image

image

Category Archives: Economia

Il nuovo Quantitative Easing della BCE: prossimi al denaro a pioggia

Il presidente uscente della BCE Mario Draghi ha annunciato il 12 settembre un nuovo programma di Quantative Easing, giustificato dal bisogno di stimolare la crescita nell’Eurozona. Ma il board della BCE si è spaccato, con una forte opposizione di Francia, Germania e Olanda. I tre governatori di questi Paesi rappresentano la metà dell’eurozona in termini […]

Leggi l'articolo...

Non possiamo aspettare che si abbatta lo tsunami sul sistema finanziario

Il crollo del sistema finanziario globale è dietro l’angolo. Gli analisti discutono se sarà scatenato dallo scoppio della bolla dei corporate bond o da una crisi del debito sovrano come quella che si sta sviluppando in Argentina, il cui governo ha annunciato un “debt reprofiling” (altri lo chiamano insolvenza) e ha reintrodotto i controlli sui […]

Leggi l'articolo...

“Regime change” nella politica monetaria discusso a Jackson Hole

La riunione annuale dei banchieri centrali a Jackson Hole dal 22 al 24 agosto potrebbe essere ricordata come quella in cui si raggiunsero livelli di follia impensabili. Due proposte, una avanzata prima del vertice e una durante lo stesso, esemplificano tale follia: la proposta di BlackRock per un “regime change” in politica monetaria e la […]

Leggi l'articolo...

La fine del sistema neoliberista: non è colpa della Cina!

Mentre si moltiplicano i segni di un’imminente “recessione globale”, il consenso quasi unanime sui media è che la causa principale della crisi sarebbe nella “guerra commerciale” tra Cina e Stati Uniti o, detto in altri termini, nella tendenza imperiale cinese rappresentata dalla Iniziativa Belt and Road (BRI), unita all’”incompetenza” e “impulsività” di Trump. Invece di […]

Leggi l'articolo...

Il bazooka delle banche centrali e le destabilizzazioni non salveranno il sistema

Il rapporto della Camera dei Lord intitolato “Politica Estera Britannica in un Ordine Mondiale in Cambiamento”, pubblicato nel dicembre 2018 , prende di mira quattro nazioni per azioni di intervento e destabilizzazione: Cina, Russia, India e Stati Uniti d’America. Si tratta esattamente delle quattro potenze che Lyndon LaRouche identifico come le uniche che, se alleate, […]

Leggi l'articolo...

L’industria finanziaria detta la politica dell’UE sul clima

Christian Thimann, ex manager di AXA e consulente della Commissione dell’UE e della BCE, ha rivelato che la politica europea sul clima è stata dettata dall’industria finanziaria. Parlando a una conferenza ospitata dalla House of Finance dell’Università “Goethe” di Francoforte il 7-8 giugno, Thimann ha dichiarato: “Se leggete l’accordo [COP21], improvvisamente all’articolo 2 viene citato […]

Leggi l'articolo...

Gli zombie del clima e la bolla speculativa della Finanza Verde

Il movimento Extinction Rebellion (XR) ha ottenuto il primo successo nel Regno Unito, dove il primo maggio la Camera dei Comuni ha adottato la sua richiesta di dichiarare una “Emergenza climatica”. XR ora blocca il traffico e deturpa i monumenti, ma ci si attende che, come il movimento di protesta anarchico nel 1968, la sua […]

Leggi l'articolo...

La BCE riprenderà il QE benché sia clamorosamente fallito

Si profila una nuova ondata di espansione monetaria, dopo che Draghi (foto) ha annunciato che a settembre la BCE discuterà nuove modalità di Quantitative Easing (QE) e alla vigilia di una probabile riduzione dei tassi della Federal Reserve il 31 luglio. Dunque, le banche centrali stanno ripetendo gli stessi errori di questi ultimi anni, commessi […]

Leggi l'articolo...

La Deutsche Bank va verso il precipizio

La scorsa settimana, la Deutsche Bank ha pubblicato i dati del secondo trimestre, accusando una perdita netta di 3,15 miliardi di euro, di cui 2,94 solo nel settore investment. La banca ha annunciato 18.000 licenziamenti in tutto il mondo, equivalenti al 20% del personale. Benché il portafoglio derivati di DB sia di 48.000 miliardi di […]

Leggi l'articolo...

Crisi finanziaria: la BRI lancia di nuovo l’allarme

Nel suo rapporto economico annuale pubblicato il 30 giugno, la Banca dei Regolamenti Internazionali lancia l’allarme di una crisi finanziaria a causa del sovraindebitamento delle imprese nelle economie avanzate – un argomento che MoviSol ha trattato molte volte. Il mercato da 3,5 mila miliardi di dollari in quelli che sono chiamati “prestiti a leva” – […]

Leggi l'articolo...

Deutsche Bank: da Bad Bank a Lemming Brothers

Undici anni dopo il crac del 2008, la Deutsche Bank si rifiuta ancora di imparare la lezione. Si è concentrata sul mondo parallelo dei derivati invece di tornare a finanziare l’economia reale. Il risultato è che il valore delle sue azioni è piombato dai 107 Euro del 2008 al livello abissale di 6 Euro oggi. […]

Leggi l'articolo...

Le guerre commerciali geopolitiche devono fare posto alla cooperazione

Il contrasto tra l’ottimismo nel futuro in Asia e il pessimismo nel mondo transatlantico è diventato ancor più evidente per Helga Zepp-LaRouche durante la sua visita di dieci giorni in Cina (dal 15 al 24 maggio), soprattutto alla luce del risultato delle elezioni del Parlamento Europeo e dell’escalation della guerra commerciale tra Stati Uniti e […]

Leggi l'articolo...

I dipendenti milionari di Deutsche Bank e l’urgenza della separazione bancaria

Mentre le azioni di Deutsche Bank sono scese al di sotto dei 7 euro e le soluzioni “di mercato” per il salvataggio falliscono, emerge che la megabanca tedesca è l’istituto finanziario europeo col più alto numero di dipendenti con redditi che superano ciascuno il milione di euro. Secondo un’inchiesta del quotidiano economico francese Les Echos […]

Leggi l'articolo...

Per partecipare alla Nuova Via della Seta, l’Europa deve migliorare le proprie infrastrutture

Per gli europei, aderire alla Nuova Via della Seta (BRI, Belt and Road Initiative) non basta: occorre mettere le proprie infrastrutture in condizione di approfittarne. È questo che si comincia finalmente a chiedere in Germania e Italia. Il 30 aprile si è tenuta la seconda riunione pubblica della Task Force Cina, presieduta dal sottosegretario Michele […]

Leggi l'articolo...

LaRouche aveva ragione sulle manifatture, gli economisti avevano torto

Nel numero di maggio, la pubblicazione economica Quartz smonta le tesi miracolistiche degli economisti moderni riguardo all’automazione e al settore IT. L’articolo, firmato da Gwynn Guilford e intitolato “L’errore epico sulle manifatture che è costato milioni di posti di lavoro” discute di produttività, competizione estera e perdita di posti manifatturieri nell’economia americana dagli anni Novanta. […]

Leggi l'articolo...

Il Fondo Monetario studia nuovi modi per rubarci i soldi

Uno studio dello staff del Fondo Monetario Internazionale pubblicato lo scorso febbraio fa pensare che le autorità finanziarie siano pronte a svalutare il denaro per salvare il sistema finanziario da un crac imminente. Il rapporto, dal titolo Monetary Policy with Negative Interest Rates: Decoupling Cash from Electronic Money, propone di deprezzare il denaro fisico per […]

Leggi l'articolo...

La Cina costruisce l’hub ad alta tecnologia più grande al mondo

Il 18 febbraio il Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese ed il Consiglio di Stato della Cina hanno reso noti piani dettagliati per lo sviluppo della “Greater Bay Area” che va dalla regione costiera di Guangdong fino a Hong Kong e Macao. Il progetto promette di diventare uno dei più grandi centri di produzione industriale […]

Leggi l'articolo...

Il rallentamento dell’economia non può essere affrontato con misure convenzionali

I resoconti dell’ultima riunione del Federal Reserve Open Market Committee (FOMC) il 29-30 gennaio rivelano che la Fed sta discutendo di interrompere il rientro dal Quantitative Easing e quindi di riprendere la politica monetaria espansiva entro l’anno. Allo stesso tempo, la BCE ha segnalato indirettamente di essere pronta a riattivare il “bazooka” se dovesse essere […]

Leggi l'articolo...

Il 2019 sarà l’anno del meltdown finanziario?

Gli stessi che nel 2007 vi dicevano che non v’era alcuna crisi sistemica in corso ora vi raccontano che i mercati finanziari non stanno collassando e le perdite del 2019 sono dovute a cause specifiche e isolate. Così, per esempio, la perdita di circa il dieci per cento del Dow Jones sarebbe dovuta alla cosiddetta […]

Leggi l'articolo...

Yan Xuetong mette in guardia dalla crisi che potrebbe colpire Stati Uniti e Cina assieme

Rispondendo all’articolo-domanda “Chi comanderà il mondo?” sulla copertina di Foreign Affairs, sulla medesima rivista lo studioso cinese Yan Xuetong, decano dell’Istituto per le Relazioni Internazionali dell’Università di Tsinghua, si è espresso criticamente contro il “trumpismo” che a suo dire comporterebbe “l’abdicazione dalla guida politica del globo”, ma nota come ciò sarebbe il risultato dell’aver “spinto […]

Leggi l'articolo...

Stanno dicendo che è in arrivo un’altra crisi, noi diciamo come risolverla

La Presidente della Federal Reserve Janet Yellen al suo discorso di addio ha messo in guardia da un nuovo crac finanziario e dalle “gigantesche bolle” all’interno del sistema economico mondiale. Gli avvertimenti si fanno sempre più insistenti. Le megabanche di Wall Street e di Londra hanno “preparato” un’altra crisi finanziaria per noi. La più grande […]

Leggi l'articolo...

La bolla dei debiti societari e il crac finanziario prossimo venturo

Nel passato, i banchieri centrali parlavano solo una volta l’anno. Dallo scoppio della crisi finanziaria nel 2008, gli interventi pubblici si susseguono a scadenza infrasettimanale. Non è però cambiato l’uso dell’understatement quando le cose si mettono al peggio o c’è il rischio di qualche crisi. Anche il Fondo Monetario segue questa regola. Perciò, quando sull’IMF […]

Leggi l'articolo...

Gli stress test delle banche europee: uno scherzo di cattivo gusto

Il 2 novembre l’Autorità Bancaria Europea (EBA) ha pubblicato i risultati degli stress test del 2018 per quarantotto grandi banche europee, giungendo alla conclusione che esse oggi siano “più resilienti agli shock finanziari”. Naturalmente, i risultati non avrebbero potuto essere differenti perché i test sono una sceneggiata. La stessa idea che la vigilanza bancaria pubblichi […]

Leggi l'articolo...

Lo scandalo delle transazioni “cum/ex” scuote l’Europa e dimostra l’urgenza della separazione bancaria

L’opinione pubblica europea sta apprendendo con sgomento del grande scandalo dell’evasione e frode fiscale da parte delle “banche universali”, ricavandone un solidissimo argomento in favore della separazione bancaria secondo il netto e semplice modello della Glass-Steagall. Il cosiddetto scandalo del “cum/ex” dimostra come l’Unione e la Commissione Europea siano dalla parte delle banche, sacrificando le […]

Leggi l'articolo...

Lyndon LaRouche sul credito pubblico

Nel corso di una conferenza a New York il 13 ottobre, Will Wertz ha ricordato le quattro leggi cardinali di LaRouche, prima tra tutte la legge Glass-Steagall, e il credito pubblico. Pubblichiamo uno stralcio del suo intervento, che risponde anche al dibattito in corso in Italia sui conti pubblici e sul reddito di cittadinanza, piuttosto […]

Leggi l'articolo...

La crisi finanziaria turca: “è il tapering, sciocco”

All’inizio dell’anno, il nostro sito previde che il tentativo delle banche centrali di ridurre l’espansione monetaria (tapering) avrebbe fatto saltare il sistema. Citammo l’ex economista capo della Banca per i Regolamenti Internazionali William White, che denunciò i “numerosi punti di frattura” del sistema, pronti ad esplodere in caso di riduzione della liquidità, e ricordammo la […]

Leggi l'articolo...

Così l’abolizione del sistema di Bretton Woods condusse alla speculazione sfrenata

Il 15 agosto 2018 ha segnato il 47mo anniversario della fine del sistema di Bretton Woods, annunciata dal Presidente americano Richard Nixon con lo sganciamento del dollaro dal sistema di riserva aurea e la libera fluttuazione del valore della valuta in cui erano denominati gli scambi mondiali. Quella decisione segnò un punto di svolta e […]

Leggi l'articolo...

Debito sovrano: iniziate le grandi manovre per la fine degli acquisti della BCE

A ottobre la BCE ridurrà gli acquisti dei titoli sovrani a venti miliardi al mese, per sospenderli del tutto a fine dicembre. Il nervosismo per come reagirà il governo “populista” italiano alle inevitabili tensioni sui mercati si diffonde, alimentato anche ad arte. In realtà vi sono diversi modi con i quali l’Italia potrebbe difendere il […]

Leggi l'articolo...

Resta alto il rischio derivati delle banche europee

Il 19 luglio Mediobanca ha pubblicato il rapporto semestrale sulle banche europee aggiornato a fine giugno 2017, che include le cifre dell’esposizione in derivati, compresi i famigerati “Level 3”, delle ventuno principali banche europee. I dati sono basati su “fair value”, valori di bilancio, ecc. e quindi non necessariamente sui veri valori di mercato, ma […]

Leggi l'articolo...

La “riforma” finanziaria di Obama ha ricreato la bolla dei CDS

Michael Greenberg, ex direttore del settore Trading e Mercati della Commodities Futures and Trading Commission (CFTC), ha lanciato l’allarme sulla bolla dei credit default swap (CDS), le cosiddette coperture del rischio di insolvenza, che svolsero un ruolo centrale nel trasmettere il contagio dopo lo scoppio della bolla dei subprime nel 2007-2008. Il volume dei CDS […]

Leggi l'articolo...

Le banche centrali riducono la liquidità e gli junkies tremano

I timidi passi mossi dalle banche centrali per ridurre il Quantitative Easing hanno già innescato una dinamica che sta accelerando il meltdown del sistema. Il rialzo dei tassi americani sta provocando una fuga di capitali dalle economie emergenti, mentre il rallentamento dall’espansione monetaria aumenta i rischi di default su molte categorie di debiti privati e […]

Leggi l'articolo...

Mission Impossible per Deutsche Bank

Come abbiamo riferito la scorsa settimana, Deutsche Bank ha annunciato un forte ridimensionamento del settore investment e ha riorganizzato gli organi direttivi nella speranza di frenare l’emorragia che dura da diversi anni. Specialmente la sua divisione negli Stati Uniti, che svolge quasi esclusivamente attività di banca d’affari, si trova in una situazione molto precaria. Il […]

Leggi l'articolo...

Il fantasma di Herrhausen aleggia su Deutsche Bank

Il 24 maggio l’annuncio di Deutsche Bank che ridurrà “ben oltre” settemila posti di lavoro (alcuni dicono diecimila), o oltre il 10% dei suoi 97mila dipendenti, con la sua banca d’affari che dovrebbe perdere il 25% dei suoi dipendenti, è stato sufficiente a provocare grande ansia tra i banchieri londinesi. Pochi giorni prima, in un’intervista […]

Leggi l'articolo...

Aumenta il rischio di crac e con esso il dilemma delle banche centrali

Alcuni funzionari della Federal Reserve temono che la linea di “tapering” della banca, per quanto graduale, possa ancora scatenare un crollo a catena del sistema finanziario. Lael Brainard (nella foto), ex Sottosegretaria al Tesoro e attuale membro del Consiglio della Fed, considerata una “colomba” in politica monetaria, ha lanciato un allarme piuttosto dettagliato – per […]

Leggi l'articolo...

E’ già cominciata l’era post-Draghi nella BCE?

Due recenti azioni di rappresentanti della BCE sollevano l’interrogativo se non sia già iniziata la transizione da Mario Draghi (nella foto con Ignazio Visco) al suo successore alla guida della banca, che si insedierà ufficialmente nell’ottobre 2019. Costui dovrebbe essere Jens Weidmann, l’attuale capo della Bundesbank, le cui vedute notoriamente divergono da Draghi su molti […]

Leggi l'articolo...

La BCE ammette che si può uscire dall’Euro

In un’audizione al Parlamento Europeo il 9 aprile, il Vicepresidente della BCE Vitor Constancio (nellal foto) ha contraddetto il Presidente Mario Draghi e la sua isterica pretesa che l’euro sia “irreversibile”. Constancio ha risposto a una domanda su Target2, che contabilizza gli acquisti di titoli, di stato e delle imprese, da parte della BCE. La […]

Leggi l'articolo...

Ex supervisore americano lancia l’allarme sul sistema finanziario

Una settimana prima del previsto rialzo dei tassi americani, in un’intervista per Barron’s l’ex presidente del Fondo di garanzia dei depositi americano (Federal Deposit Insurance Corporation) Sheila Bair ha lanciato un forte allarme sulla situazione precaria del sistema bancario americano e sull’esplosiva qualità delle bolle dei debiti societari e delle famiglie. Presentandola, la rivista ha […]

Leggi l'articolo...

I tagli alle tasse negli Stati Uniti gonfiano la bolla, ma non impediranno che scoppi

Lo scorso dicembre Jamie Dimon (nella foto), A.D. di JP Morgan Chase, ha definito il disegno di legge repubblicano per ridurre le tasse, appena approvato, un “QE4”, ovvero la quarta edizione della politica di Quantitative Easing delle banche centrali. A suo tempo avevamo avvertito che le grosse società americane avrebbero usato la riduzione delle tasse […]

Leggi l'articolo...

Un esperto spiega il segreto della grande capacità infrastrutturale del Giappone: la banca nazionale

Daisuke Kotegawa, ex direttore del FMI per il Giappone e già direttore generale del Ministero delle Finanze di quel Paese, ha scritto per l’Executive Intelligence Review un articolo su come il Giappone abbia generato il credito per i suoi famosi treni ad alta velocità, i cosiddetti “bullet trains”, i Mag-lev (treni a levitazione magnetica) e […]

Leggi l'articolo...

Mario Draghi e il crac in arrivo

Il “lunedi nero” della borsa di New York il 5 febbraio, nel quale il Dow Jones con la variazione inferiore al -6% ha fatto registrare il massimo crollo infragiornaliero della storia, ha suscitato brividi planetari, ma non ha sorpreso coloro, come i nostri lettori, che sanno che il sistema ha il destino segnato e che […]

Leggi l'articolo...

Di fronte al crac in arrivo, la BCE ripete gli errori del passato

Mentre si moltiplicano i segnali del crac finanziario in arrivo, la Banca Centrale Europea fa sapere di essere pronta a versare benzina sul fuoco. In un discorso pronunciato a Lubiana il 3 febbraio, il membro del Consiglio Esecutivo Benoit Coeuré ha affermato che, se scoppiasse una nuova crisi, la banca abbasserebbe i tassi già negativi, […]

Leggi l'articolo...

L’ex economista capo della BRI la pensa come LaRouche sul crac imminente

Nel 1995 Lyndon LaRouche pubblicò l’ormai famoso diagramma della “tipica funzione di collasso”, detta anche “tripla curva”, stabilendo così la propria autorità nel prevedere la natura del collasso del sistema finanziario, che si verificò poi puntualmente nel 2007/2008. Il diagramma mostrava qualitativamente, cioè in forma pedagogica, le curve divergenti dell’economia reale da una parte, e […]

Leggi l'articolo...

A Davos la Cina sfida la comunità internazionale a correggere il sistema finanziario

Pur mancando il Presidente cinese Xi Jinping al Forum Economico Mondiale di Davos, gran parte delle discussioni ha riguardato la Cina. La delegazione da Pechino, composta di funzionari politici e imprenditori, era capeggiata dall’economista Liu He, il quale è stato per molti anni un consigliere poco noto del presidente e soltanto quest’anno è stato eletto […]

Leggi l'articolo...

Debito e imprese zombie fanno male alle banche: urge la legge Glass-Steagall

Secondo un servizio di Bloomberg basato sui rapporti trimestrali delle megabanche di Wall Street, quattro di esse hanno perso oltre un miliardo di dollari nel crollo, ancora in corso, del gruppo Steinhoff. Il conglomerato sudafricano con proiezione internazionale (i suoi bond sono finiti in pancia alla BCE) non è ancora formalmente in bancarotta, ma la […]

Leggi l'articolo...

Ai soci della ex Banca Popolare di San Felice: separazione bancaria e rinascita

MoviSol, 19 gennaio 2018

Leggi l'articolo...

Movisol contribuisce al dibattito sulla “nuova economia” presso il Centro Culturale F. L. Ferrari di Modena

MoviSol, 18 gennaio 2018

Leggi l'articolo...

Senza separazione bancaria si prospetta un crac nel 2018

Se non vi sarà un cambiamento paradigmatico nella politica finanziaria ed economica, il sistema finanziario transatlantico è destinato al collasso. La politica di espansione monetaria delle banche centrali ha gonfiato le bolle finanziarie nei mercati azionari e obbligazionari, nel settore immobiliare, nei crediti al consumo, ecc. I dati di fine anno per l’Eurosistema mostrano che […]

Leggi l'articolo...

Perché Draghi deve comparire di fronte alla Commissione d’inchiesta

MoviSol, 21 novembre 2017

Leggi l'articolo...

Un altro economista comportamentista ottiene il premio Nobel

Lyndon LaRouche sosteneva tempo fa che i vincitori del Premio Nobel per l’Economia sono gli unici al mondo ad avere il privilegio di ottenere una certificazione della propria idiozia. Richard Thaler è uno di questi. Autore nel 2008 assieme a Cass Sustein del libro “Nudge: la spinta gentile” (più fedelmente “La gomitata: migliorare le decisioni […]

Leggi l'articolo...

I banchieri vedono il crac in arrivo e preparano il prelievo forzoso

A giudicare dal numero degli avvertimenti sul crac finanziario imminente che vengono improvvisamente lanciati da banchieri e istituzioni finanziarie ci si chiede se stavolta faranno qualcosa per impedirlo. Ma l’unico rimedio, quello di separare la bolla che scoppia dall’economia reale, con la riforma Glass-Steagall, non è sull’agenda. Invece, si pratica e si parla sempre più […]

Leggi l'articolo...

L’UE pianifica la soluzione argentina

Nel 2001, nel mezzo della feroce crisi finanziaria argentina, il ministro dell’Economia Domingo Cavallo applicò il famoso “corralito”, e cioè il blocco ai conti correnti, per cercare di fermare la fuga dei depositi causata dalla disastrosa politica economica portata avanti dallo stesso Cavallo (nella foto, una manifestazione contro il corralito). Quella politica economica era molto […]

Leggi l'articolo...

Solo i ciechi non vedono il crac in arrivo

Il secondo grande crac finanziario è in arrivo e le banche centrali assistono impotenti, accapigliandosi sulla scelta tra l’anticiparlo con una manovra sui tassi o il cercare di ritardarlo continuando la politica espansiva, anche se questo significa aumentare ulteriormente la bolla del debito. Così si è vista una Janet Yellen alzare i tassi e annunciare […]

Leggi l'articolo...

Crisi economica o nuovo umanesimo?

MoviSol, 29 giugno 2017

Leggi l'articolo...

Galloni e MoviSol a Mirandola venerdì 28 aprile 2017

Invitiamo i nostri lettori alla conferenza su “Crisi economica o nuovo umanesimo?”, con l’economista Nino Galloni e Flavio Tabanelli di MoviSol, che si terrà venerdì 28 aprile alle ore 19 a Mirandola (Modena). Per approfondire

Leggi l'articolo...

Venti di cambiamento? Trump evoca il Sistema Americano di Economia Politica

In due occasioni separate la scorsa settimana il Presidente Trump ha evocato la necessità di ristabilire il Sistema Americano di Economia Politica, per far sì che gli Stati Uniti d’America tornino a essere una grande nazione manifatturiera, con tariffe protettive, fair trade, investimenti nelle infrastrutture e posti di lavoro ben pagati. Trump ha associato espressamente […]

Leggi l'articolo...

Quando la BCE chiude un occhio sui derivati di Deutsche Bank e sulla propria inchiesta

La Banca Centrale Europa e il suo Single Supervision Mechanism (SSM) devono difendersi da accuse circostanziate di aver protetto la bomba dei derivati di Deutsche Bank (e sicuramente di altre megabanche europee), così esponendo l’intero sistema bancario al rischio di esplosione. Secondo una inchiesta de Il Sole 24 Ore, pubblicata il 17 marzo, il SSM […]

Leggi l'articolo...

Un altro “successo” per gli Eurocrati: la Grecia non riesce a uscire dalla trappola del debito

L’Ufficio Parlamentare del Bilancio in Grecia ha pubblicato il 16 marzo un rapporto dal titolo “La trappola del debito”, in cui si afferma che l’enorme fardello del debito del Paese è insostenibile e va ridotto significativamente se si vuole la crescita. Il rapporto fa notare che benché la Grecia sia riuscita a ridurre il deficit […]

Leggi l'articolo...

Draghi non può nascondere l’incombente disastro finanziario

Mentre Mario Draghi sosteneva, alla conferenza stampa della BCE il 9 marzo, che la politica di QE starebbe funzionando alla grande, gli ultimi dati dell’Eurozona mostrano che essa, al contrario, sta creando squilibri crescenti e pericolosi. Draghi ha pontificato sulla crescita nell’Eurozona e sui “quattro milioni di posti di lavoro” creati negli ultimi tre anni. […]

Leggi l'articolo...

Economista dell’Università di Pechino: il Sistema Americano dietro al miracolo economico cinese

MoviSol, 10 marzo 2017

Leggi l'articolo...

Crisi bancaria? Si risolve solo con la legge Glass-Steagall

MoviSol, 4 gennaio 2017

Leggi l'articolo...

Il compito urgente del nuovo anno: cambiare l’agenda degli Stati Uniti

MoviSol, 2 gennaio 2017

Leggi l'articolo...

Di fronte al proprio fallimento, i leader europei si trincerano

Il centro del potere economico mondiale si è spostato da molto tempo fuori del mondo transatlantico. La nuova dinamica è incentrata sulla Cina, è sostenuta da Russia, India e una miriade di altri Paesi in via di sviluppo in Asia, Africa e Sud America che ne entrano a far parte entusiasticamente. Perfino gli Stati Uniti […]

Leggi l'articolo...

La BCE e l’UE vogliono punire l’Italia con la Troika

La scorsa settimana, la Banca Centrale Europea ha preso due decisioni che mostrano la ferma determinazione delle istituzioni dell’UE a perseguire le stesse politiche respinte dagli elettori italiani al referendum del 4 dicembre e “punire” l’Italia per l’esito del voto. Da una parte, la BCE ha annunciato la prosecuzione dell’accanimento terapeutico nei confronti del sistema […]

Leggi l'articolo...

La Glass Steagall determina le elezioni presidenziali americane

In un discorso pronunciato nella Carolina del Nord il 26 ottobre, Donald Trump ha promesso di ripristinare la legge di separazione bancaria Glass-Steagall se verrà eletto. Qualunque sia la motivazione di Trump, il suo intervento è servito a portare il tema in primo piano nell’ultima settimana di campagna elettorale. Il ripristino della Glass-Steagall fu inserito […]

Leggi l'articolo...

Russia & India Report: senza i BRICS l’economia mondiale tornerà alla crisi del 1929

In un articolo pubblicato su Russia & India Report dal titolo “Ai BRICS non manca la malta: quello che i detrattori dovrebbero sapere”, l’analista Rakes Krishnan Simha scrive: “La maggior parte delle odierne istituzioni multilaterali non hanno più alcun peso. Il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale, per esempio, furono istituite verso la fine […]

Leggi l'articolo...

Su Deutsche Bank si fanno strada le idee di LaRouche

MoviSol, 20 ottobre 2016

Leggi l'articolo...

Trump e Clinton non sono una scelta accettabile: vota LaRouche ed Hamilton

MoviSol, 18 ottobre 2016

Leggi l'articolo...

I BRICS chiedono un ordine internazionale multipolare, la fine della guerra in Siria e l’industrializzazione delle nazioni emergenti.

MoviSol, 17 ottobre 2016

Leggi l'articolo...

Deutsche Bank: la BCE ha truccato i bilanci per gli stress test

MoviSol, 13 ottobre 2016

Leggi l'articolo...

Anche l’Europa ha bisogno delle 4 leggi di LaRouche

Col pericolo di un crac finanziario a catena che diventa sempre più evidente, ed è alimentato dal crollo dei Deutsche Bank e dalla denuncia della frode ai danni dei correntisti di alcuni banche americane, come Wells Fargo, c’è un nuovo senso di urgenza che occorre fare “qualcosa”. Quel “qualcosa” è stato identificato chiaramente dall’economista Lyndon […]

Leggi l'articolo...

Kotegawa: Glass-Steagall ed arresto dei banchieri responsabili!

MoviSol, 11 ottobre 2016

Leggi l'articolo...

Movisol ad Alba il 12 novembre sulla separazione bancaria

MoviSol, 8 ottobre 2016

Leggi l'articolo...

La Commissione d’Inchiesta toscana propone la Glass-Steagall per MPS

MoviSol, 4 ottobre 2016

Leggi l'articolo...

Vitrenko: violati i diritti economici e umani in Ucraina

MoviSol, 3 ottobre 2016

Leggi l'articolo...

Il Presidente brasiliano Temer ammette: appartengo a Wall Street

MoviSol, 30 settembre 2016

Leggi l'articolo...

Come affrontare il collasso di Deutsche Bank e del sistema bancario occidentale

MoviSol, 30 settembre 2016

Leggi l'articolo...

La Glass Steagall è l’unica alternativa al collasso economico, in Europa e USA

MoviSol, 28 settembre 2016

Leggi l'articolo...

Cheminade al Forum di “Produrre in Francia”: Glass-Steagall e cooperazione coi BRICS

MoviSol, 22 settembre 2016

Leggi l'articolo...

Appello all’ONU: un nuovo paradigma per gli obiettivi comuni del genere umano!

Schiller Institute, 17 settembre 2016

Leggi l'articolo...

AAA Cercasi titoli da acquistare per la BCE

MoviSol, 15 settembre 2016

Leggi l'articolo...

La dinamica della Nuova Via della Seta apre a grandi possibilità

MoviSol, 14 settembre 2016

Leggi l'articolo...

Tornano il bail-in e il furto delle pensioni

MoviSol, 8 settembre 2016

Leggi l'articolo...

Helga Zepp-LaRouche intervistata da The Hindu

MoviSol, 6 settembre 2016

Leggi l'articolo...

Il G20 conferma la svolta storica nei rapporti internazionali

MoviSol, 6 settembre 2016

Leggi l'articolo...

LaRouche al Congresso: approvare la legge Glass-Steagall prima del crac

MoviSol, 3 settembre 2016

Leggi l'articolo...

La prevenzione antisismica vittima dell’austerità

MoviSol, 2 settembre 2016

Leggi l'articolo...

Al G20 si parlerà di nuova architettura economica e finanziaria

MoviSol, 2 settembre 2016

Leggi l'articolo...

Gli accademici scoprono che la green economy non è verde né economica

MoviSol, 21 agosto 2016

Leggi l'articolo...

Il megaspeculatore Paul Singer loda Mauricio Macri

MoviSol, 18 agosto 2016

Leggi l'articolo...

La Cina finanzia i progetti di “Una Cintura, Una Via” con circa 1,2 bilioni di dollari

MoviSol, 18 agosto 2016

Leggi l'articolo...

Agganciarsi a quale ripresa? Il vero tema è la produttività della “potenza eurasiatica” perseguita dalla Cina

MoviSol, 17 agosto 2016

Leggi l'articolo...

L’Iniziativa di Difesa Strategica e il pericolo odierno di guerra nucleare

MoviSol, 16 agosto 2016

Leggi l'articolo...

A Ferragosto, barlumi di verità sul credito pubblico

MoviSol, 16 agosto 2016

Leggi l'articolo...

Il risultato del Quantitative Eeasing: il Financial Times vede la “fine del mondo”

MoviSol, 14 agosto 2016

Leggi l'articolo...

Deutsche Bank: la nazionalizzazione di Martin Hellwig o il salvataggio condizionato di Helga Zepp-LaRouche?

MoviSol, 12 agosto 2016

Leggi l'articolo...

La Corte dei Conti definisce illegali i derivati di Morgan Stanley acquistati da Mario Draghi con la ricchezza nazionale

MoviSol, 8 agosto 2016

Leggi l'articolo...

Nessun salvataggio delle banche europee, ma adozione della prospettiva LaRouche-Herrhausen

MoviSol, 4 agosto 2016

Leggi l'articolo...

‘Stress test’: la frode continua

MoviSol, 4 agosto 2016

Leggi l'articolo...

Il China Daily riconosce il ruolo dell’EIR nella Conferenza ‘Think 20’ di Pechino

MoviSol, 2 agosto 2016

Leggi l'articolo...

Il metodo di Herrhausen sfidò il Sistema Transatlantico

MoviSol, 1 agosto 2016

Leggi l'articolo...

IL PASSO SUCCESSIVO

Pace e crescita economica!

La Campagna

Editoriali e Video

  • Infrastrutture e corridoi di sviluppo per Mediterraneo, Africa e Asia

    Infrastrutture e corridoi di sviluppo per Mediterraneo, Africa e Asia

  • 1

L’archivio sul vecchio sito

Login Form

scathd.com boxfetish.net extremeclip.net