Il grandioso programma di corridoi infrastrutturali lanciato dalla Cina col nome di “Belt and Road Initiative”, anche detto “La Nuova Via della Seta”, costituisce un’occasione unica e irripetibile per l’Italia di agganciare quella che è diventata la locomotiva dell’economia mondiale e al tempo stesso di svolgere un ruolo guida nello sviluppo del continente africano, aprendo la strada ad una nuova cooperazione e distensione alternativa alla geopolitica dei blocchi contrapposti.

La Nuova Via della Seta, infatti, non è un semplice disegno di collegamenti intercontinentali per favorire gli scambi commerciali, né un tentativo della Cina di conquistare l’egemonia mondiale, ma una politica intelligente di cooperazione per creare sviluppo in un’ottica “win-win” e, perciò, vantaggiosa per tutti i partecipanti. La Cina non va vista come una minaccia, ma come un partner che vuole mettere a disposizione la capacità economica raggiunta in quattro decenni di sviluppo in cui ha sollevato dalla povertà 800 milioni di cinesi. Oggi la Cina è all’avanguardia in molti settori industriali e scientifici e il suo intervento in Africa ha già cominciato a esportare questi benefici. È nell’interesse dell’Italia e dell’Europa non di frenarne lo slancio, ma di associarvisi per trasformare il continente africano e risolvere alla radice il problema dei flussi migratori.

I relatori spiegheranno perché il futuro dell’Italia, del Mediterraneo e dell’Europa sta nella collaborazione fattiva con il progetto della Nuova Via della Seta.

PROGRAMMA

11:00 – Saluto di benvenuto da parte del Presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana

PRIMA SESSIONE

L’INIZIATIVA BELT AND ROAD

11:15 – Helga Zepp-LaRouche, presidente dello Schiller Institute

12:15 – Michele Geraci, sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico

SECONDA SESSIONE

UN PIANO MARSHALL PER L’AFRICA

12.55 – Massimo R.Kolbe Massaron legge l’intervento del Sen. Tony Iwobi

13.30 – Ing. Franco Bocchetto, direttore tecnico di Bonifica e relatore sul progetto Transaqua per il Lago Ciad (Italia-Cina)

13.55 – Conclusioni a cura di Liliana Gorini, presidente di Movisol (www.movisol.org).

Modera: Claudio Celani, giornalista dell’EIR e vicepresidente MoviSol

Ingresso libero, prenotazione obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni rivolgersi a Liliana Gorini:

Tel. 0362 1793140

o scrivere a [email protected]