Il bazooka delle banche centrali e le destabilizzazioni non salveranno il sistema

Il rapporto della Camera dei Lord intitolato “Politica Estera Britannica in un Ordine Mondiale in Cambiamento”, pubblicato nel dicembre 2018 , prende di mira quattro nazioni per azioni di intervento e destabilizzazione: Cina, Russia, India e Stati Uniti d’America. Si tratta esattamente delle quattro potenze che Lyndon LaRouche identifico come le uniche che, se alleate, […]

Vai all'articolo...

L’oligarchia finanziaria ammette spudoratamente “l’ascesa dell’autoritarismo è inevitabile”

Questo è il titolo di un articolo su Liberation di Dennis Meadows, autore dell’omonimo rapporto del 1972 sui “pericoli della crescita”. Se qualcuno si chiede come sia possibile formare davvero in Italia l’ennesimo governo tecnico che imponga le misure di austerità draconiane volute dell’Unione Europea e dalla BCE, magari ricorrendo alla cosiddetta “maggioranza Ursula”, ovvero […]

Vai all'articolo...

L’industria finanziaria detta la politica dell’UE sul clima

Christian Thimann, ex manager di AXA e consulente della Commissione dell’UE e della BCE, ha rivelato che la politica europea sul clima è stata dettata dall’industria finanziaria. Parlando a una conferenza ospitata dalla House of Finance dell’Università “Goethe” di Francoforte il 7-8 giugno, Thimann ha dichiarato: “Se leggete l’accordo [COP21], improvvisamente all’articolo 2 viene citato […]

Vai all'articolo...

La BCE riprenderà il QE benché sia clamorosamente fallito

Si profila una nuova ondata di espansione monetaria, dopo che Draghi (foto) ha annunciato che a settembre la BCE discuterà nuove modalità di Quantitative Easing (QE) e alla vigilia di una probabile riduzione dei tassi della Federal Reserve il 31 luglio. Dunque, le banche centrali stanno ripetendo gli stessi errori di questi ultimi anni, commessi […]

Vai all'articolo...

Italia: i “minibot” non sono una moneta parallela, ma potrebbero diventarlo

Dietro l’ondata di isteria scatenata sui media europei, nelle cancellerie e nelle istituzioni dell’UE dalla proposta di emettere i “minibot” si cela il timore non tanto che l’Italia emetta moneta o debito (categorie aristoteliche che sembra tolgano il sonno a Mario Draghi), ma che il nostro Paese si attrezzi per parare eventuali ricatti della BCE. […]

Vai all'articolo...

Fermare la direttiva NPL/crediti: una lettera aperta

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera aperta di Scenari Economici al Presidente del Consiglio, e sosteniamo la richiesta di fermare la direttiva NPL-Credito, che favorisce la speculazione finanziaria. Ben altre sono le direttive necessarie, prima tra tutte la separazione bancaria, che indirizzi il credito verso grandi progetti infrastrutturali, indispensabili per la ripresa, invece di favorire […]

Vai all'articolo...

Il rallentamento dell’economia non può essere affrontato con misure convenzionali

I resoconti dell’ultima riunione del Federal Reserve Open Market Committee (FOMC) il 29-30 gennaio rivelano che la Fed sta discutendo di interrompere il rientro dal Quantitative Easing e quindi di riprendere la politica monetaria espansiva entro l’anno. Allo stesso tempo, la BCE ha segnalato indirettamente di essere pronta a riattivare il “bazooka” se dovesse essere […]

Vai all'articolo...

La Glass-Steagall entra nella disputa tra Italia e Unione Europea sul credito

Lo scontro sul credito di cui avevamo dato anteprima nello scorso numero ha compiuto un salto qualitativo quando il Vicepremier italiano Luigi di Maio ha rilanciato la separazione bancaria menzionando il modello della legge Glass-Steagall emanata dal Presidente Roosevelt nel 1933. Come i nostri lettori sanno, la separazione bancaria è il punto di partenza per […]

Vai all'articolo...

Lo scontro tra Italia e Unione Europea si sposta sul piano del credito

La buona notizia è che si compiono dei passi concreti per difendere i risparmiatori e il credito alle imprese e alle famiglie; la cattiva notizia è che si continua a parlare di separazione bancaria, ma rinviandone l’iniziativa in sede europea. Sul fronte della difesa del credito vi sono stati due passi importanti, a cavallo dell’anno […]

Vai all'articolo...

La bolla dei debiti societari e il crac finanziario prossimo venturo

Nel passato, i banchieri centrali parlavano solo una volta l’anno. Dallo scoppio della crisi finanziaria nel 2008, gli interventi pubblici si susseguono a scadenza infrasettimanale. Non è però cambiato l’uso dell’understatement quando le cose si mettono al peggio o c’è il rischio di qualche crisi. Anche il Fondo Monetario segue questa regola. Perciò, quando sull’IMF […]

Vai all'articolo...

Consegnate a Zanni le 217 firme per Glass-Steagall, che porterà al Congresso USA

di Liliana Gorini Milano, 23 novembre — Questa mattina si è tenuta in Regione Lombardia, nella sala riunione del consigliere regionale Massimiliano Bastoni (Lega) la consegna ufficiale all’eurodeputato Marco Zanni delle 217 firme per il ripristino della legge Glass-Steagall raccolte dallo stesso Zanni (al centro nella foto, tra Massaron e la presidente di MoviSol Liliana […]

Vai all'articolo...

Si lavora al “trattamento greco” per l’Italia

La fazione imperiale nell’élite europea lavora a creare artificialmente una crisi bancaria in Italia, per poi chiudere il rubinetto della liquidità della BCE (nella foto), la stessa tattica usata per piegare la Grecia nel 2015. Le intempestive lettere della Commissione dell’UE e il declassamento da parte di Moody’s come da copione vanno visti nello scenario […]

Vai all'articolo...

La crisi finanziaria turca: “è il tapering, sciocco”

All’inizio dell’anno, il nostro sito previde che il tentativo delle banche centrali di ridurre l’espansione monetaria (tapering) avrebbe fatto saltare il sistema. Citammo l’ex economista capo della Banca per i Regolamenti Internazionali William White, che denunciò i “numerosi punti di frattura” del sistema, pronti ad esplodere in caso di riduzione della liquidità, e ricordammo la […]

Vai all'articolo...

Debito sovrano: iniziate le grandi manovre per la fine degli acquisti della BCE

A ottobre la BCE ridurrà gli acquisti dei titoli sovrani a venti miliardi al mese, per sospenderli del tutto a fine dicembre. Il nervosismo per come reagirà il governo “populista” italiano alle inevitabili tensioni sui mercati si diffonde, alimentato anche ad arte. In realtà vi sono diversi modi con i quali l’Italia potrebbe difendere il […]

Vai all'articolo...

Le banche centrali riducono la liquidità e gli junkies tremano

I timidi passi mossi dalle banche centrali per ridurre il Quantitative Easing hanno già innescato una dinamica che sta accelerando il meltdown del sistema. Il rialzo dei tassi americani sta provocando una fuga di capitali dalle economie emergenti, mentre il rallentamento dall’espansione monetaria aumenta i rischi di default su molte categorie di debiti privati e […]

Vai all'articolo...

Aumenta il rischio di crac e con esso il dilemma delle banche centrali

Alcuni funzionari della Federal Reserve temono che la linea di “tapering” della banca, per quanto graduale, possa ancora scatenare un crollo a catena del sistema finanziario. Lael Brainard (nella foto), ex Sottosegretaria al Tesoro e attuale membro del Consiglio della Fed, considerata una “colomba” in politica monetaria, ha lanciato un allarme piuttosto dettagliato – per […]

Vai all'articolo...

E’ già cominciata l’era post-Draghi nella BCE?

Due recenti azioni di rappresentanti della BCE sollevano l’interrogativo se non sia già iniziata la transizione da Mario Draghi (nella foto con Ignazio Visco) al suo successore alla guida della banca, che si insedierà ufficialmente nell’ottobre 2019. Costui dovrebbe essere Jens Weidmann, l’attuale capo della Bundesbank, le cui vedute notoriamente divergono da Draghi su molti […]

Vai all'articolo...

La BCE ammette che si può uscire dall’Euro

In un’audizione al Parlamento Europeo il 9 aprile, il Vicepresidente della BCE Vitor Constancio (nellal foto) ha contraddetto il Presidente Mario Draghi e la sua isterica pretesa che l’euro sia “irreversibile”. Constancio ha risposto a una domanda su Target2, che contabilizza gli acquisti di titoli, di stato e delle imprese, da parte della BCE. La […]

Vai all'articolo...

Mario Draghi e il crac in arrivo

Il “lunedi nero” della borsa di New York il 5 febbraio, nel quale il Dow Jones con la variazione inferiore al -6% ha fatto registrare il massimo crollo infragiornaliero della storia, ha suscitato brividi planetari, ma non ha sorpreso coloro, come i nostri lettori, che sanno che il sistema ha il destino segnato e che […]

Vai all'articolo...

Di fronte al crac in arrivo, la BCE ripete gli errori del passato

Mentre si moltiplicano i segnali del crac finanziario in arrivo, la Banca Centrale Europea fa sapere di essere pronta a versare benzina sul fuoco. In un discorso pronunciato a Lubiana il 3 febbraio, il membro del Consiglio Esecutivo Benoit Coeuré ha affermato che, se scoppiasse una nuova crisi, la banca abbasserebbe i tassi già negativi, […]

Vai all'articolo...

La Germania potrebbe presto avere un governo ma non un nuovo paradigma

L’annuncio che i tre partiti negozianti la coalizione di governo avevano raggiunto un accordo sulla road map da seguire è stato in genere accolto positivamente in Germania e all’estero. Angela Merkel, in carica per gli affari correnti da quattro mesi, si è detta ottimista sul fatto che l’opposizione interna alla SPD verrà superata e si […]

Vai all'articolo...

Quo vadis Europa?

I recenti sviluppi sottolineano le due dinamiche fondamentalmente opposte che stanno evolvendo nel mondo in questo momento. L’approccio geopolitico degli ultimi decenni negli Stati Uniti e in Europa si sta rivelando fallimentare e sempre più manifestamente contrario al bene comune. La rivolta contro questo paradigma è risultata evidente nel voto sulla Brexit, nella sconfitta di […]

Vai all'articolo...

Draghi continua a gonfiare la bolla benché soffino venti contrari

Se il manager di Deutsche Bank, dall’alto dei 50 mila miliardi di euro di scommesse derivate, scende in campo per sollecitare la BCE ad aumentare i tassi, allora la situazione è grave. “Vediamo segni di bolle in sempre più parti del mercato dei capitali, dove non ce le aspettavamo”, ha dichiarato John Cryan in un’intervista […]

Vai all'articolo...

In attesa del prossimo crac finanziario

La Corte Costituzionale tedesca ha perso una magnifica occasione di bloccare la folle politica monetaria della Banca Centrale Europea. Nella sentenza sul ricorso contro il programma di acquisto titoli (APP) dell’Istituto di Francoforte, emessa il 15 agosto, la Corte ha rinviato il giudizio alla Corte di Giustizia Europea, che non si è mai pronunciata contro […]

Vai all'articolo...

Solo i ciechi non vedono il crac in arrivo

Il secondo grande crac finanziario è in arrivo e le banche centrali assistono impotenti, accapigliandosi sulla scelta tra l’anticiparlo con una manovra sui tassi o il cercare di ritardarlo continuando la politica espansiva, anche se questo significa aumentare ulteriormente la bolla del debito. Così si è vista una Janet Yellen alzare i tassi e annunciare […]

Vai all'articolo...

La crisi delle banche italiane mostra gli errori inerenti al sistema

Contrariamente alle rassicurazioni della BCE, ripetute all’ultima riunione del Consiglio il 20 luglio, secondo cui l’economia è in ripresa, l’unica cosa che si è ripresa sono i profitti delle banche speculative, mentre l’economia fisica della regione transatlantica ristagna, per non dire di peggio. Le banche americane registrano profitti da record mentre quelle italiane accusano perdite […]

Vai all'articolo...

Come fu sabotato un lancio precoce della Via della Seta Marittima in Italia

Fonti direttamente coinvolte nei negoziati con le autorità cinesi nel 2010 e nel 2011, hanno riferito all’EIR che quando il Primo Ministro insediato da Bruxelles, Mario Monti, cancellò la costruzione del Ponte sullo Stretto di Messina con motivazioni di bilancio, era quasi concluso un accordo con i cinesi per assicurare i finanziamenti mancanti. Pechino aveva […]

Vai all'articolo...

Quando la BCE chiude un occhio sui derivati di Deutsche Bank e sulla propria inchiesta

La Banca Centrale Europa e il suo Single Supervision Mechanism (SSM) devono difendersi da accuse circostanziate di aver protetto la bomba dei derivati di Deutsche Bank (e sicuramente di altre megabanche europee), così esponendo l’intero sistema bancario al rischio di esplosione. Secondo una inchiesta de Il Sole 24 Ore, pubblicata il 17 marzo, il SSM […]

Vai all'articolo...

Draghi non può nascondere l’incombente disastro finanziario

Mentre Mario Draghi sosteneva, alla conferenza stampa della BCE il 9 marzo, che la politica di QE starebbe funzionando alla grande, gli ultimi dati dell’Eurozona mostrano che essa, al contrario, sta creando squilibri crescenti e pericolosi. Draghi ha pontificato sulla crescita nell’Eurozona e sui “quattro milioni di posti di lavoro” creati negli ultimi tre anni. […]

Vai all'articolo...

Draghi ricatta l’Italia che vuole abbandonare l’Euro

MoviSol, 27 gennaio 2017

Vai all'articolo...

2017: l’anno della fine dell’Euro?

MoviSol, 11 gennaio 2017

Vai all'articolo...

La BCE e l’UE vogliono punire l’Italia con la Troika

La scorsa settimana, la Banca Centrale Europea ha preso due decisioni che mostrano la ferma determinazione delle istituzioni dell’UE a perseguire le stesse politiche respinte dagli elettori italiani al referendum del 4 dicembre e “punire” l’Italia per l’esito del voto. Da una parte, la BCE ha annunciato la prosecuzione dell’accanimento terapeutico nei confronti del sistema […]

Vai all'articolo...

Deutsche Bank: la BCE ha truccato i bilanci per gli stress test

MoviSol, 13 ottobre 2016

Vai all'articolo...

AAA Cercasi titoli da acquistare per la BCE

MoviSol, 15 settembre 2016

Vai all'articolo...

A Ferragosto, barlumi di verità sul credito pubblico

MoviSol, 16 agosto 2016

Vai all'articolo...

Il risultato del Quantitative Eeasing: il Financial Times vede la “fine del mondo”

MoviSol, 14 agosto 2016

Vai all'articolo...

La Corte dei Conti definisce illegali i derivati di Morgan Stanley acquistati da Mario Draghi con la ricchezza nazionale

MoviSol, 8 agosto 2016

Vai all'articolo...

‘Stress test’: la frode continua

MoviSol, 4 agosto 2016

Vai all'articolo...

La BCE ha deliberatamente omesso di valutare il rischio

MoviSol, 14 luglio 2016

Vai all'articolo...

Quando le banche cominciano a sganciarsi dal sistema…

MoviSol, 17 giugno 2016

Vai all'articolo...

Anche il Consiglio Comunale di Gaiola vota per la separazione bancaria (Glass-Steagall)

MoviSol, 16 giugno 2016

Vai all'articolo...

Meglio la Glass-Steagall del Volcker Rule, sostiene Zingales

MoviSol, 26 maggio 2016

Vai all'articolo...

L’Helicopter Money è “più vicino di quanto si pensi”

MoviSol, 28 aprile 2016

Vai all'articolo...

Seminario dell’EIR a Francoforte: “Risolvere la crisi economica e dei profughi con la Nuova Via della Seta”

MoviSol, 8 aprile 2016

Vai all'articolo...

Marco Zanni e Marco Valli a Capitol Hill per discutere di separazione bancaria (3)

MoviSol, 23 marzo 2016

Vai all'articolo...

Draghi lancia l’assalto frontale ai risparmi

MoviSol, 16 marzo 2016

Vai all'articolo...

Marco Zanni e Marco Valli a Capitol Hill per discutere di separazione bancaria (2)

MoviSol, 10 marzo 2016

Vai all'articolo...

Il governatore della Banca Nazionale Svizzera conferma simpatie per la separazione bancaria

MoviSol, 3 marzo 2016

Vai all'articolo...

L’accordo sulla “bad bank” italiana rinvia la crisi dell’euro

L’accordo raggiunto all’ultimo minuto tra la Commissione Europea e il governo italiano sulle sofferenze bancarie ha evitato una crisi che avrebbe fatto implodere il sistema dell’euro. La Commissione ha accettato che il governo garantisca di fatto una fetta sostanziale delle sofferenze, così allontanando temporaneamente il rischio che una o più grandi banche fossero costrette a […]

Vai all'articolo...

La Nuova Via della Seta apre la strada al futuro, mentre il Forum di Davos resta attaccato al passato

MoviSol, 27 gennaio 2016

Vai all'articolo...

Come il 2007, anzi peggio…

I mercati azionari globali hanno distrutto 3,2 mila miliardi di dollari nei primi dieci giorni del 2016, quasi quanto l’intero PIL della Germania. Mentre prepariamo questo articolo per la pubblicazione, la frana delle borse continua. Come Lyndon LaRouche aveva previsto molto prima dello scoppio della bolla nel 2007, quando questa dinamica si mostrò per la […]

Vai all'articolo...

Anche a Bologna:
Separazione bancaria! No al bail-in!

MoviSol, 28 dicembre 2015

Vai all'articolo...

Il mini bail-in in Italia è sufficiente a scatenare il panico

MoviSol, 2 dicembre 2015

Vai all'articolo...

Passa inosservata la truffa più grande, il prelievo forzoso

Editoriale di Liliana Gorini, 25 ottobre 2015

Vai all'articolo...

Cresce l’opposizione alla riforma delle Banche Popolari

MoviSol, 25 settembre 2015

Vai all'articolo...

Marc Chesney: cancellare i debiti illegittimi e attuare la Glass-Steagall

MoviSol, 3 settembre 2015

Vai all'articolo...

Dichiarazione di Jacques Cheminade dopo il crac di lunedì 24 agosto

MoviSol, 31 agosto 2015

Vai all'articolo...

Torna il 2007: il sistema nel meltdown finale

MoviSol, 26 agosto 2015

Vai all'articolo...

La Cina ha il raffreddore perché Europa e USA hanno la polmonite

MoviSol, 22 agosto 2015

Vai all'articolo...

Ex comandante NATO: si sta preparando lo scontro nucleare

Enzo Pennetta, 8 agosto 2015

Vai all'articolo...

Grecia: continua il tentativo di golpe mentre i creditori preparano il prelievo forzoso

Il tentativo di golpe avviato dai creditori della Grecia continua indisturbato, benché il governo abbia accettato il nuovo pacchetto alle condizioni imposte dall’UE. Il Premier Alexis Tsipras, a costo di creare una scissione nel partito di governo Syriza, ha fatto approvare tutte le misure di austerità che erano state pretese per ottenere un finanziamento di […]

Vai all'articolo...

Bail-out greco: a chi andranno veramente i soldi?

La depravazione della leadership europea risulta evidente dal cosiddetto pacchetto di salvataggio per la Grecia. Dopo cinque anni di distruzione dell’economia ellenica, che l’ha ridotta di oltre il 25% portando il tasso di disoccupazione ufficiale al 27% e quello reale a oltre il 40%, nonché un impoverimento del 40% della popolazione, propongono che il paese […]

Vai all'articolo...

Lettera ai quattro senatori americani che hanno ripresentato la Legge Glass-Steagall

MoviSol, 15 luglio 2015

Vai all'articolo...

La Ragione socratica vince sul terrorismo della Troika

Editoriale di Liliana Gorini, 6 luglio 2015

Vai all'articolo...

Galbraith sfata nove miti sulla crisi greca

MoviSol, 4 luglio 2015

Vai all'articolo...

Tsipras cita F. D. Roosevelt e manda un messaggio di dignità

MoviSol, 30 giugno 2015

Vai all'articolo...

Tsipras chiude le banche e la borsa per prevenire la fuga di capitali

MoviSol, 29 giugno 2015

Vai all'articolo...

Il discorso di Tsipras alla nazione

MoviSol, 29 giugno 2015

Vai all'articolo...

Avrà davvero la meglio il “Dio denaro”?

Editoriale di Liliana Gorini, 27 giugno 2015

Vai all'articolo...

I creditori preparano il golpe in Grecia

MoviSol, 26 giugno 2015

Vai all'articolo...

Ricostruire il mondo nell’era dei BRICS

MoviSol, 21 giugno 2015

Vai all'articolo...

Sommario esecutivo del rapporto preliminare della Commissione greca sul debito

MoviSol, 18 giugno 2015

Vai all'articolo...

La Commissione d’Inchiesta greca: tutto il debito della Troika è illegittimo

MoviSol, 18 giugno 2015

Vai all'articolo...

Putin offre all’Italia la via d’uscita dalla crisi: la cooperazione coi BRICS

Editoriale di Liliana Gorini, 13 giugno 2015

Vai all'articolo...

La Grecia sarà la miccia di un’esplosione finanziaria globale?

MoviSol, 2 giugno 2015

Vai all'articolo...

Separazione bancaria: sconfitta la “ciofega” della Commissione UE

di Claudio Celani, 28 maggio 2015

Vai all'articolo...

Ascoli. Difensori d’ufficio dell’euro ammettono che l’euro serve a limitare la Costituzione

di Aureliano Ferri, 24 maggio 2015

Vai all'articolo...

Il governo italiano perde tre miliardi all’anno con i derivati

MoviSol, 9 maggio 2015

Vai all'articolo...

L’austerità uccide: dibattito MoviSol-MMT ad Arezzo

di Leonardo Magrini, 30 aprile 2015

Vai all'articolo...

La tragedia dei migranti: le colpe di Cameron e Obama

Editoriale di Liliana Gorini, Presidente MoviSol, 24 aprile 2015

Vai all'articolo...

EXPO: il “camouflage” del liberismo

Editoriale di Liliana Gorini, Presidente MoviSol, 28 marzo 2015

Vai all'articolo...

Varoufakis dice no al QE, propone un piano per massicci investimenti produttivi

MoviSol, 26 marzo 2015

Vai all'articolo...

Sostieni MoviSol, la tua squadra vincente

Editoriale di Liliana Gorini, Presidente MoviSol, 15 marzo 2015

Vai all'articolo...

Spannaus intervistato da ilGiornale.it su banche, crisi e Germania

MoviSol, 15 marzo 2015

Vai all'articolo...

La Grecia chiamerà il bluff di Draghi?

MoviSol, 13 marzo 2015

Vai all'articolo...

Ruvida accoglienza per Draghi al Parlamento Europeo

MoviSol, 7 marzo 2015

Vai all'articolo...

Il governo greco indagherà sulle circostanze del debito forzoso dell’UE

MoviSol, 7 marzo 2015

Vai all'articolo...

La bolla dei derivati, o il convitato di pietra nella “crisi greca”

MoviSol, 14 febbraio 2015

Vai all'articolo...

La caduta dell’Euro anticipa quella del sistema

MoviSol, 4 febbraio 2015

Vai all'articolo...

Come sarebbe la Conferenza Europea sul Debito proposta dalla Grecia

di Dean Andromidas e Paul Gallagher, 31 gennaio 2015

Vai all'articolo...

LaRouche saluta il ripudio della Troika alle elezioni in Grecia

MoviSol, 28 gennaio 2015

Vai all'articolo...

Conferenza a Milano su Glass-Steagall e BRICS+

Milano, 25 ottobre 2014. Conferenza organizzata da Massimo Kolbe Massaron, intervento per MoviSol di Massimo Lodi Rizzini (Economista MoviSol)

Vai all'articolo...

Osservatorio Glass-Steagall: Francia e Germania

MoviSol, 29 agosto 2014

Vai all'articolo...

Osservatorio Glass-Steagall: Italia

MoviSol, 29 agosto 2014

Vai all'articolo...

Aumenta il sostegno per la legge Glass-Steagall

MoviSol 28 maggio 2014

Vai all'articolo...

Presentata a Galliate Lombardo una mozione per la separazione bancaria

Movisol, 15 marzo 2014

Vai all'articolo...

Presentata a Carugate una mozione per la separazione bancaria

MoviSol, 4 marzo 2014

Vai all'articolo...

Accelera la battaglia per la separazione bancaria (UE)

MoviSol, 18 febbraio 2014

Vai all'articolo...

Approvata anche dalla Regione Veneto la separazione bancaria

MoviSol, 30 gennaio 2014

Vai all'articolo...

Approvata all’unanimità al Consiglio Regionale lombardo una mozione per la separazione bancaria

MoviSol, 16 novembre 2013

Vai all'articolo...

IL PASSO SUCCESSIVO

Pace e crescita economica!

La Campagna

Editoriali e Video

  • Infrastrutture e corridoi di sviluppo per Mediterraneo, Africa e Asia

    Infrastrutture e corridoi di sviluppo per Mediterraneo, Africa e Asia

  • 1

L’archivio sul vecchio sito

Login Form

scathd.com boxfetish.net extremeclip.net