Category Archives: Politica USA

Audizioni sul Russiagate: ma quali erano le competenze di Robert Mueller?

Il 24 luglio l’Inquirente speciale Robert Mueller ha testimoniato di fronte a due Commissioni congiunte della Camera dei Rappresentanti sui risultati di due anni di inchiesta sul Russiagate. I democratici che avevano fortemente voluto la testimonianza di Mueller, che invece era riluttante, perché erano sicuri che avrebbe aizzato la popolazione contro il Presidente Trump, sono […]

Leggi l'articolo...

Siamo alla resa dei conti tra Trump e l’impero britannico?

I colloqui che il presidente Trump ha tenuto con Vladimir Putin e Xi Jinping a Osaka dimostrano che si è liberato da alcuni dei vincoli impostigli dal Russiagate. Trump è anche ben consapevole (almeno in parte) del fatto che l’establishment e i servizi segreti britannici hanno avuto un ruolo di primo piano nel tentativo di […]

Leggi l'articolo...

Far rivivere lo “spirito di Singapore” è la chiave per un ordine di pace

Le iniziative lanciate intorno al vertice del G20 del 28-29 giugno a Osaka continuano a riverberarsi, mentre il “nuovo paradigma” negli affari internazionali prende forma. Come abbiamo riferito la scorsa settimana, gli incontri bilaterali a margine di quel vertice hanno portato a significative aperture strategiche, in particolare le consultazioni tra Donald Trump, Vladimir Putin, Xi […]

Leggi l'articolo...

Trump e Xi decidono di rilanciare i negoziati commerciali

Durante il loro incontro a Osaka, i Presidenti Trump e Xi hanno deciso di interrompere lo stallo di sette settimane e riprendere i negoziati sul commercio. Trump ha accettato di non applicare ulteriori tariffe sulle esportazioni cinesi, mentre Xi ha accettato di aumentare gli acquisti cinesi di merci statunitensi per ridurre lo squilibrio commerciale, in […]

Leggi l'articolo...

I democratici americani schierano venti nullità (meno una) contro Trump

La scorsa settimana, nel corso di due dibattiti serali, venti candidati democratici si sono affrontati in televisione (dieci alla volta) tentando di spiegare perché ognuno di loro creda di essere il miglior sfidante di Trump alle presidenziali del 2020. In realtà essi hanno dato una riprova del perché Trump vinse le elezioni nel 2016 e, […]

Leggi l'articolo...

A Washington regnano due poteri

Come abbiamo scritto la scorsa settimana, il vertice del G20 previsto per il 28-29 giugno a Osaka potrebbe costituire un punto di svolta nella situazione strategica globale, allontanando il pericolo di guerra e favorendo l’avanzata del nuovo paradigma. Tra i più importanti appuntamenti vi saranno gli incontri ai margini fra Trump e Xi Jinping e […]

Leggi l'articolo...

Donald Trump e il suo rapporto “non tanto speciale” con i britannici

Col Presidente Trump che chiede un’inchiesta approfondita sugli istigatori del tentato golpe contro di lui, aumenta l’attenzione sul ruolo dei britannici nel lanciare il Russiagate. In questo contesto, non sorprende che sia stato intrapreso un immane sforzo di relazioni pubbliche, a cominciare dalla Regina d’Inghilterra, per convincere il Presidente americano che il cosiddetto “rapporto speciale” […]

Leggi l'articolo...

Il G20 e il potenziale di superare guerre commerciali e guerre fredde

Tra poco più di due settimane, i leader delle venti principali economie mondiali si riuniranno a Osaka per un G20 che potrebbe rivelarsi un punto di svolta decisivo verso il Nuovo Paradigma della cooperazione win-win nelle relazioni internazionali. Molto dipenderà dalle politiche del Presidente statunitense, che ha già indicato che sfrutterà l’occasione per incontrare il […]

Leggi l'articolo...

G20: occasione per una politica di pace e cooperazione economica con le 4 leggi di LaRouche

Il 6 giugno il Presidente Trump e sua moglie Melania sono stati in Francia per il 75esimo anniversario dello sbarco in Normandia. Alla cerimonia alla base navale di Portsmouth in Inghilterra (da cui partì lo sbarco) Trump ha letto alcuni brani della famosa preghiera del Presidente Franklin Delano Roosevelt il 6 giugno 1944: “Dio onnipotente, […]

Leggi l'articolo...

Trump: desecretare l’intelligence sul Russiagate, per far emergere le interferenze britanniche!

Il Presidente Trump ha aperto la porta ad un’inchiesta approfondita su chi sta dietro il tentativo di golpe avviato da agenzie di intelligence britanniche ed americane. L’annuncio ufficiale è giunto dal segretario stampa Sanders: “Oggi, su richiesta e raccomandazione del ministro della Giustizia degli Stati Uniti, il Presidente Donald J. Trump ha dato mandato alla […]

Leggi l'articolo...

Leader iraniani e americani respingono le opzioni militari

Mentre l’escalation di tensioni tra Stati Uniti e Iran viene amplificata dai media, che si gettano sulle dichiarazioni incendiarie di John Bolton e Mike Pompeo, i leader dei due Paesi cercano di sdrammatizzare il pericolo. Il 15 maggio Donald Trump ha pubblicato un altro tweet in cui esprime la propria disponibilità a discutere coi leader […]

Leggi l'articolo...

Il nuovo tema del Russiagate è “indagare sugli inquirenti”

La banda che ha dato origine al fallito Russiagate ha molti scheletri nell’armadio e altrettanti motivi per essere preoccupata. Non si aspettava di finire essa stessa sotto inchiesta, confidando sul potere di controllare la narrativa dei media specializzati in “fake news”, e presumeva che il Presidente Trump si sarebbe piegato e abbandonato l’idea di rompere […]

Leggi l'articolo...

Si parla di più tra Stati Uniti, Cina e Russia

Tra le superpotenze si registra una maggiore cooperazione, anche se chi segue i soliti media non se n’è accorto. Esaminiamo il risultato del viaggio a Soci del “falco” Segretario di Stato Mike Pompeo il 14 maggio, che ha sorpreso più di un osservatore. Pompeo ha detto ai giornalisti: “Il Presidente Trump ha chiarito che si […]

Leggi l'articolo...

Londra: la stampa denuncia le operazioni dell’MI6 contro Trump alla vigilia della sua visita

Ad appena due settimane dalla visita di stato del Presidente americano Trump nel Regno Unito, molti quotidiani londinesi hanno deciso di puntare i riflettori sul ruolo dell’intelligence britannico, di enti e di singoli funzionari, nel tentato golpe contro di lui, noto come “Russiagate”. “I capi delle spie britannici furono informati di un dossier sui legami […]

Leggi l'articolo...

Crollano altri capisaldi del Russiagate

Conviene ignorare gli schiamazzi dei democratici e dei media, i quali tentano invano di spiegare che cosa sia veramente contenuto nel rapporto Mueller. Le accuse di oltraggio alla corte rivolte al Ministro della Giustizia Barr, le minacce di costringere funzionari dell’Amministrazione di Trump a deporre in tribunale e rendere pubblici dei documenti, per non parlare […]

Leggi l'articolo...

Russia e Stati Uniti devono raffreddare i punti caldi

Molti si saranno chiesti come mai il Presidente Trump abbia deciso di inviare il Segretario di Stato Mike Pompeo a incontrare il Presidente russo Vladimir Putin e il Ministro degli Esteri Sergei Lavrov il 14 maggio, dati gli attacchi quotidiani sferrati a Mosca dal Dipartimento di Stato. Apparentemente, Trump si fida che Pompeo rappresenterà il […]

Leggi l'articolo...

La telefonata tra Trump e Putin che allunga la vita (la nostra)

Bisognava aspettare il fallimento del Russiagate, perché finalmente Trump potesse chiamare Putin al telefono e conversare con lui un’ora e mezza il 3 maggio. Entrambi hanno definito la discussione molto produttiva. L’ultima volta si erano parlati durante uno scambio informale, il 1 dicembre 2018, durante il G20 di Buenos Aires, dopo che era stato annullato […]

Leggi l'articolo...

Lo Schiller Institute parla all’ONU delle origini britanniche del Russiagate

Il 30 aprile la delegazione russa presso le Nazioni Unite ha presentato con il titolo “Media per la democrazia: giornalismo e democrazia in tempi di disinformazione nella regione euro-atlantica” un evento all’interno dell’edificio principale sede dell’organizzazione internazionale. L’invito annunciava tra l’altro la discussione sul fatto che “… i cittadini cominciano a considerare i media come […]

Leggi l'articolo...

Trump denuncia il ruolo dei servizi britannici nel Russiagate

Meno di 24 ore dopo l’annuncio che il Presidente Trump aveva accettato l’invito della regina d’Inghilterra a una visita di stato nel Regno Unito, il Presidente americano Trump ha mandato all’aria i frenetici tentativi di esaltare un “rapporto speciale” tra Stati Uniti e Regno Unito, pubblicando il seguente tweet il 24 aprile: “L’ex analista della […]

Leggi l'articolo...

Smascherare il ruolo britannico nel Russiagate

Dopo due anni, l’inchiesta condotta da Robert Mueller (nella foto con Bush) sulle presunte collusioni di Donald Trump con la Russia si è conclusa con un pugno di mosche. Ora è venuto il momento di smantellare l’apparato che ha imbastito la bufala criminale: sia Trump sia il Ministro della Giustizia William Barr hanno segnalato di […]

Leggi l'articolo...

Il dilemma dei democratici nei confronti della Casa Bianca

I leader democratici americani speravano che la pubblicazione del rapporto sul Russiagate fornisse prove che potessero condurre a un procedimento di impeachment contro il Presidente Trump. Pensavano che essa, di per sé, li avrebbe portati alla Casa Bianca nel 2020, se non prima. Ma lo scagionamento di Trump li ha lasciati con solo due temi […]

Leggi l'articolo...

Bill Binney (ex NSA) sull’arresto di Assange

Julian Assange è stato arrestato all’ambasciata ecuadoregna a Londra per non essersi presentato in tribunale a Londra nel 2012 e a seguito di un’incriminazione da parte di un tribunale della Eastern Virginia, riguardante la pubblicazione dei documenti segreti forniti a Wikileaks da Bradley/Chelsea Manning. Assange ha annunciato che si opporrà all’estradizione negli Stati Uniti. Sono […]

Leggi l'articolo...

Dopo il Russiagate, “uscire a riveder le stelle”

Presentando il piano quinquennale per la missione spaziale con equipaggio sulla Luna e su Marte, subito dopo la fine rovinosa del Russiagate, Trump ha agito esattamente come gli avrebbe consigliato di fare Lyndon LaRouche (foto). La missione Luna-Marte, ora politica ufficiale degli Stati Uniti dopo che Lyndon e Helga LaRouche, Krafft Ehricke e altri grandi […]

Leggi l'articolo...

I neoconservatori usano il Presidente brasiliano Bolsonaro contro il Venezuela

La visita a Washington del Presidente brasiliano Jair Bolsonaro (nella foto col segretario di Stato Pompeo) il 18-19 marzo è stata usata dalle reti dei neoconservatori per attirare il Presidente Trump nel pantano del cambio di regime in Venezuela, Cuba e Nicaragua, e promuovere una politica istericamente anticinese. I media dominanti continuano a definire Bolsonaro […]

Leggi l'articolo...

Tentativo di golpe a Washington: il rapporto Mueller scagiona Donald Trump

Il 22 marzo, a quasi due anni dall’avvio dell’inchiesta condotta da un esercito di investigatori per un costo stimato di oltre 25 milioni di dollari, l’Inquirente Speciale Robert Mueller ha finalmente consegnato il proprio rapporto al Ministro della Giustizia William Barr. E non dice niente! Il rapporto giunge alla conclusione che né il Presidente Trump […]

Leggi l'articolo...

Corea, Venezuela: la lotta per il nuovo paradigma nei rapporti internazionali

Mentre i media e l’establishment transatlantico addirittura si rallegrano del cosiddetto “fallimento” del secondo vertice tra il Presidente americano Trump e il Presidente nordcoreano Kim Jong-un, l’incontro ha fatto registrare progressi, anche se non è stato concluso un accordo. I media nordcoreani, a differenza di quelli statunitensi, hanno sottolineato il “costruttivo scambio di opinioni” e […]

Leggi l'articolo...

Sorpresa: si sgonfia la “guerra commerciale” tra Stati Uniti e Cina

Il secondo round di negoziati commerciali tra Stati Uniti e Cina si è concluso con chiari segni di progresso confermando le valutazioni di chi, come questa newsletter, ha sempre ritenuto probabile un accordo. Quando Trump ha incontrato la delegazione cinese nell’Ufficio Ovale il 22 febbraio, i progressi raggiunti hanno fatto decidere di farla restare altri […]

Leggi l'articolo...

Venezuela: un elemento chiave nella crisi strategica globale

La cricca neoconservatrice nell’Amministrazione di Trump sta cercando di accelerare la crisi venezuelana. La sua fuga in avanti potrebbe scatenare un conflitto militare in Sud America, in quanto il capo del comando meridionale dell’esercito americano ha dichiarato che è pronto a reagire se necessario. Se questo accadrà, il Segretario di Stato Mike Pompeo, il vicepresidente […]

Leggi l'articolo...

Timido avvio di un programma di investimenti infrastrutturali negli Stati Uniti

Due giorni dopo il discorso sullo Stato dell’Unione in cui Trump ha fatto appello ai democratici perché partecipassero alla stesura di una legge per gli investimenti nelle infrastrutture, il deputato democratico Peter DeFazio (foto) ha presentato un disegno di legge nella Commissione Trasporti e Infrastrutture, che egli presiede. DeFazio ha indicato di essere aperto alla […]

Leggi l'articolo...

“Le grandi nazioni non combattono guerre senza fine”

Nel discorso sullo Stato dell’Unione tenuto il 5 febbraio il Presidente Trump ha lanciato una grossa sfida sia ai suoi sostenitori sia ai suoi nemici, ponendo grande enfasi sui temi che erano stati al centro della campagna elettorale che lo portò alla vittoria nel 2016: terminare le “guerre senza fine” e i colpi di stato […]

Leggi l'articolo...

Petizione per chiedere al Presidente Trump che LaRouche venga scagionato!

Molti americani sono rimasti sorpresi e stupefatti all’inizio di questo mese quando il venerabile New York Times e l’apparato di Robert Mueller si sono adoperati per mettere il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, sotto processo per tradimento, perché ha avuto il coraggio di incontrare e conversare con il presidente russo Vladimir Putin; perché ha […]

Leggi l'articolo...

Donald Trump sfida i golpisti del Deep State

Il 29 gennaio, in uno stupefacente sfoggio di insubordinazione dei responsabili dell’intelligence americano contro il loro comandante in capo, il direttore della National Intelligence Dan Coats, il direttore della CIA Gina Haspel e il direttore dell’FBI Christopher Wray hanno deriso a turno la politica strategica di Trump davanti alla Commissione sull’Intelligence del Senato. L’occasione era […]

Leggi l'articolo...

I colloqui sino-americani progrediscono nonostante i tentativi di sabotaggio

Dopo due giorni di colloqui commerciali tra le delegazioni americana e cinese, definiti da entrambe le parti “intensi e produttivi”, il Presidente Trump ha incontrato il Vicepremier Liu He a capo della delegazione cinese e si è detto entusiasta delle prospettive di accordo. Anticipando che sui temi di disaccordo si troverà un’intesa nel prossimo giro […]

Leggi l'articolo...

La persecuzione di Roger Stone smaschera le vere intenzioni del Russiagate

L’irruzione a casa di Roger Stone, compiuta prima dell’alba il 25 gennaio da agenti dell’FBI con giubbotto antiproiettile e con le armi puntate e accompagnati dai cameraman della televisione, sembrava la scena di un film. In questo caso la vittima non era un terrorista, un violento trafficante di droga o un assassino psicopatico, ma un […]

Leggi l'articolo...

L’apparato che incastrò LaRouche e il tentativo di golpe in corso negli Stati Uniti

Il 21 gennaio, alla vigilia del 30esimo anniversario dell’incarcerazione del leader politico americano Lyndon LaRouche (nella foto col Presidente Reagan) e di sei dei suoi collaboratori, con una montatura giudiziaria basata sull’accusa di non aver ripagato dei prestiti, il LaRouche Political Action Committee ha chiesto che LaRouche venga esonerato pienamente e siano adottate le sue […]

Leggi l'articolo...

Denunciate nuovamente le interferenze britanniche nelle elezioni americane

Matthew Jamison, ricercatore parlamentare alla Camera dei Comuni britannica, è giunto alla conclusione che il “rapporto speciale” tra Stati Uniti e Regno Unito è morto a tutti gli effetti. Questo, ha aggiunto, per via delle interferenze “senza precedenti” dei servizi segreti britannici (comprese quelle dell’Institute for Statecraft e la sua Integrity Initiative) nella campagna elettorale […]

Leggi l'articolo...

Trump rompe definitivamente col consenso imperiale per la guerra

Le reazioni eccessive e a volte isteriche all’annuncio di Donald Trump di ritirare tutte le forze americane dalla Siria mirano a costringerlo a tornare sui suoi passi. Gli avversari lo accusano di aver preso una decisione “improvvisa e pericolosa” ripudiando la “guerra al terrorismo”, dando “nuova vita all’ISIS” e facendo “un regalo di Natale” a […]

Leggi l'articolo...

Ritiro dalla Siria: Trump intende porre fine alla politica delle guerre permanenti

La decisione annunciata il 19 dicembre 2018 dal Presidente americano Trump (nella foto con Putin) di ritirare le truppe statunitensi dalla Siria e, parzialmente, dall’Afghanistan ha provocato l’isteria dei suoi oppositori. Attaccando questa decisione, anche se non sono disposti a riconoscerlo, essi stanno di fatto sostenendo la prosecuzione delle guerre imperiali nell’Asia Sudoccidentale, guerre che […]

Leggi l'articolo...

Trump ordina al Pentagono il ritiro delle truppe dalla Siria

Il 19 dicembre il Presidente Trump ha twittato: ” Abbiamo sconfitto l’ISIS in Siria, unica ragione per presidiare laggiù durante la mia Presidenza. ” La portavoce Sarah Huckabee Sanders ha dichiarato che “abbiamo avviato il rientro delle truppe a casa negli Stati Uniti e ora passiamo alla fase successiva di questa campagna”. Il New York […]

Leggi l'articolo...

Il caso Flynn potrebbe ribaltare il Russiagate

È attesa per il 18 dicembre la sentenza sul gen. Michael Flynn, consigliere per la Sicurezza Nazionale del Presidente Trump dal 20 gennaio al 13 febbraio 2017. Su Flynn pende un solo capo d’accusa: aver mentito all’FBI sul contenuto di alcune discussioni perfettamente lecite avute prima della nomina con l’ambasciatore russo negli Stati Uniti. Già […]

Leggi l'articolo...

Il dialogo commerciale tra Stati Uniti e Cina potrebbe essere disturbato dall’arresto della dirigente di Huawei

L’arresto di Meng Wanzhou (nella foto con Putin), direttrice finanziaria di Huawei Technologies, ha colto di sorpresa il mondo essendo avvenuta all’indomani della ripresa del dialogo commerciale tra Cina e Stati Uniti, deciso personalmente lo stesso giorno dai Presidenti Trump e Xi al vertice G20 a Buenos Aires. La Meng è stata arrestata dalle autorità […]

Leggi l'articolo...

Xi e Trump decidono di allentare le tensioni

Grande soddisfazione è stata espressa nelle dichiarazioni ufficiali e informali da parte cinese e americana dopo il relativo vertice. Nel comunicato ufficiale della Casa Bianca si cita il Presidente americano che afferma: “È stato un incontro straordinario e produttivo, con possibilità illimitate sia per gli Stati Uniti sia per la Cina. Lavorare col Presidente Xi […]

Leggi l'articolo...

Il G20 è stato un successo nonostante tutto

Il fatto più importante del G20 di Buenos Aires è avvenuto il primo dicembre, subito dopo la fine del programma formale. Stiamo parlando della cena tra il Presidente americano Trump e il Presidente cinese Xi Jinping, che entrambi hanno definito “molto ben riuscita”. I due leader hanno riaffermato il primato del loro rapporto personale nel […]

Leggi l'articolo...

Il quotidiano californiano Alameda Sun pubblica una lettera a favore della separazione bancaria

Il 15 novembre 2018 la testata californiana Alameda Sun ha pubblicato una lettera di Hunter Cobb, accompagnata da una significativa nota introduttiva del suo direttore. La lettera, che apre la raccolta delle missive dei lettori, si riferisce alla soluzione che affronta le cause profonde dei problemi come la crescita dei fitti, i senzatetto, l’intensificazione del […]

Leggi l'articolo...

Le prossime settimane saranno cruciali per la diplomazia tra Stati Uniti e nazioni asiatiche

Un turbinio di attività diplomatiche tra Stati Uniti e Cina lascia ben sperare che il rapporto logoro tra le due principali economie al mondo possa migliorare. Dopo una conversazione telefonica positiva del 1 novembre tra Trump e Xi Jinping, è stato deciso che i due si incontreranno in un vertice prolungato ai margini del G20, […]

Leggi l'articolo...

Sconfitto il partito della guerra alle elezioni di metà mandato

L’”ondata blu” di voti per il Partito Democratico, che era stata preannunciata e promossa dai media dominanti negli Stati Uniti, non si è materializzata alle elezioni di metà mandato del 6 novembre. I democratici hanno ripreso la maggioranza alla Camera, ma a un livello ben inferiore a quelli generalmente raggiunti dal partito di opposizione nel […]

Leggi l'articolo...

La vera battaglia diventerà chiara dopo le elezioni del 6 novembre negli Stati Uniti

Nell’ambiente tossico della politica americana odierna, è facile perdere di vista la battaglia vera che viene combattuta dagli ambienti finanziari e politici, responsabili dell’attacco alla presidenza di Donald Trump e del tentativo di destituirlo con un golpe. La vera questione di fondo, quale sia l’esito del voto il 6 novembre, resta quella di “guerra o […]

Leggi l'articolo...

Che cosa c’è in gioco alle elezioni di metà mandato negli Stati Uniti

Le iniziative diplomatiche lanciate da Donald Trump, inclusi i vertici previsti con il Presidente russo Putin e il Presidente cinese XI Jinping dopo le elezioni di metà mandato, dimostrano che egli è intenzionato a perseguire il miglioramento delle relazioni internazionali senza riguardi per le ostilità sul fronte domestico. L’incontro con il Presidente russo sarà a […]

Leggi l'articolo...

Un ex Procuratore Federale denuncia la mano britannica nel Russiagate

È significativo che l’ex Procuratore Federale di Washington Joseph diGenova abbia identificato esplicitamente il ruolo dei servizi segreti britannici nello spiare la campagna di Trump. In un’intervista per la stazione radiofonica di Washington WMAL il 15 ottobre, a diGenova è stato chiesto dei documenti relativi ai mandati del Tribunale FISC che autorizzavano intercettazioni dell’organizzazione elettorale […]

Leggi l'articolo...

Sostegno di un’importante associazione di veterani alla candidatura di Kesha Rogers

Il 19 ottobre la campagna di Kesha Rogers, candidata indipendente al Congresso nel Texas e leader del LaRouche PAC da molti anni, ha ricevuto il sostegno ufficiale della National Vietnam and Gulf War Veterans Coalition, un’organizzazione di reduci del Vietnam e della guerra del Golfo che conta oltre 250.000 membri. In una lettera alla Rogers, […]

Leggi l'articolo...

L’establishment di Washington e Londra teme l’esito delle elezioni americane

Dopo mesi di articoli che davano per sicura una vittoria del Partito Democratico americano alle elezioni di metà mandato del 6 novembre, i media dominanti cominciano a riconoscere il fatto che il cambiamento drammatico nel modo di pensare degli americani, che ha portato alla vittoria di Donald Trump nel novembre 2016, non era un fenomeno […]

Leggi l'articolo...

I candidati larouchiani negli Stati Uniti conducono una campagna sulle Quattro leggi di LaRouche

Il LaRouche Political Action Committee ha schierato due candidati nelle imminenti elezioni di metà mandato negli Stati Uniti: Kesha Rogers nel Texas e l’allevatore Ron Wieczorek nello stato agricolo del South Dakota. La Rogers si candida nella IX circoscrizione contro l’attuale congressista in carica Al Green, che guida la campagna per l’impeachment del Presidente Trump. […]

Leggi l'articolo...

Guerra e pace in ballo alle elezioni di metà mandato negli Stati Uniti

A meno di cinque settimane alle importanti elezioni di metà mandato negli Stati Uniti, sarebbe saggio considerare le parole dell’esperto tedesco Willy Wimmer, ex Viceministro della Difesa (CDU). Il 3 settembre Wimmer ha ammonito che se il 6 novembre i democratici dovessero ottenere la maggioranza alla Camera dei Rappresentanti e la usassero per destituire Trump […]

Leggi l'articolo...

Ex consigliere di Trump sostiene la candidatura di Kesha Rogers

Roger Stone, leggendario consigliere presidenziale negli Stati Uniti, attivista politico e amico di lunga data di Donald J. Trump, ieri ha manifestato pubblicamente il suo sostegno a Kesha Rogers, candidata indipendente al Congresso nel Texas. Stone, che già nel 1988 incoraggiò Trump a candidarsi alla Presidenza degli Stati Uniti e che ha ampiamente contribuito a […]

Leggi l'articolo...

Il golpe del Deep State a Washington: la trama si infittisce

Stando al New York Times del 21 settembre, il Viceministro della Giustizia americano Rod Rosenstein (foto) propose di intercettare segretamente le conversazioni del Presidente Trump nel tentativo di ricorrere al 25esimo emendamento e destituirlo dalla carica, presumendo che le intercettazioni avrebbero rivelato che è mentalmente instabile e incapace di assolvere alla funzione di Presidente. L’articolo […]

Leggi l'articolo...

Un’Assemblea Generale dell’ONU diversa dal solito

Poco risalto è stato dato, come al solito, alla parte del discorso di Donald Trump all’ONU nella quale egli ha difeso la sovranità nazionale e ha rifiutato “vecchi dogmi, ideologie screditate e cosiddetti esperti che si sono ripetutamente dimostrati erronei negli anni”. Molti Paesi del Terzo Mondo, che soffrono a causa dell’attuale ordine mondiale, hanno […]

Leggi l'articolo...

Ingerenze elettorali: sono stati i britannici, non i russi

L’ordine di desecretare i documenti del Russiagate non è stato l’unico choc per coloro che hanno ordito il tentativo di golpe contro il Presidente Trump. George Papadopoulos, durante la campagna di Trump nel 2016 giovane consigliere di seconda fila sulla politica estera, ha fornito a Martha MacCallum di Fox News un resoconto di prima mano […]

Leggi l'articolo...

Trump alle Nazioni Unite: le istituzioni hanno fallito, dobbiamo rendere tutte le nazioni “great again”

Parlando all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il Presidente americano Donald J. Trump ha prima fatto riferimento all’espansione della produzione e dell’occupazione interne nei primi due anni della sua Amministrazione, quindi ha esteso la sua espressione “Make America Great Again” a tutte le nazioni, sottolineando più volte l’importanza cruciale della cultura e dei valori di ciascuna […]

Leggi l'articolo...

Trump rompe le regole, sfida il Deep State e l’impero britannico

Il 17 settembre il Presidente Donald Trump ha dato ordine di desecretare i documenti relativi alla cosiddetta inchiesta del Russiagate. Questo ha provocato immediate reazioni di protesta. È un “abuso di potere”, hanno strillato i congressisti democratici; “avventato e pericoloso”, hanno protestato altri. I quattro rappresentanti più ad alto livello del Partito Democratico alla Camera […]

Leggi l'articolo...

Che cosa pensa veramente Trump sul commercio

Alla conferenza dello Schiller Institute a Manhattan il 13 settembre, Roger Stone (foto), amico e collaboratore di Donald Trump da quarant’anni, ha spiegato alcuni tratti del pensiero trumpiano in tema di economia. In particolare, ha sottolineato che, in sostanza, non v’è alcuno, nello staff della Casa Bianca, che abbia appoggiato il candidato Trump, con l’eccezione […]

Leggi l'articolo...

Trump rende pubblici i documenti del Russiagate sventando il golpe

I nostri lettori ricorderanno il consiglio che il LaRouchePAC diede al Presidente Trump lo scorso 26 maggio, quello di rendere pubblici i documenti del Russiagate usati dai golpisti contro di lui, al fine di allentare la loro morsa intorno a lui. Nel tardo pomeriggio di lunedì 17 settembre 2018, il portavoce stampa della Casa Bianca […]

Leggi l'articolo...

Il Regno Unito difende Al Qaeda nell’anniversario dell’11 settembre!

Lo Schiller Istitute e il LaRouchePAC rimangono mobilitati contro gli evidenti tentativi britannici di provocare un nuovo attacco missilistico contro la Siria e le forze russe ivi dispiegate da parte di Regno Unito, Francia e Stati Uniti, prendendo a pretesto un falso attacco chimico. Rimane seria, nel contempo, la minaccia di guerra anche tra le […]

Leggi l'articolo...

Il partito della guerra americano lancia una disperata escalation contro Trump

I due vistosi attacchi contro il Presidente Trump la scorsa settimana dimostrano che i suoi avversari sono determinati a usare le elezioni di medio termine per destituirlo, prima che egli smantelli l’ordine postbellico che essi cercano affannosamente di difendere. La fanfara attorno alle anticipazioni del nuovo libro di Bob Woodward (Fear: Trump in the White […]

Leggi l'articolo...

L’inquirente speciale Mueller ottiene due vittorie di Pirro

La condanna di Paul Manafort (foto), che nel 2016 funse per breve tempo da manager dell’organizzazione elettorale di Donald Trump, e il patteggiamento del suo ex avvocato Michael Cohen, entrambi avvenuti il 21 agosto, hanno suscitato l’euforia di coloro che cercano di destituire il Presidente sin dal giorno in cui fu eletto. Entrambe le cause […]

Leggi l'articolo...

Russiagate: l’ex capo della CIA alla sbarra?

La revoca del nulla osta di sicurezza all’ex capo della CIA John Brennan, decisa dal Presidente Trump, è stata accolta da urla di protesta da parte dei soliti sospetti che accusano il Presidente di attacco alla libertà di parola. Anche se è pratica comune negli Stati Uniti che gli ex capi dei servizi di sicurezza […]

Leggi l'articolo...

Il pesce puzza dalla testa: la caccia alle streghe di Mueller contro Trump

La domanda da porsi è: che cosa si intende qui per testa? Da quando denunciamo la caccia alle streghe negli Stati Uniti andiamo ripetendo che la testa è il sistema imperiale anglo-olandese, la cui capitale è la City di Londra e i cui accoliti negli Stati Uniti sono Barack Obama, la Clinton e i loro […]

Leggi l'articolo...

Trump prende di petto la quinta colonna democratica tra i repubblicani

È esploso l’atteso scontro all’interno del Partito Repubblicano dopo che il Presidente Trump ha finalmente preso di petto la quinta colonna nel partito, ovvero coloro che lavorano con i democratici per sabotare i suoi sforzi di cambiare la politica strategica ed economica americana. È risaputo che alcuni senatori repubblicani, quali John McCain, Lindsey Graham, Bob […]

Leggi l'articolo...

Russiagate: nulla di concreto

Dopo due anni di inchieste ufficiali sul Russiagate, decine di milioni di dollari spesi e migliaia di articoli e servizi sui media dominanti che ripetono le stesse accuse non dimostrate, si è giunti alla stessa conclusione espressa dal funzionario dell’FBI sotto inchiesta Peter Strzok, in uno dei suoi SMS a Lisa Page, ovvero “non v’è […]

Leggi l'articolo...

Nel mondo permane l’ambiguità dei due poteri. Gli Stati Uniti si smarcheranno?

Il vertice dei BRICS tenutosi in Sud Africa può utilmente paragonato alla Conferenza di Bandung del 1955, che riunì le nazioni africane e asiatiche per la prima volta senza la presenza delle ex potenze coloniali. La differenza rispetto a quella lontana iniziativa è che i BRICS ora rappresentano non soltanto la maggioranza della popolazione mondiale, […]

Leggi l'articolo...

USA: aumenta il divario tra la popolazione e il Congresso sul Russiagate

I duri attacchi continui contro il Presidente Trump e il suo sforzo persistente di sviluppare un rapporto di cooperazione con la Russia del Presidente Putin ignorano una realtà che gli autori degli attacchi si rifiutano di riconoscere. Stando a sondaggi recenti, sono più gli americani che sostengono Trump rispetto a quelli che lo avversano, la […]

Leggi l'articolo...

Trump mette in difficoltà i guerrafondai, ora tocca a Wall Street?

I fautori della geopolitica che fanno capo a Londra, così come i neoconservatori americani, sono stati spiazzati dalla serie di vertici iniziata a Singapore con il Presidente President Donald Trump e Kim Jong-Un, e proseguita a Helsinki con l’importante faccia a faccia di due ore tra Trump e Putin. I problemi discussi a quegli incontri […]

Leggi l'articolo...

Tracciate le linee del dopo Helsinki

“Dovrebbe essere ovvio per qualsiasi persona pensante che il miglioramento dei rapporti tra Stati Uniti d’America e Russia – e cioè tra le due nazioni che posseggono il 90% delle armi nucleari del mondo, le quali, se usate, sterminerebbero l’umanità – sia una buona cosa. Perciò, i presidenti Trump e Putin hanno il merito assoluto […]

Leggi l'articolo...

In chi dovrebbero riporre fiducia gli elettori americani?

Il giorno dopo il vertice tra Trump e Putin la stampa americana non ha lesinato le critiche al Presidente Trump poiché “non si fida” dei vertici della sicurezza e dell’intelligence. Ma per quale motivo dovrebbe fidarsi dell’ex capo della CIA John Brennan e dell’FBI James Comey, da lui rimossi, del mentitore (davanti al Congresso) James […]

Leggi l'articolo...

Vertice Trump-Putin: il nuovo paradigma in azione

Lo storico vertice tra Donald Trump e Vladimir Putin tenutosi a Helsinki il 16 luglio segna l’inizio di una nuova fase storica. Esso è il prodotto di una lunga e difficile battaglia che si svolge da ben prima dell’insediamento dei due leader alla testa dei rispettivi paesi, e che ha visto Lyndon LaRouche svolgere un […]

Leggi l'articolo...

Registrazione integrale della conferenza stampa congiunta di Putin e Trump

MoviSol, 17 luglio 2018

Leggi l'articolo...

Il vertice Trump-Putin spaventa a ragione le élite transatlantiche

Il potenziale dell’atteso vertice tra Trump e Putin per far avanzare il “nuovo paradigma” è stato uno dei temi di fondo della conferenza dello Schiller Institute tenutasi il 30 giugno e il 1 luglio nei pressi di Francoforte. Nel dare il via ai lavori, la presidente dell’istituto Helga Zepp-LaRouche ha osservato che chiunque abbia a […]

Leggi l'articolo...

La chiave per risolvere la crisi dei migranti dal Messico è la cooperazione tra Cina e Stati Uniti

L’immigrazione illegale negli Stati Uniti dal Messico e dall’America Centrale è diventata nelle ultime settimane una questione politicamente esplosiva. Ma le parti in causa farebbero bene ad apprendere una lezione da Socrate: se vuoi dare la risposta giusta, devi prima porre la domanda giusta. Nel 2015 undici milioni e mezzo di messicani di prima generazione […]

Leggi l'articolo...

Il vertice tra Trump e Putin manda in tilt i fautori della geopolitica

Appena quattro settimane dopo lo storico incontro tra Donald Trump e Kim Jong-un del 12 giugno, il Presidente americano sta per provocare altri mal di pancia nell’establishment transatlantico incontrando Vladimir Putin. Il consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton si recherà a Mosca il 27 giugno per alcuni colloqui preliminari e, nelle parole del segretario […]

Leggi l'articolo...

Prossimo passo: il vertice Trump-Putin

Nelle ultime settimane sono aumentate le voci di un possibile vertice tra il Presidente Trump e la sua controparte russa Putin. Un articolo del 16 giugno sul Washington Post cita un funzionario anonimo dell’Amministrazione americana e due diplomatici addetti ai lavori che sostengono la possibilità che i due si incontrino a luglio, quando Trump sarà […]

Leggi l'articolo...

La dichiarazione congiunta Trump-Kim Jong-un a Singapore

Dichiarazione congiunta del Presidente degli Stati Uniti Donald J. Trump e il Presidente della Repubblica Popolare Democratica di Corea Kim Jong Un al vertice di Singapore 12 giugno 2018 Il Presidente Donald J. Trump degli Stati Uniti d’America Donald J. Trump e il Presidente Kim Jong Un della Commissione per gli Affari di Stato della […]

Leggi l'articolo...

Corea: la cooperazione tra le grandi potenze può accelerare il Nuovo Paradigma

Gli spettacolari sviluppi in corso nella penisola coreana, pur non essendo ancora garantiti, dimostrano come la cooperazione tra Stati Uniti, Cina e Russia possa portare a cambiamenti storici per la pace e lo sviluppo. Nell’ultimo mese il leader nordcoreano Kim Jong-un è stato in Cina per incontrare Xi Jinping; il Ministro degli Esteri russo Sergej […]

Leggi l'articolo...

Trump dovrebbe incontrare con urgenza Putin

Circola una petizione sul sito della Casa Bianca e quello della presidenza russa, in cui si chiede ai Presidenti Trump e Putin di incontrarsi al più presto per impedire una guerra. La petizione viene firmata da cittadini in tutto il mondo e invitiamo i nostri lettori a farlo. Da molto tempo questo bollettino sollecita tale […]

Leggi l'articolo...

Russiagate: ormai evidenti le interferenze britanniche nelle elezioni americane

MoviSol, 31 maggio 2018

Leggi l'articolo...

Sarà incriminato l’ex capo della CIA Brennan?

MoviSol, 25 maggio 2018

Leggi l'articolo...

Si evolve positivamente il negoziato commerciale USA-Cina

MoviSol, 24 maggio 2018

Leggi l'articolo...

Jones: la Cina funge da “conveniente capro espiatorio” nella disputa commerciale

Mentre la delegazione commerciale americana era intenta a negoziare con la controparte cinese a Pechino, la cinese CGTN ha pubblicato un articolo del corrispondente dell’EIR William Jones, che è anche senior fellow non residente dell’Istituto di Chonyang per gli Studi Finanziari dell’Università Renmin. Sotto il titolo “la disputa commerciale America-Cina: dove non c’è una visione, […]

Leggi l'articolo...

Il nuovo paradigma sconfiggerà il partito della guerra

La risoluzione in corso dell’annosa crisi coreana offre un modello positivo per le relazioni internazionali. Per quanto intricata sia una situazione, se le grandi potenze decidono di collaborare, una soluzione si trova. Nel caso della penisola coreana, i presidenti Trump, Xi e Putin hanno collaborato, assieme a Moon e Kim Jong-un, per uno scopo comune, […]

Leggi l'articolo...

Mueller insiste nel tentato golpe contro Trump

Poiché il numeroso personale ai suoi ordini non è riuscito a trovare alcuna prova di legami tra il team di Trump e la Russia, l’inquirente speciale Robert Mueller si sta arrampicando sugli specchi e minacciando il Presidente di emettere un mandato di comparizione in caso di rifiuto da parte sua di rispondere a un elenco […]

Leggi l'articolo...

L’inchiesta di Mueller è irrimediabilmente contaminata

La scorsa settimana, la Commissione sull’Intelligence della Camera dei Rappresentanti americana ha pubblicato il suo rapporto sulle presunte interferenze russe nelle elezioni presidenziali del 2016. Come già annunciato, non sono state trovate indicazioni di collusione tra Donald Trump e la Russia, o tra questa e la sua campagna. Benché sia comunque pieno di accuse nei […]

Leggi l'articolo...

La NASA rinuncia al programma lunare?

La scorsa settimana la comunità scientifica ha appreso, per esempio da theverge.com, che la NASA ha annullato il proprio programma di sviluppo di un mezzo di allunaggio e prospezione mineraria. Per quattro anni gli ingegneri hanno lavorato al Resource Prospector (RP), destinato a ispezionare il Polo Sud lunare con la capacità di compiere carotaggi di […]

Leggi l'articolo...

Caschi bianchi: la propaganda britannica ha finto un attacco chimico a Douma?

Giovedì 12 aprile il Ministro della Difesa americano James Mattis (nella foto) aveva detto al Congresso che il Pentagono non aveva ancora elementi certi sul presunto attacco con armi chimiche avvenuti cinque giorni prima a Douma. Gli ispettori dell’OPAC erano appena arrivati a Damasco e stavano per iniziare l’ispezione del sito quando le forze americane, […]

Leggi l'articolo...

Siria: Trump con un piede nella trappola geopolitica

L’attacco missilistico condotto da Stati Uniti d’America, Francia e Gran Bretagna il 14 aprile come rappresaglia contro il presunto uso di armi chimiche a Douma non ha avuto alcun effetto sulla situazione militare, ma ha portato il mondo più vicino a uno scontro diretto tra le superpotenze. Il Presidente russo Vladimir Putin ha correttamente notato […]

Leggi l'articolo...

Fermiamo la terza guerra mondiale! L’Italia non sia complice di questa follia!

Dopo l’attacco di venerdì scorso contro la Siria, da parte di Stati Uniti, Francia e Regno Unito, e quello di stanotte, presumibilmente da parte di Israele, ripubblichiamo l’appello del LaRouchePAC contro la guerra. Da una settimana a questa parte il LaRouchePAC, il movimento dell’economista e statista americano Lyndon LaRouche, sta tempestando di email e telefonate […]

Leggi l'articolo...

E’ scoppiata una guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina?

L’annuncio del Presidente Trump di potenziali dazi per 50 miliardi di dollari su prodotti cinesi, a cui ne ha aggiunti altri 100 in risposta alla contromossa cinese, ha fatto parlare di guerra commerciale inevitabile. Ma è così? Ci sono due questioni da prendere in considerazione, che vengono generalmente ignorate dai difensori del sistema attuale in […]

Leggi l'articolo...

La Cina denuncia l’unilateralismo delle minacce americane di dazi

Le dichiarazioni del governo cinese sono generalmente diplomatiche. Ma non la risposta il 6 aprile dei ministeri cinesi del Commercio e degli Esteri all’annuncio del Presidente Trump di aver dato istruzioni di considerare altri dazi contro la Cina per 100 miliardi di Euro, perché secondo lui la Cina non aveva il diritto di reagire all’appello […]

Leggi l'articolo...

Trump manterrà la promessa elettorale di ritirarsi dalla Siria

Dopo aver dichiarato ad un comizio in Ohio il 29 marzo che “lasceremo la Siria, molto presto” ponendo fine alle guerre volute da Obama, il 3 aprile il Presidente Trump ha incaricato il National Security Council di avviare la pianificazione militare per il ritiro, stando a numerosi resoconti sui media. Reuters riferisce che per il […]

Leggi l'articolo...

Nel 1999 Trump sostenne l’Iniziativa di Difesa Strategica

In un’intervista con Wolf Blitzer per la CNN, il 28 novembre 1999 Donald Trump propose di rilanciare l’Iniziativa di Difesa Strategica di Ronald Reagan, cioè di Lyndon LaRouche. “Se parliamo di nucleare, questa nazione, noi, abbiamo bisogno di uno scudo”, disse. “Un’Iniziativa di Difesa Strategica?”, ribatté Blitzer. “Poiché la Russia è instabile, abbiamo bisogno di […]

Leggi l'articolo...

Il Russiagate era una bufala, ora sotto inchiesta è l’FBI

Il 13 marzo la Commissione sull’Intelligence della Camera dei Rappresentanti americana ha annunciato di aver chiuso la sua inchiesta, durata 14 mesi, sulla presunta “collusione o sul presunto coordinamento tra la campagna di Trump e la Russia per influenzare le elezioni presidenziali del 2016”, non avendo trovato alcuna prova a carico. La Commissione continuerà ad […]

Leggi l'articolo...

La caccia alle streghe del Russiagate aumenta il pericolo di guerra

La mancanza di prove concrete a sostegno delle accuse di interferenza nelle elezioni americane o “collusione” del team di Trump con i russi non ha impedito all’inquirente speciale Robert Mueller di escogitare nuove teorie del complotto nel tentativo di destituire Donald Trump. Negli ultimi giorni Mueller ha incriminato tredici cittadini e tre società russi che, […]

Leggi l'articolo...

Non sono cessate le interferenze britanniche nelle elezioni americane

L’euforia mediatica per le incriminazioni di tredici cittadini e tre enti russi emesse il 16 febbraio dall’inquirente speciale Robert Mueller per presunte “interferenze” nelle elezioni americane del 2016 deve essere messa in prospettiva. – L’affare risale a un caso ampiamente pubblicizzato nel 2014 e nulla c’è tra i capi di accusa che non sia noto […]

Leggi l'articolo...

IL PASSO SUCCESSIVO

Pace e crescita economica!

La Campagna

Editoriali e Video

  • Infrastrutture e corridoi di sviluppo per Mediterraneo, Africa e Asia

    Infrastrutture e corridoi di sviluppo per Mediterraneo, Africa e Asia

  • 1

L’archivio sul vecchio sito

Login Form

scathd.com boxfetish.net extremeclip.net