LaRouche chiede una battaglia senza risparmio di colpi per la legge Glass-Steagall

Il 22 luglio Lyndon LaRouche ha esortato la Sen.Elizabeth Warren e gli altri firmatari del disegno di legge “21st Century Glass-Steagall Act” ad agire immediatamente per arrivare al dibattito e al voto al Congresso sulla questione della separazione bancaria. Alcuni fautori del disegno di legge infatti ritengono che sia meglio non andare al voto fino a quando non sarà assicurata l’approvazione del disegno di legge al Senato.

“Non aspettate il momento perfetto in cui pensate di avere in tasca tutti i voti necessari. Dovete condurre una campagna per vincere. Battetevi per farlo approvare perché va fatto”, ha affermato LaRouche.

Infatti, l’approvazione della legge Glass-Steagall è urgentissima in questo momento, in quanto tutte le principali banche europee e di Wall Street hanno montagne di debiti impagabili, ma è anche possibile perché c’è un crescente sostegno per la sua attuazione. Stando ad una fonte a Washington, ora c’è una chiara maggioranza a favore del ripristino della legge Glass-Steagall, o quanto meno gli altri sono neutrali. E’ il momento ideale per colpire.
L’immenso debito speculativo creato da Wall Street e dalla City di Londra non deve essere pagato, e Glass-Steagall è il modo per farlo. “Sono i loro escrementi, che se li mangino loro”, ha sentenziato LaRouche.