La Germania finisce nel mirino delle operazioni di intelligence britanniche

Il noto giornalista Mark Blumenthal e Mark Ames, conduttore di Radio War Nerd, hanno firmato un’esplosiva denuncia di una campagna di disinformazione di “Integrità Initiative”, organizzazione che si sta diffondendo in Europa e sta per infiltrare gli Stati Uniti.

Integrity Initiative (II) era di fatto sconosciuta fino al novembre scorso, quando i server di posta elettronica dell'”Institute for Statecraft”, un pensatoio britannico finanziato dalla NATO e dal Foreign Office, sono stati violati.

Da allora, è emerso che l’Institute ha recentemente avviato importanti operazioni nei confronti della Germania, condotte da un certo Harold Elletson, che si è rivelato essere un agente del MI6 (foto). Elletson sostiene che il Cremlino stia diffondendo ventuno “messaggi chiave”, cioè falsità, cui la popolazione crede e che perciò vanno smascherati. Tra questi messaggi: Germania e Russia avevano una ‘relazione speciale’ e dovrebbero ripristinarla; la Russia ha interessi legittimi e l’Occidente dovrebbe rispettarli; l’Occidente ha ingannato la Russia sull’espansione della NATO; Wikileaks e Snowden dimostrano che l’Occidente si è comportato slealmente con la Russia; la crisi in Georgia fu il risultato dell’aggressione georgiana; la Russia ha pretese legittime sulla Crimea; la rivoluzione ucraina è stata in realtà un colpo di stato; le sanzioni contro la Russia sono controproducenti e danneggeranno l’economia tedesca; la crisi siriana non può essere risolta senza il sostegno russo, che è stato indispensabile per fermare l’avanzata dell’Isis”.

Il testo completo è qui: https://sputniknews.com/europe/201901071071265270-integrity-initiative-germany-criminal/. Il tema è anche affrontato in un servizio di Barbara Boyd sul sito larouchepac.com.