La campagna elettorale di Jacques Cheminade ha emesso oggi il seguente comunicato: “Martedì 14 marzo il Consiglio Costituzionale ha avvalorato 469 presentazioni della mia candidatura. Ciò corrisponde alle nostre attese.

Contando le firme che sappiamo essere in viaggio, ci resta da raccogliere entro venerdì una quindicina di firme supplementari per garantire assolutamente che la mia candidatura diventi una realtà. Nel contesto attuale, che si riduce a un dibattito sulle padelle e sulle macchine del fango, mi sforzerò di essere una boccata d’ossigeno”.

Il quotidiano russo Gazeta.ru ha già indicato Cheminade nella top ten dei candidati presidenziali francesi, ricordando il suo programma elettorale: “Ecco i punti principali del programma elettorale di Cheminade: lasciare l’Eurozona, l’UE e la NATO. Il politico ritiene che questo sia necessario per creare il mondo del domani, che secondo Cheminade potrà essere basato sul sistema dei BRICS. Prevede anche il sostegno alla piccola e media impresa e una riforma del sistema di istruzione che include l’istruzione nelle scienze fondamentali dalla scuola elementare. Un altro punto importante del suo programma è il sostegno al settore agricolo”.

Cheminade viene presentato anche dal quotidiano svedese Svenska Dagbladet nel riquadro tra i candidati principali. Oggi sarà intervistato da quattro testate francesi:

http://www.cheminade2017.fr/Cheminade2017-passages-media-pour-le-mercredi-15-mars