Si può riconciliare la filosofia e la politica, l’ideale e la realtà? A centun’anni dall’assassinio di Jean Jaurès, mentre il clima geopolitico ed economico è teso quanto alla vigilia della prima guerra mondiale, vediamo pochi dirigenti e leader occidentali capaci di innalzare il proprio pensiero all’altezza della sfida. Il movimento politico Solidarité et Progrès, che si batte per la pace attraverso il mutuo sviluppo economico, vuole ridare la parola al professore di filosofia che fu Jaurès, poiché, ieri come oggi, pace e progresso devono far rima con battaglia per le idee.

Conferenza pubblica
Sabato 26 settembre 2015
Ore 20:00

Salle Les miroirs de l’âme
18 Rue Duhesme, Paris 18ème
Entrata libera
Iscrizioni: telefonare al 01 76 69 14 50