viaggio a Soci del “falco” Segretario di Stato Mike Pompeo il 14 maggio, che ha sorpreso più di un osservatore. Pompeo ha detto ai giornalisti: “Il Presidente Trump ha chiarito che si […]

Vai all'articolo...

Londra: la stampa denuncia le operazioni dell’MI6 contro Trump alla vigilia della sua visita

Ad appena due settimane dalla visita di stato del Presidente americano Trump nel Regno Unito, molti quotidiani londinesi hanno deciso di puntare i riflettori sul ruolo dell’intelligence britannico, di enti e di singoli funzionari, nel tentato golpe contro di lui, noto come “Russiagate”. “I capi delle spie britannici furono informati di un dossier sui legami […]

Vai all'articolo...

Crollano altri capisaldi del Russiagate

Conviene ignorare gli schiamazzi dei democratici e dei media, i quali tentano invano di spiegare che cosa sia veramente contenuto nel rapporto Mueller. Le accuse di oltraggio alla corte rivolte al Ministro della Giustizia Barr, le minacce di costringere funzionari dell’Amministrazione di Trump a deporre in tribunale e rendere pubblici dei documenti, per non parlare […]

Vai all'articolo...

Russia e Stati Uniti devono raffreddare i punti caldi

Molti si saranno chiesti come mai il Presidente Trump abbia deciso di inviare il Segretario di Stato Mike Pompeo a incontrare il Presidente russo Vladimir Putin e il Ministro degli Esteri Sergei Lavrov il 14 maggio, dati gli attacchi quotidiani sferrati a Mosca dal Dipartimento di Stato. Apparentemente, Trump si fida che Pompeo rappresenterà il […]

Vai all'articolo...

La telefonata tra Trump e Putin che allunga la vita (la nostra)

Bisognava aspettare il fallimento del Russiagate, perché finalmente Trump potesse chiamare Putin al telefono e conversare con lui un’ora e mezza il 3 maggio. Entrambi hanno definito la discussione molto produttiva. L’ultima volta si erano parlati durante uno scambio informale, il 1 dicembre 2018, durante il G20 di Buenos Aires, dopo che era stato annullato […]

Vai all'articolo...

Lo Schiller Institute parla all’ONU delle origini britanniche del Russiagate

Il 30 aprile la delegazione russa presso le Nazioni Unite ha presentato con il titolo “Media per la democrazia: giornalismo e democrazia in tempi di disinformazione nella regione euro-atlantica” un evento all’interno dell’edificio principale sede dell’organizzazione internazionale. L’invito annunciava tra l’altro la discussione sul fatto che “… i cittadini cominciano a considerare i media come […]

Vai all'articolo...

Trump denuncia il ruolo dei servizi britannici nel Russiagate

Meno di 24 ore dopo l’annuncio che il Presidente Trump aveva accettato l’invito della regina d’Inghilterra a una visita di stato nel Regno Unito, il Presidente americano Trump ha mandato all’aria i frenetici tentativi di esaltare un “rapporto speciale” tra Stati Uniti e Regno Unito, pubblicando il seguente tweet il 24 aprile: “L’ex analista della […]

Vai all'articolo...

Smascherare il ruolo britannico nel Russiagate

Dopo due anni, l’inchiesta condotta da Robert Mueller (nella foto con Bush) sulle presunte collusioni di Donald Trump con la Russia si è conclusa con un pugno di mosche. Ora è venuto il momento di smantellare l’apparato che ha imbastito la bufala criminale: sia Trump sia il Ministro della Giustizia William Barr hanno segnalato di […]

Vai all'articolo...

Il dilemma dei democratici nei confronti della Casa Bianca

I leader democratici americani speravano che la pubblicazione del rapporto sul Russiagate fornisse prove che potessero condurre a un procedimento di impeachment contro il Presidente Trump. Pensavano che essa, di per sé, li avrebbe portati alla Casa Bianca nel 2020, se non prima. Ma lo scagionamento di Trump li ha lasciati con solo due temi […]

Vai all'articolo...

Bill Binney (ex NSA) sull’arresto di Assange

Julian Assange è stato arrestato all’ambasciata ecuadoregna a Londra per non essersi presentato in tribunale a Londra nel 2012 e a seguito di un’incriminazione da parte di un tribunale della Eastern Virginia, riguardante la pubblicazione dei documenti segreti forniti a Wikileaks da Bradley/Chelsea Manning. Assange ha annunciato che si opporrà all’estradizione negli Stati Uniti. Sono […]

Vai all'articolo...

Anniversario della NATO: nuove provocazioni contro Russia e Cina nel tentativo di mettere alla corda Trump

Il 70esimo anniversario della fondazione della NATO è stato celebrato quest’anno il 4-5 aprile a Washington. L’impero britannico ha colto l’occasione per riaffermare la propria supremazia strategica, con un assalto frontale contro Russia e Cina ed uno sfacciato tentativo di intrappolare il Presidente americano Trump nei propri disegni geopolitici. La prima mossa è stata quella […]

Vai all'articolo...

Dopo il Russiagate, “uscire a riveder le stelle”

Presentando il piano quinquennale per la missione spaziale con equipaggio sulla Luna e su Marte, subito dopo la fine rovinosa del Russiagate, Trump ha agito esattamente come gli avrebbe consigliato di fare Lyndon LaRouche (foto). La missione Luna-Marte, ora politica ufficiale degli Stati Uniti dopo che Lyndon e Helga LaRouche, Krafft Ehricke e altri grandi […]

Vai all'articolo...

I neoconservatori usano il Presidente brasiliano Bolsonaro contro il Venezuela

La visita a Washington del Presidente brasiliano Jair Bolsonaro (nella foto col segretario di Stato Pompeo) il 18-19 marzo è stata usata dalle reti dei neoconservatori per attirare il Presidente Trump nel pantano del cambio di regime in Venezuela, Cuba e Nicaragua, e promuovere una politica istericamente anticinese. I media dominanti continuano a definire Bolsonaro […]

Vai all'articolo...

Tentativo di golpe a Washington: il rapporto Mueller scagiona Donald Trump

Il 22 marzo, a quasi due anni dall’avvio dell’inchiesta condotta da un esercito di investigatori per un costo stimato di oltre 25 milioni di dollari, l’Inquirente Speciale Robert Mueller ha finalmente consegnato il proprio rapporto al Ministro della Giustizia William Barr. E non dice niente! Il rapporto giunge alla conclusione che né il Presidente Trump […]

Vai all'articolo...

MoviSol scrive al Presidente Trump per chiedere la riabilitazione di LaRouche

Liliana Gorini, presidente di MoviSol (nella foto con LaRouche), ha scritto la seguente lettera al Presidente americano Donald Trump: Mr. President, negli ultimi 2 anni Le ho scritto due volte, la prima nell’ottobre 2017, in difesa di Cristoforo Colombo, le cui statue venivano distrutte in molte città americane. Grazie al Suo intervento è stato possibile […]

Vai all'articolo...

Corea, Venezuela: la lotta per il nuovo paradigma nei rapporti internazionali

Mentre i media e l’establishment transatlantico addirittura si rallegrano del cosiddetto “fallimento” del secondo vertice tra il Presidente americano Trump e il Presidente nordcoreano Kim Jong-un, l’incontro ha fatto registrare progressi, anche se non è stato concluso un accordo. I media nordcoreani, a differenza di quelli statunitensi, hanno sottolineato il “costruttivo scambio di opinioni” e […]

Vai all'articolo...

Sorpresa: si sgonfia la “guerra commerciale” tra Stati Uniti e Cina

Il secondo round di negoziati commerciali tra Stati Uniti e Cina si è concluso con chiari segni di progresso confermando le valutazioni di chi, come questa newsletter, ha sempre ritenuto probabile un accordo. Quando Trump ha incontrato la delegazione cinese nell’Ufficio Ovale il 22 febbraio, i progressi raggiunti hanno fatto decidere di farla restare altri […]

Vai all'articolo...

Venezuela: un elemento chiave nella crisi strategica globale

La cricca neoconservatrice nell’Amministrazione di Trump sta cercando di accelerare la crisi venezuelana. La sua fuga in avanti potrebbe scatenare un conflitto militare in Sud America, in quanto il capo del comando meridionale dell’esercito americano ha dichiarato che è pronto a reagire se necessario. Se questo accadrà, il Segretario di Stato Mike Pompeo, il vicepresidente […]

Vai all'articolo...

Timido avvio di un programma di investimenti infrastrutturali negli Stati Uniti

Due giorni dopo il discorso sullo Stato dell’Unione in cui Trump ha fatto appello ai democratici perché partecipassero alla stesura di una legge per gli investimenti nelle infrastrutture, il deputato democratico Peter DeFazio (foto) ha presentato un disegno di legge nella Commissione Trasporti e Infrastrutture, che egli presiede. DeFazio ha indicato di essere aperto alla […]

Vai all'articolo...

“Le grandi nazioni non combattono guerre senza fine”

Nel discorso sullo Stato dell’Unione tenuto il 5 febbraio il Presidente Trump ha lanciato una grossa sfida sia ai suoi sostenitori sia ai suoi nemici, ponendo grande enfasi sui temi che erano stati al centro della campagna elettorale che lo portò alla vittoria nel 2016: terminare le “guerre senza fine” e i colpi di stato […]

Vai all'articolo...

Petizione per chiedere al Presidente Trump che LaRouche venga scagionato!

Molti americani sono rimasti sorpresi e stupefatti all’inizio di questo mese quando il venerabile New York Times e l’apparato di Robert Mueller si sono adoperati per mettere il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, sotto processo per tradimento, perché ha avuto il coraggio di incontrare e conversare con il presidente russo Vladimir Putin; perché ha […]

Vai all'articolo...

Donald Trump sfida i golpisti del Deep State

Il 29 gennaio, in uno stupefacente sfoggio di insubordinazione dei responsabili dell’intelligence americano contro il loro comandante in capo, il direttore della National Intelligence Dan Coats, il direttore della CIA Gina Haspel e il direttore dell’FBI Christopher Wray hanno deriso a turno la politica strategica di Trump davanti alla Commissione sull’Intelligence del Senato. L’occasione era […]

Vai all'articolo...

I colloqui sino-americani progrediscono nonostante i tentativi di sabotaggio

Dopo due giorni di colloqui commerciali tra le delegazioni americana e cinese, definiti da entrambe le parti “intensi e produttivi”, il Presidente Trump ha incontrato il Vicepremier Liu He a capo della delegazione cinese e si è detto entusiasta delle prospettive di accordo. Anticipando che sui temi di disaccordo si troverà un’intesa nel prossimo giro […]

Vai all'articolo...

La persecuzione di Roger Stone smaschera le vere intenzioni del Russiagate

L’irruzione a casa di Roger Stone, compiuta prima dell’alba il 25 gennaio da agenti dell’FBI con giubbotto antiproiettile e con le armi puntate e accompagnati dai cameraman della televisione, sembrava la scena di un film. In questo caso la vittima non era un terrorista, un violento trafficante di droga o un assassino psicopatico, ma un […]

Vai all'articolo...

L’apparato che incastrò LaRouche e il tentativo di golpe in corso negli Stati Uniti

Il 21 gennaio, alla vigilia del 30esimo anniversario dell’incarcerazione del leader politico americano Lyndon LaRouche (nella foto col Presidente Reagan) e di sei dei suoi collaboratori, con una montatura giudiziaria basata sull’accusa di non aver ripagato dei prestiti, il LaRouche Political Action Committee ha chiesto che LaRouche venga esonerato pienamente e siano adottate le sue […]

Vai all'articolo...

Si apre la prospettiva della “Sopravvivenza reciproca assicurata”

Il 17 gennaio il Presidente Trump ha annunciato la pubblicazione di un nuovo Missile Defense Review, il primo libro bianco sulla difesa missilistica dal 2010. Il documento contiene una gran mole di pericolosi postulati geopolitici e tipici della guerra fredda, ma un capitolo potrebbe portare a una svolta strategica positiva, se correttamente perseguito. Trump ha […]

Vai all'articolo...

Xi Jinping promuove la diplomazia tra Corea del Nord e Stati Uniti

Dalla Casa Bianca giungono segnali incoraggianti su un possibile nuovo incontro tra il Presidente nordcoreano Kim Jong-un e il Presidente Trump. Il leader nordcoreano ha scritto una lettera personale alla sua controparte americana per il Nuovo Anno, accolta calorosamente da Trump, che l’ha mostrata a un Consiglio dei Ministri il 3 gennaio, dicendo “abbiamo proprio […]

Vai all'articolo...

Cresce lo spirito della Nuova Via della Seta, e aumenta il panico tra le élite transatlantiche

La dinamica di fondo è positiva anche se non sembrerebbe, seguendo i media “mainstream” in Europa e negli Stati Uniti, che dipingono scenari futuri a tinte fosche. Lo ha sottolineato Helga Zepp-LaRouche in una teleconferenza internazionale l’11 gennaio. In primo luogo, l’Iniziativa Belt and Road (BRI) della Cina continua a offrire sviluppo economico reciproco a […]

Vai all'articolo...

Denunciate nuovamente le interferenze britanniche nelle elezioni americane

Matthew Jamison, ricercatore parlamentare alla Camera dei Comuni britannica, è giunto alla conclusione che il “rapporto speciale” tra Stati Uniti e Regno Unito è morto a tutti gli effetti. Questo, ha aggiunto, per via delle interferenze “senza precedenti” dei servizi segreti britannici (comprese quelle dell’Institute for Statecraft e la sua Integrity Initiative) nella campagna elettorale […]

Vai all'articolo...

Trump rompe definitivamente col consenso imperiale per la guerra

Le reazioni eccessive e a volte isteriche all’annuncio di Donald Trump di ritirare tutte le forze americane dalla Siria mirano a costringerlo a tornare sui suoi passi. Gli avversari lo accusano di aver preso una decisione “improvvisa e pericolosa” ripudiando la “guerra al terrorismo”, dando “nuova vita all’ISIS” e facendo “un regalo di Natale” a […]

Vai all'articolo...

Ritiro dalla Siria: Trump intende porre fine alla politica delle guerre permanenti

La decisione annunciata il 19 dicembre 2018 dal Presidente americano Trump (nella foto con Putin) di ritirare le truppe statunitensi dalla Siria e, parzialmente, dall’Afghanistan ha provocato l’isteria dei suoi oppositori. Attaccando questa decisione, anche se non sono disposti a riconoscerlo, essi stanno di fatto sostenendo la prosecuzione delle guerre imperiali nell’Asia Sudoccidentale, guerre che […]

Vai all'articolo...

Lo scandalo dello Spiegel evidenzia le fake news dei media dominanti

Poco prima di Natale si è scoperto che un importante giornalista del principale settimanale tedesco, Der Spiegel, scriveva da anni scriveva articoli inventando storie, persone e fatti. Il giornalista, Claas Relotius, si inventava di sana pianta storie di “interesse umano” con una chiara linea politica, quella voluta dai media dominanti. Alcuni esempi: la finta storia […]

Vai all'articolo...

Gazzetta della Martesana: 217 firme per Glass-Steagall al Congresso USA

Il 29 dicembre il quotidiano Gazzetta della Martesana ha pubblicato il seguente articolo sugli incontri a Washington, al Congresso americano, dell’europarlamentare Marco Zanni, a cui Massimo Kolbe Massaron e Liliana Gorini, presidente di MoviSol, avevano consegnato durante un incontro alla Regione Lombardia le 217 firme di parlamentari e personalità da tutto il mondo a favore […]

Vai all'articolo...

Trump rifiuta l’agenda di guerra permanente dell’impero britannico, provocando l’isteria dei neocons

L’annuncio del presidente Trump di un immediato ritiro delle truppe americane dalla Siria e la riduzione delle truppe in Afghanistan ha suscitato una reazione ipocrita e isterica da parte del partito da sempre favorevole alla guerra, che include i “democratici” e i media cosiddetti “liberali”, oltre ai soliti neoconservatori. Trump sta realizzando quanto aveva promesso […]

Vai all'articolo...

Yan Xuetong mette in guardia dalla crisi che potrebbe colpire Stati Uniti e Cina assieme

Rispondendo all’articolo-domanda “Chi comanderà il mondo?” sulla copertina di Foreign Affairs, sulla medesima rivista lo studioso cinese Yan Xuetong, decano dell’Istituto per le Relazioni Internazionali dell’Università di Tsinghua, si è espresso criticamente contro il “trumpismo” che a suo dire comporterebbe “l’abdicazione dalla guida politica del globo”, ma nota come ciò sarebbe il risultato dell’aver “spinto […]

Vai all'articolo...

Trump ordina al Pentagono il ritiro delle truppe dalla Siria

Il 19 dicembre il Presidente Trump ha twittato: ” Abbiamo sconfitto l’ISIS in Siria, unica ragione per presidiare laggiù durante la mia Presidenza. ” La portavoce Sarah Huckabee Sanders ha dichiarato che “abbiamo avviato il rientro delle truppe a casa negli Stati Uniti e ora passiamo alla fase successiva di questa campagna”. Il New York […]

Vai all'articolo...

Il caso Flynn potrebbe ribaltare il Russiagate

È attesa per il 18 dicembre la sentenza sul gen. Michael Flynn, consigliere per la Sicurezza Nazionale del Presidente Trump dal 20 gennaio al 13 febbraio 2017. Su Flynn pende un solo capo d’accusa: aver mentito all’FBI sul contenuto di alcune discussioni perfettamente lecite avute prima della nomina con l’ambasciatore russo negli Stati Uniti. Già […]

Vai all'articolo...

L’Europa ha bisogno di una visione per l’avvenire!

di Helga Zepp-LaRouche È in corso una rivolta contro Macron, in Francia; il caos sulla Brexit in Inghilterra; la probabile continuazione delle vecchia e fallace politica da parte dei partiti SPD, CDU e CSU, in Germania. Nelle più popolose nazioni dell’Europa i nodi vengono al pettine, dopo anni e anni di politiche neoliberiste. L’Unione Europea, […]

Vai all'articolo...

Stanno dicendo che è in arrivo un’altra crisi, noi diciamo come risolverla

La Presidente della Federal Reserve Janet Yellen al suo discorso di addio ha messo in guardia da un nuovo crac finanziario e dalle “gigantesche bolle” all’interno del sistema economico mondiale. Gli avvertimenti si fanno sempre più insistenti. Le megabanche di Wall Street e di Londra hanno “preparato” un’altra crisi finanziaria per noi. La più grande […]

Vai all'articolo...

Il dialogo commerciale tra Stati Uniti e Cina potrebbe essere disturbato dall’arresto della dirigente di Huawei

L’arresto di Meng Wanzhou (nella foto con Putin), direttrice finanziaria di Huawei Technologies, ha colto di sorpresa il mondo essendo avvenuta all’indomani della ripresa del dialogo commerciale tra Cina e Stati Uniti, deciso personalmente lo stesso giorno dai Presidenti Trump e Xi al vertice G20 a Buenos Aires. La Meng è stata arrestata dalle autorità […]

Vai all'articolo...

Helga LaRouche: ribellione in Europa alla politica di austerità

Nel corso della consueta videoconferenza del giovedì, che pubblichiamo di seguito, Helga Zepp-LaRouche, presidente dello Schiller Institute, ha affrontato i seguenti temi: La ribellione in Europa, dai gilet gialli alla Brexit, alla crisi politica in Germania – il fermento di massa continua a crescere contro l’ordine neoliberista prossimo all’implosione. L’eccezione in Europa è l’Italia, che […]

Vai all'articolo...

Xi e Trump decidono di allentare le tensioni

Grande soddisfazione è stata espressa nelle dichiarazioni ufficiali e informali da parte cinese e americana dopo il relativo vertice. Nel comunicato ufficiale della Casa Bianca si cita il Presidente americano che afferma: “È stato un incontro straordinario e produttivo, con possibilità illimitate sia per gli Stati Uniti sia per la Cina. Lavorare col Presidente Xi […]

Vai all'articolo...

Il G20 è stato un successo nonostante tutto

Il fatto più importante del G20 di Buenos Aires è avvenuto il primo dicembre, subito dopo la fine del programma formale. Stiamo parlando della cena tra il Presidente americano Trump e il Presidente cinese Xi Jinping, che entrambi hanno definito “molto ben riuscita”. I due leader hanno riaffermato il primato del loro rapporto personale nel […]

Vai all'articolo...

Consegnate a Zanni le 217 firme per Glass-Steagall, che porterà al Congresso USA

di Liliana Gorini Milano, 23 novembre — Questa mattina si è tenuta in Regione Lombardia, nella sala riunione del consigliere regionale Massimiliano Bastoni (Lega) la consegna ufficiale all’eurodeputato Marco Zanni delle 217 firme per il ripristino della legge Glass-Steagall raccolte dallo stesso Zanni (al centro nella foto, tra Massaron e la presidente di MoviSol Liliana […]

Vai all'articolo...

Il quotidiano californiano Alameda Sun pubblica una lettera a favore della separazione bancaria

Il 15 novembre 2018 la testata californiana Alameda Sun ha pubblicato una lettera di Hunter Cobb, accompagnata da una significativa nota introduttiva del suo direttore. La lettera, che apre la raccolta delle missive dei lettori, si riferisce alla soluzione che affronta le cause profonde dei problemi come la crescita dei fitti, i senzatetto, l’intensificazione del […]

Vai all'articolo...

Marco Zanni a Milano e Washington per portare al Congresso le 218 firme per Glass-Steagall

Venerdì 23 novembre, alle ore 12, l’europarlamentare Marco Zanni prenderà in consegna da Massimo Richard Kolbe Massaron di Movisol (entrambi nella foto) le 218 firme di parlamentari, esponenti dell’attuale governo ed altre personalità importanti da tutto il mondo raccolte negli ultimi due anni da Massaron e dallo stesso Zanni. Si tratta di una lettera al […]

Vai all'articolo...

Le prossime settimane saranno cruciali per la diplomazia tra Stati Uniti e nazioni asiatiche

Un turbinio di attività diplomatiche tra Stati Uniti e Cina lascia ben sperare che il rapporto logoro tra le due principali economie al mondo possa migliorare. Dopo una conversazione telefonica positiva del 1 novembre tra Trump e Xi Jinping, è stato deciso che i due si incontreranno in un vertice prolungato ai margini del G20, […]

Vai all'articolo...

Sconfitto il partito della guerra alle elezioni di metà mandato

L’”ondata blu” di voti per il Partito Democratico, che era stata preannunciata e promossa dai media dominanti negli Stati Uniti, non si è materializzata alle elezioni di metà mandato del 6 novembre. I democratici hanno ripreso la maggioranza alla Camera, ma a un livello ben inferiore a quelli generalmente raggiunti dal partito di opposizione nel […]

Vai all'articolo...

Usare l’esito delle mid term per dare nuovo impulso al Nuovo Paradigma

Dimenticate gli esperti di questo sistema fallito e gli avversarii di Trump. Le elezioni di metà mandato negli Stati Uniti non sono state una vittoria per i democratici; esse hanno invece significato un cambiamento per il meglio nella situazione politica della repubblica americana, con riflessi sulla situazione dell’Europa. Helga Zepp-LaRouche ne ha discusso nel corso […]

Vai all'articolo...

La vera battaglia diventerà chiara dopo le elezioni del 6 novembre negli Stati Uniti

Nell’ambiente tossico della politica americana odierna, è facile perdere di vista la battaglia vera che viene combattuta dagli ambienti finanziari e politici, responsabili dell’attacco alla presidenza di Donald Trump e del tentativo di destituirlo con un golpe. La vera questione di fondo, quale sia l’esito del voto il 6 novembre, resta quella di “guerra o […]

Vai all'articolo...

Guerra o pace: le elezioni di metà mandato negli Stati Uniti saranno determinanti

Nel corso della sua consueta videoconferenza del giovedì, Helga Zepp-LaRouche, presidente dello Schiller Institute, ha affrontato i seguenti temi 1. Il tentativo di creare uno “scenario di caos” una settimana prima delle elezioni di metà mandato. La vera questione è guerra o pace, occorre comprendere perché è stato lanciato il Russiagate e mettere sotto inchiesta […]

Vai all'articolo...

Che cosa c’è in gioco alle elezioni di metà mandato negli Stati Uniti

Le iniziative diplomatiche lanciate da Donald Trump, inclusi i vertici previsti con il Presidente russo Putin e il Presidente cinese XI Jinping dopo le elezioni di metà mandato, dimostrano che egli è intenzionato a perseguire il miglioramento delle relazioni internazionali senza riguardi per le ostilità sul fronte domestico. L’incontro con il Presidente russo sarà a […]

Vai all'articolo...

Natalia Vitrenko denuncia a chiari termini un diffamatore di Helga Zepp-LaRouche

Mentre Helga Zepp-LaRouche, fondatrice e presidente dello Schiller Institute, era in Russia per alcune conferenze sulla Nuova Via della Seta e il Nuovo Paradigma nei rapporti internazionali, Natalia Vitrenko (foto), presidente del Partito Socialista Progressista dell’Ucraina (PSPU) ha preso parte il 24 ottobre a un importante programma televisivo russo, il “Dialogo con Vladimir Solovyov” del […]

Vai all'articolo...

Helga Zepp-LaRouche a Mosca: i due temi che “cambiano le regole del gioco”

Helga Zepp-LaRouche, presidente dello Schiller Institute, ha affrontato i nodi della situazione strategica attuale e delle prospettive per il futuro parlando a Mosca il 24 ottobre alla 23esima Conferenza Accademica Internazionale sul tema: “Cina, civiltà cinese e il mondo: passato, presente e futuro”, organizzata dall’Istituto per gli Studi dell’Estremo Oriente dell’Accademia delle Scienze russa. Chiedendosi […]

Vai all'articolo...

L’establishment di Washington e Londra teme l’esito delle elezioni americane

Dopo mesi di articoli che davano per sicura una vittoria del Partito Democratico americano alle elezioni di metà mandato del 6 novembre, i media dominanti cominciano a riconoscere il fatto che il cambiamento drammatico nel modo di pensare degli americani, che ha portato alla vittoria di Donald Trump nel novembre 2016, non era un fenomeno […]

Vai all'articolo...

L’approccio cinese all’Africa dimostra come si possa eliminare la povertà

Pubblichiamo questa dichiarazione di Kesha Rogers, candidata indipendente al Congresso nel Texas. “L’esistenza della povertà negli Stati Uniti non dovrebbe essere accettata quale male necessario o problema insolubile, ma dovrebbe essere considerata una crisi che richiede misure di emergenza. È una questione di volontà e priorità, non di risorse”. Martin Luther King La grande capacità […]

Vai all'articolo...

Le elezioni americane del 6 novembre possono assicurare il Nuovo Paradigma e porre fine alla geopolitica imperiale

Nella mutevole configurazione strategica mondiale il Presidente americano Trump vede chiaramente qualcosa che i suoi nemici non vogliono che voi vediate con altrettanta chiarezza. Mentre continuano ad accusarlo di “insultare gli alleati”, di ignorare i “crimini” imputati al Presidente russo Putin e ad altri “leader autoritari”, di negare la “scienza del clima”, ecc., il mondo […]

Vai all'articolo...

Nuovo libro tedesco: il pericolo di guerra viene dall’Occidente

“Perché abbiamo bisogno di pace e amicizia con la Russia” è il titolo di un nuovo libro nelle edicole tedesche che raccoglie articoli di 25 rinomati scrittori, tra cui la giornalista Gabriele Krone-Schmalz, considerata tra i massimi esperti di politica russa, e Willy Wimmer (foto), ex Viceministro tedesco della Difesa. Il libro è stato curato […]

Vai all'articolo...

Elezioni di metà mandato negli Stati Uniti: è in gioco guerra o pace

Tra meno di quattro settimane gli elettori americani determineranno il futuro dell’umanità. Se la rivolta giacobina promossa dal movimento “Resist”, finanziato da Soros e sostenuto da Obama e la Clinton, sconfitti nel 2018, riuscirà a far ottenere la maggioranza ai democratici alla Camera e al Senato, il mondo andrà verso la guerra. Una vittoria democratica […]

Vai all'articolo...

Guerra e pace in ballo alle elezioni di metà mandato negli Stati Uniti

A meno di cinque settimane alle importanti elezioni di metà mandato negli Stati Uniti, sarebbe saggio considerare le parole dell’esperto tedesco Willy Wimmer, ex Viceministro della Difesa (CDU). Il 3 settembre Wimmer ha ammonito che se il 6 novembre i democratici dovessero ottenere la maggioranza alla Camera dei Rappresentanti e la usassero per destituire Trump […]

Vai all'articolo...

Ex consigliere di Trump sostiene la candidatura di Kesha Rogers

Roger Stone, leggendario consigliere presidenziale negli Stati Uniti, attivista politico e amico di lunga data di Donald J. Trump, ieri ha manifestato pubblicamente il suo sostegno a Kesha Rogers, candidata indipendente al Congresso nel Texas. Stone, che già nel 1988 incoraggiò Trump a candidarsi alla Presidenza degli Stati Uniti e che ha ampiamente contribuito a […]

Vai all'articolo...

Il golpe del Deep State a Washington: la trama si infittisce

Stando al New York Times del 21 settembre, il Viceministro della Giustizia americano Rod Rosenstein (foto) propose di intercettare segretamente le conversazioni del Presidente Trump nel tentativo di ricorrere al 25esimo emendamento e destituirlo dalla carica, presumendo che le intercettazioni avrebbero rivelato che è mentalmente instabile e incapace di assolvere alla funzione di Presidente. L’articolo […]

Vai all'articolo...

Sovranità nazionale e ritorno ai principii di Westfalia

La dinamica messa in moto dalla Iniziativa Belt and Road cinese è stata un fattore determinante, anche se discreto, dell’Assemblea Generale dell’ONU di quest’anno. Il Ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha tenuto molti incontri bilaterali con altri leader di rilievo mondiale ed è intervenuto in numerose conferenze a New York, durante le quali ha […]

Vai all'articolo...

Un’Assemblea Generale dell’ONU diversa dal solito

Poco risalto è stato dato, come al solito, alla parte del discorso di Donald Trump all’ONU nella quale egli ha difeso la sovranità nazionale e ha rifiutato “vecchi dogmi, ideologie screditate e cosiddetti esperti che si sono ripetutamente dimostrati erronei negli anni”. Molti Paesi del Terzo Mondo, che soffrono a causa dell’attuale ordine mondiale, hanno […]

Vai all'articolo...

IL PASSO SUCCESSIVO

Pace e crescita economica!

La Campagna

Editoriali e Video

  • Infrastrutture e corridoi di sviluppo per Mediterraneo, Africa e Asia

    Infrastrutture e corridoi di sviluppo per Mediterraneo, Africa e Asia

  • 1

L’archivio sul vecchio sito

Login Form

scathd.com boxfetish.net extremeclip.net